cronaca

Bit 2015; Orvieto c’era, ma si scopre solo in seconda battuta

lunedì 16 febbraio 2015
di G. An.
Bit 2015; Orvieto c’era, ma si scopre solo in seconda battuta

Non credevamo di riuscire a tanto. Di far scomodare l’assessore Regionale al Turismo, Fabrizio Bracco, a replicare con estrema urgenza alla reale constatazione che la considerazione di Orvieto alla Bit di Milano non era la stessa che hanno avuto altre realtà regionali.

La vicenda era nata dalla testimonianza di chi ha frequentato la Bit di Milano, come Roberto Nativi - e altri operatori che hanno commentato la notizia su facebook e scritto alla redazione - in relazione, poi, alla comunicazione dello stesso Assessore Bracco, in merito alla presenza dell’Umbria alla Borsa del Turismo. L’assessore, in un lungo documento, aveva parlato di tante realtà umbre omettendo di parlare di Orvieto. E di questo avevamo chiesto spiegazioni, perché in questi casi anche una banale distrazione può comportare un privilegio.

Spiegazioni che sono arrivate tempestivamente e anche con qualche sottintesa vena di stizza. Ma alla fine - anche se è chiaro che il politico, specie in questa fase pre elettorale deve avere sempre il coltello dalla parte del manico - si è riusciti a far esporre la Regione Umbria su quale sono le sue idee per lo sviluppo e il sostegno turistico di Orvieto e del territorio Orvietano.

L’intento, probabilmente percepito con qualche malumore dai diretti interessati, era proprio quello di capire se materialmente la macchina organizzativa della Regione aveva tenuto conto di tutto il territorio. Se così è stato non possiamo altro che essere felici, però resta strana una circostanza: hanno ragione Nativi e gli altri operatori turistici che non hanno trovato materiale di Orvieto alla Bit, o l’assessore Bracco che solo dopo la nostra sollecitazione ha detto all’Umbria che alla Bit di Milano c’era anche Orvieto? Una gigatografia del Duomo, coperta da altri pannelli, può veramente bastare per rendere onore alla città?

Ma va bene anche così! Che serva un giornale a sollecitare la discussione e magari ad accorgersi della svista, e a far parlare anche altri organi d'informazione di quanto Orvieto è nel cuore della Regione. Può essere anche vero, come dice Lei assessore Bracco che tentare di analizzare la sua comunicazione è un atto “pretestuoso visto che ogni intervista ha una sua logica ed una sua finalità e che dunque in ogni intervista si possono citare diverse località, diverse caratteristiche, diverse peculiarità, ma quello che resta sempre uguale è la volontà di promuovere l’Umbria nel suo insieme”.

Però se questa volontà superiore si ricordasse più spesso di Orvieto non farebbe male alla città, al territorio orvietano e all’intero sistema turistico territoriale. Perché - se è vero come sostiene l’assessore - se si promuove l’insieme bisogna farlo anche con le parole; la comunicazione non è l'estemporanea esternazione di di alcune finalità, ma l'esposizione costante di un'idea che non può prescindere da alcuni argomenti chiave. Ergo: Orvieto, per l'Umbria, è e deve essere sempre un argomento chiave, quando si parla di turismo non può essere vittima delle "logiche del momento". Intanto, con le regionali alle porte, Bracco avrà modo di riorganizzare la strategia, magari per convincere la presidente Marini a riconfermalo anche per il prossimo quinquennio al vertice dell’assessorato al turismo. 

Comunque, come dice il sindaco Germani, che del resto ha spiegato che il Comune ha fatto giustamente la sua parte - ed è questo che conta - il futuro va riorganizzato in maniera più efficiente. Infatti “Malgrado le notevoli potenzialità del nostro territorio – dice Germani – un discorso a sé è quello della esigua presenza alla Bit (da quindici anni a questa parte) degli operatori. Questo problema in generale cercheremo di affrontarlo nel progetto complessivo del turismo nel nostro territorio, a cui stiamo lavorando e che terrà conto di tutti gli attori del settore”.

Bracco: “Orvieto c’era, eccome!, alla Bit di Milano”

Germani: "Orvieto ha rappresentato i Comuni del territorio alla Bit"

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano