cultura

Monteleone d'Orvieto non rinuncia alla sua Rimpatriata. Sarà un'edizione diversa, ma animata dallo spirito di sempre

domenica 25 luglio 2021

La Pro Loco di Monteleone d'Orvieto guidata da Stefano Cappelloni per "La Rimpatriata 2021" punta sui giovani e sul loro entusiasmo e assume il volto, tra gli altri, di Susanna Fattorini, Enrico Baci, Elena Giovannini, Emiliano Massoli, Tommaso Fattorini, Giorgia Miluzzi, Benedetta Della Ciana, Lorenza Vanni, Giulio Occasi, Gabriele Vanni, Lorenzo Brancaccia.

Ma anche di altri, che si sono messi a disposizione del paese e per dare continuità a "La Rimpatriata": a quella tradizione, a quella storia (d'amore) che è stata narrata nel 2015 in un libro, curato da Livia Di Schino e Sergio Giovannini. "La Rimpatriata", appunto. Un fenomeno sociologico di inclusione e accoglienza che si tramanda di generazione in generazione e che ormai da anni continua a vivere tutto l'anno su Facebook, con pensieri, aggiornamenti e informazioni che vanno ad arricchire l'edizione cartacea. 

Questa edizione non vedrà momenti tradizionali come il Corteo Storico, la Disfida tra il Nobile Casato dei Conti di Montemarte e il Casato dei Conti di Marsciano, la Tombola e la Sagra degli Umbrichelli (di recentissima premiazione), ma sarà invece arricchita da momenti culturali come il Concorso internazionale di composizioni originali per bande giovanili "Piccolo è bello" di sabato 7 agosto, alle 21, in Piazza Pietro Bilancini e l'attesissima presentazione del libro del professor Sandro Tiberini "Cronaca di Francesco di Corbara (1447 - 1400). La memoria di una famiglia operante nell'Italia del Trecento" che si terrà mercoledì 11 agosto alle 18 in Piazza Garibaldi.

Se martedì 10 agosto sarà la volta del "Borgo dei desideri", evento promosso da "I Borghi più belli d'Italia" nel centro storico del paese, venerdì 13 agosto la Pro Loco presenterà il Comitato per la tutela del patrimonio monteleonese e le celebrazioni del 500esimo anniversario della morte del Perugino. C'è poi la proposta più curiosa "GiroDante: Inferno e Paradiso A/R" alle 21.30 di sabato 14 agosto, per ritornare con i piedi per terra domenica 15 agosto ed assistere all'esibizione pomeridiana dei tamburini dei due casati.

Proposte cinematografiche e istallazioni permanenti, anche grazie al #Paf!! - Photo & Art Festival, associazione guidata da Walter Moretti. Vivace il dinamismo che caratterizza "La Rimpatriata", che anche quest'anno ritornerà ad animare le vie del paese grazie a chi continua a mettersi a disposizione della collettività per accogliere chi ritorna dalle città, prima di tutto da Roma, Milano e Torino. Un ritorno che è diventato un momento importante dell'anno per i figli o i nipoti di chi nel tempo si è visto costretto a spostarsi in cerca di lavoro.

Altri, invece, hanno scoperto Monteleone d'Orvieto - dove da sabato 24 luglio sventola ufficialmente il vessillo de "I Borghi più belli d'Italia" - in altro modo (dai racconti di amici, visitando il territorio, leggendo articoli o seguendo Facebook). Scoperto il paese, hanno poi scelto di ritornare: un senso di appartenenza che nasce da una scelta volontaria. Un'appartenenza diversa, ma altrettanto forte nello spirito e certamente paragonabile a quella per discendenza.