eventi

"Lavandaia Day" in compagnia della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia

venerdì 16 dicembre 2016
di Davide Pompei
"Lavandaia Day" in compagnia della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia

Sfidano il freddo, con il loro entusiasmo. Scaldano la città del Lago, presidiando per un'intera giornata – sabato 17 dicembre, dalle 10.30 alle 17.30 – Piazza Matteotti, il luogo di maggiore transito di quella Bolsena che tanto amano e cantano, tra una lavata e l'altra. Non hanno più bisogno di tante presentazioni, le donne della Compagnia delle Lavandaie delle Tuscia. Ma di promuovere, quello sì, la loro attività e il nuovo libro-cd "Ràma de rosa e frónna de fiór. Filastrocche, conte, giochi e canti della tradizione del Lago di Bolsena", raccolti, trascritti e riadattati per coro femminile e soli dal Maestro Simonetta Chiaretti.

Nel libro - pubblicato da Annulli Editori, con il sostegno del Comune di Bolsena e della Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano, oggi Banca TEMA - oltre ai testi e alle immagini, sono raccolte anche le voci delle lavandaie, in una registrazione dal vivo effettuata presso il lavatoio del quartiere medievale "Castello", a Bolsena. Lì dove lunedì 26 dicembre e venerdì 6 gennaio, in entrambi i casi alle 17.30, per rappresentare rispettivamente "Dall'Annunciazione alla Nascita" e "L'Arrivo dei Re Magi" tornerà per il terzo anno consecutivo il Presepe Vivente, che vedrà le lavandaie intonare i loro canti in uno dei luoghi più evocativi quale, appunto, il lavatoio del quartiere.

In piazza, invece, nel giorno del ribattezzato "Lavandaia Day” sarà presente un gazebo, dove oltre a proporre il loro libro come strenna natalizia, le donne intratterranno il pubblico con i canti del lago e sfoggeranno i nuovi abiti, ispirati alle lavandaie della seconda metà dell’Ottocento. "Un guardaroba semplice – sottolineano, loro – confezionato con tessuti naturali ed arricchito da varianti ed elementi caratteristici, frutto della professionalità sartoriale di Evelin Ciribello, che, oltre a realizzare i bozzetti, ha anche cucito gli abiti, insieme alle sarte del gruppo".

La presentazione ufficiale avrà luogo invece alle 18 all'Auditorium Comunale di Bolsena, alla presenza del primo cittadino Paolo Equitani, del presidente del Club per l'UNESCO Viterbo Tuscia Luciano Dottarelli, dell’editore Giuseppe Annulli e del coordinatore di produzione del cd Roberto Biagiotti. Dopo i saluti istituzionali, ad entrare nel merito del libro e dell’attività della Compagnia saranno due voci significative della cultura viterbese: Quirino Galli e Antonello Ricci.

Fondata nel 2012, la Compagnia delle Lavandaie della Tuscia è una vera e propria "compagnia instabile", costituita da un nucleo di donne che hanno conservato l’uso e l’arte di lavare i panni nelle acque del lavatoio pubblico di Bolsena e da altre, di tutta la Tuscia, che hanno aderito con entusiasmo all’idea di recuperare e valorizzare un’esperienza tradizionale di lavoro e di socializzazione. Nella sua composizione libera ed aperta, il gruppo ha consolidato un carattere inconfondibile: "una vocalità femminile antica, naturale e volutamente 'grezza', con sbavature ritmiche e dal particolare timbro che sembra nascere da una ferita, tipico dei canti di lavoro".

In quattro anni di attività ha già ottenuto significativi riconoscimenti per la sua straordinaria forza comunicativa. Oltre ad essere stata inserita nel social movie "Italy in a day" di Gabriele Salvatores, è stata chiamata a partecipare a numerosi eventi, da "Jazz Up-Caffeina" di Viterbo ad "Umbria Folk Festival" di Orvieto, dove è tornata con "Tre concate da lava'", il concerto-spettacolo itinerante di lavate-cantate, in occasione del ventennale del ritrovamento della sorgente del Pozzo della Cava.

Significativa, la presentazione all’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi di Roma, ex Discoteca di Stato. E poi il "Festival Italiano di Permacultura", la manifestazione ciclo-turistica "La Carrareccia", "Di Tuscia un po'", il "Grande Picnic in Vendemmia" organizzato a Montecchio dall’Azienda Vinicola Falesco di Riccardo Cotarella e la "Maggiolata" di Assisi. Invitata da Coldiretti, la Compagnia ha partecipato anche ad Expo 2015, per rappresentare le tipicità della Tuscia. Di recente è stata ospite, in diretta, dal lavatoio di Bolsena per il programma "Siamo noi" di Tv 2000. E il 2017, neanche a dirlo, si annuncia altrettanto ricco.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio