ambiente

Ambientalisti all'attacco sulla prevista centrale a biomasse. Sull'accordo con ACEA si chiede partecipazione vera

mercoledì 19 marzo 2008
di laura
Si discuterà nel Consiglio Comunale di domani, giovedì 20 marzo, l'accordo tra il Comune di Orvieto e la Soc. SAO S.p.A., da tempo nel mirino dei gruppi consiliari di opposizione e delle associazioni ambientaliste: in discussione, oltre alla riorganizzazione della raccolta dei rifiuti urbani nel Comune di Orvieto, le linee guida del Piano energetico comunale che l'ammistrazione ha in animo di realizzare, con successivo e più dettagliato progetto, con ACEA, l'importante società che ha ultimamente inglobato il gruppo SAO. E se la riorganizzazione della raccolta dei rifiuti preoccupa la CGIL e il gruppo consiliare Altra Città, che di questa preoccupazione si è fatto interprete, soprattutto per la decisione di ACEA di cedere il troncone della raccolta e dello spazzamento, mantenendo solo il trattamento dei rifiuti in discarica, a preoccupare ancora di più le minoranze consiliarri e alcune associazioni ambientaliste (Cittadinanza Attiva, Ars, CNP, Amici della Terra, WWF, Il Ginepro), sono le linee guida del Piano energetico comunale e, in particolare, la decisione di realizzare una centrale a biomasse tra 5 e 10 Mgw, a seconda dell'effettiva disponibilità dei materiali da riconvertire. L'argomento è stato vagliato in Conferenza dei capigruppo lo scorso lunedì, data la sua delicatezza e il suo interesse con la presenza di diversi cittadini, quasi tutti appartenenti alle associazioni ambientaliste sopra riportate. Ma l'analisi fatta dal vicesindaco Marino Capoccia e le risposte fornite ai capigruppo di minoranza presenti - Conticelli di Altra Città e Olimpieri di Alleanza Nazionale - non sono bastate a rassicurare né i consiglieri di minoranza né i cittadini che hanno ascoltato l'audizione. Proprio le associazioni ambientaliste hanno anzi elaborato un volantino che verrà distribuito oggi e domani sul territorio orvietano per spingere l'amministrazione a non portare in Consiglio l'accordo Comune-SAO senza prima aver risposto "alle molteplici domande di cittadini che vogliono chiarezza e partecipazione su scelte così importanti per il futuro della città". Mentre il vicesindaco Marino Capopccia rassicura sulla filiera corta rispetto a quanto verrà bruciato, che dovrebbe provenire dalla riconversione delle culture di tabacco della valle del Paglia, e afferma, più in generale, che tutte le precauzioni saranno prese e i paletti fissati in fase di progetto, molte sono le inquietudini degli ambientalisti, che incalzano l'amministrazione con una serie di domande: con quali biomasse si intende far funzionare la centrale - si chiede - e dove sono tutti i terreni incolti che possono produrre quantità di biomasse pari a 80.000 tonnellate annue? L’impianto a biomasse Terni ENA, con una semplice delibera dirigenziale, ora brucia rifiuti(CDR)anziché biomasse vegetali. Dove si intende costruire un tale impianto che dovrà incenerire le biomasse? Quali saranno i benefici reali per la comunità di questo progetto? E Gianni Cardinali, il noto esponente del WWF, interviene con una lettera aperta sull'argomento invitando a una riflessione e a un ripensamento. Anche sull'aggio ambientale e sull'impianto fotovoltaico che dovrebbe essere realizzato nei capannoni dismessi che il Comune cederà a SAO si apre un terreno di scontro. Mentre per l'amministrazione la trattativa condotta nell'ambito dell'ATO provinciale, che fissa norme e tariffe, è soddisfacente, secondo gli ambientalisti un aggio di soli 7 euro a tonnellata di rifiuti corrisponde a una svendita del territorio, specie quando i rifiuti sono speciali e provengono non solo dall'ambito provinciale, come gli urbani, ma da tutta Italia; e sul fotovoltaico si accusa l'amministrazione di distruggere il paesaggio senza aver interpellato la sovrintendenza e di non aver preso in considerazioni altre ipotesi nelle zone industriali. Ultimo interrogativo, infine, sulla cifra di 1.870.046 euro che il Comune deve corrispondere a SAO: gli ambientalisti chiedono di conoscere con chiarezza il perché di questo debito. Dai termini stessi dell'accordo sembrerebbe piuttosto chiaro, rispetto alla non esigua cifra, che si tratta di somme pregresse dovute per servizi di raccolta, trasporto, smaltimento, trattamento dei rifiuti, il cui pagamento è scaduto a dicembre 2007 e che il Comune si impegna a pagare entro 10 giorni dalla sottoscrizione dell'accordo; la cifra doveva essere, in realtà, anche maggiore, ed è stata diminuita grazie alla transazione dell'accordo. Ultima scottante questione, infine, la partecipazione. Secondo il Vicesindaco Capoccia un momento fondamentale è stato il Convegno sulle energie rinnovabili dello scorso novembre 2007, aperto all'intervento del pubblico e a cui hanno partecipato importanti esponenti del settore e la stessa ACEA; e, per quanto riguarda il futuro, tramite Agenda 21 verrà partecipata la fase progettuale; ma secondo le associazioni ambientaliste e Altra Città la partecipazione è qualcosa di più popolare e democratico e non è avvenuta in modo preventivo, cosa che una questione così scottante avrebbe richiesto. In ogni caso, il Consiglio comunale di giovedì 20 si annuncia davvero cruciale e, senza timore di essere smentiti, piuttosto caldo e frequentato. Il punto riguardante l'accordo potrebbe anche essere rimandato per operare una serie di approfondimenti, dato che qualche perplessità proviene anche da alcune frange della maggioranza.

Forti inquietudini sulla centrale a biomasse: gli ambientalisti chiedono chiarezza e partecipazione su scelte determinanti per il futuro della città.

Biomasse. La preoccupazione dell'ARS: impossibile reperire 100 mila tonnellate annue di materiale sul territorio

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 ottobre

Traversata dei Monti Cimini con il CAI e incontro sui pericoli in montagna

Esordio Orvietana Rugby Under 16

Autopsia sul cacciatore morto, indagato il compagno di battuta

Barberini: "Il sistema sanitario umbro è un esempio da seguire, qualità certificata e riconosciuta"

Delegazione sudcoreana in visita alla sede centrale di Cittaslow

Convegno su "L'Umanesimo economico di Papa Francesco nella lotta alla povertà"

Furti in abitazione nelle campagne, i carabinieri beccano topo d'appartamento

Marini a confronto con Landini (Cgil): "Centrale, la crescita dimensionale delle imprese"

Le Crete, Nevi (FI) interroga sul paventato ampliamento del secondo calcanco

Caprarola regina dell'autunno enogastronomico e turistico della Tuscia

Giornata Europea contro la Tratta, fenomeno drammatico diffuso anche in Umbria

Incontro Regione-Province umbre. Obiettivo, approvare il bilancio ed evitare il dissesto

Debora Caprioglio al Teatro Boni con "Callas d'incanto"

Zambelli Orvieto pronta a graffiare contro Caserta

Federalberghi, Confcommercio e Confesercenti chiedono l'alta velocità a Chiusi

La Polizia Stradale compie settant'anni. Il calendario delle celebrazioni

Espulso appena uscito dal carcere di Via Roma dopo aver scontato due anni

Fontana

Palazzo orvietano

Sportello del Consumatore, nuovo servizio di tutela contro banche e assicurazioni

Profumi d'autunno, torna la Festa dell'Olio Extravergine di Oliva Novello

Fuga dei giovani dall'Umbria. Gallinella (M5S): "Condizione insostenibile creata dalla Sinistra"

"Viaggio nell'Umbria tra '800 e '900". Pomeriggio di musica, storia e recital in onore di Silvio Rossi

Al Csco alta formazione per "Tecnico specializzato in accoglienza per rifugiati"

"Luigi Barzini, inviato speciale. L'avventura continua" nel VII decennale della morte

Alle radici della fede con il ciclo di incontri "Tu chi sei? Dove stai andando?"

Nuovo video per la LIPU di Francesco Barberini ed altri appuntamenti per la sua conferenza

L'Osservatorio Le Crete-Tavolo dell'Ambiente chiede garanzie sulla salute

Vittorio compie cento anni. Auguri "uomo silenzioso, umile e con un grande cuore"

Il vento mi ha detto

Linux Day 2016. Dodicesima giornata orvietana dedicata al sistema operativo GNU Linux

Partenza con il botto per la Vetrya Orvieto Basket

Orvieto Fc si impone sul campo di Spello contro i Grifoni

Il popolo italiano unito per il No (primo paragrafo)

Orvietana in palla, niente da fare per il Ducato

Piloti orvietani in evidenza, stagione ad alti livelli

In arrivo 1,4 milioni di euro per il centro storico. Soddisfazione dell'amministrazione comunale

Prosegue il programma di sostituzione dei contatori dell'acqua obsoleti

Umbrex a Orvieto. Il circuito di credito commerciale che facilita gli scambi tra aziende, professionisti e organizzazioni

"Corso introduttivo per assaggiatori di olio di oliva", ecco le tappe del viaggio

L'intervento del Comitato per l'Acqua Pubblica dell'Orvietano

Vetrya e Università della Tuscia: formazione 4.0 per gli studenti del corso Marketing e Qualità

Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

Tari, il Comune di Alviano vara sgravi per le famiglie meno abbienti

E mi chiedevo nella luce del sole

Inaugurato il nuovo campo sportivo. Gli auguri di Leonardo Bonucci, l'apprezzamento della FIGC

"Destination Wedding: Orvieto città per gli sposi". Il giorno più bello parte dall'ex Chiesa di San Giacomo

Azzurra Ceprini Orvieto. Con Empoli si decide tutto all'ultimo minuto

"Teatri Aperti" tra visite guidate ed eventi gratuiti. Ecco dove l'arte dà spettacolo

Corsi di formazione gratuiti e tirocini retribuiti con il programma delle politiche del lavoro della Regione

Thyssen. Ferma la risposta dei Sindacati all'Antitrust Ue: "no a spacchettamento Ast"

Ast Terni. Il Consiglio provinciale approva un ordine del giorno a sostegno della vertenza

Ast Terni. Anche Orvieto sostiene l'integrità del polo, approvato un ordine del giorno in consiglio

Ast Terni. Presidente Polli: "Il governo ha condiviso le posizioni di istituzioni e sindacati"

Ast Terni. Presidente Marini: "Il Governo ha fatto propria la nostra richiesta di mantenere l'integrità del sito"

Fisar. Non solo a Orvieto per diffondere e promuovere il buon bere e il bere consapevole

Tk-Ast Terni. Decisiva la mobilitazione dei lavoratori, Outokumpu cambia strategia e vende tutto insieme

Ast Terni. Polli: "L'apertura di Outokumpu è importante, ora lavorare uniti"

L'assessore regionale Rometti incontra i pendolari e fa il punto della situazione

Il sindaco di Fabro Maurizio Terzino è stato ricevuto a Roma dall'ambasciatore del Marocco

"... A tutto palco", la nuova stagione del Santa Cristina di Porano

Giubileo Eucaristico 2013/2014. Incontro tra Mons. Tuzia e i comuni di Bolsena, Orvieto e Todi

Screening su prevenzione e salute del cavo orale nei bambini di 6 e 12 anni dell'Orvietano. Buoni i risultati

A Allerona la XXII° Mostra Micologica Interregionale dal 20 al 23 ottobre

Orvieto piacevolmente invasa dalle riprese cinematografiche di "Buongiorno Papà"

Riordino istituzionale dell'Umbria. Consiglio comunale urgente convocato per sabato 20 ottobre

La Compagnia Mastro Titta torna al Mancinelli con Hello Dolly