ambiente

Ambientalisti all'attacco sulla prevista centrale a biomasse. Sull'accordo con ACEA si chiede partecipazione vera

mercoledì 19 marzo 2008
di laura
Si discuterà nel Consiglio Comunale di domani, giovedì 20 marzo, l'accordo tra il Comune di Orvieto e la Soc. SAO S.p.A., da tempo nel mirino dei gruppi consiliari di opposizione e delle associazioni ambientaliste: in discussione, oltre alla riorganizzazione della raccolta dei rifiuti urbani nel Comune di Orvieto, le linee guida del Piano energetico comunale che l'ammistrazione ha in animo di realizzare, con successivo e più dettagliato progetto, con ACEA, l'importante società che ha ultimamente inglobato il gruppo SAO. E se la riorganizzazione della raccolta dei rifiuti preoccupa la CGIL e il gruppo consiliare Altra Città, che di questa preoccupazione si è fatto interprete, soprattutto per la decisione di ACEA di cedere il troncone della raccolta e dello spazzamento, mantenendo solo il trattamento dei rifiuti in discarica, a preoccupare ancora di più le minoranze consiliarri e alcune associazioni ambientaliste (Cittadinanza Attiva, Ars, CNP, Amici della Terra, WWF, Il Ginepro), sono le linee guida del Piano energetico comunale e, in particolare, la decisione di realizzare una centrale a biomasse tra 5 e 10 Mgw, a seconda dell'effettiva disponibilità dei materiali da riconvertire. L'argomento è stato vagliato in Conferenza dei capigruppo lo scorso lunedì, data la sua delicatezza e il suo interesse con la presenza di diversi cittadini, quasi tutti appartenenti alle associazioni ambientaliste sopra riportate. Ma l'analisi fatta dal vicesindaco Marino Capoccia e le risposte fornite ai capigruppo di minoranza presenti - Conticelli di Altra Città e Olimpieri di Alleanza Nazionale - non sono bastate a rassicurare né i consiglieri di minoranza né i cittadini che hanno ascoltato l'audizione. Proprio le associazioni ambientaliste hanno anzi elaborato un volantino che verrà distribuito oggi e domani sul territorio orvietano per spingere l'amministrazione a non portare in Consiglio l'accordo Comune-SAO senza prima aver risposto "alle molteplici domande di cittadini che vogliono chiarezza e partecipazione su scelte così importanti per il futuro della città". Mentre il vicesindaco Marino Capopccia rassicura sulla filiera corta rispetto a quanto verrà bruciato, che dovrebbe provenire dalla riconversione delle culture di tabacco della valle del Paglia, e afferma, più in generale, che tutte le precauzioni saranno prese e i paletti fissati in fase di progetto, molte sono le inquietudini degli ambientalisti, che incalzano l'amministrazione con una serie di domande: con quali biomasse si intende far funzionare la centrale - si chiede - e dove sono tutti i terreni incolti che possono produrre quantità di biomasse pari a 80.000 tonnellate annue? L’impianto a biomasse Terni ENA, con una semplice delibera dirigenziale, ora brucia rifiuti(CDR)anziché biomasse vegetali. Dove si intende costruire un tale impianto che dovrà incenerire le biomasse? Quali saranno i benefici reali per la comunità di questo progetto? E Gianni Cardinali, il noto esponente del WWF, interviene con una lettera aperta sull'argomento invitando a una riflessione e a un ripensamento. Anche sull'aggio ambientale e sull'impianto fotovoltaico che dovrebbe essere realizzato nei capannoni dismessi che il Comune cederà a SAO si apre un terreno di scontro. Mentre per l'amministrazione la trattativa condotta nell'ambito dell'ATO provinciale, che fissa norme e tariffe, è soddisfacente, secondo gli ambientalisti un aggio di soli 7 euro a tonnellata di rifiuti corrisponde a una svendita del territorio, specie quando i rifiuti sono speciali e provengono non solo dall'ambito provinciale, come gli urbani, ma da tutta Italia; e sul fotovoltaico si accusa l'amministrazione di distruggere il paesaggio senza aver interpellato la sovrintendenza e di non aver preso in considerazioni altre ipotesi nelle zone industriali. Ultimo interrogativo, infine, sulla cifra di 1.870.046 euro che il Comune deve corrispondere a SAO: gli ambientalisti chiedono di conoscere con chiarezza il perché di questo debito. Dai termini stessi dell'accordo sembrerebbe piuttosto chiaro, rispetto alla non esigua cifra, che si tratta di somme pregresse dovute per servizi di raccolta, trasporto, smaltimento, trattamento dei rifiuti, il cui pagamento è scaduto a dicembre 2007 e che il Comune si impegna a pagare entro 10 giorni dalla sottoscrizione dell'accordo; la cifra doveva essere, in realtà, anche maggiore, ed è stata diminuita grazie alla transazione dell'accordo. Ultima scottante questione, infine, la partecipazione. Secondo il Vicesindaco Capoccia un momento fondamentale è stato il Convegno sulle energie rinnovabili dello scorso novembre 2007, aperto all'intervento del pubblico e a cui hanno partecipato importanti esponenti del settore e la stessa ACEA; e, per quanto riguarda il futuro, tramite Agenda 21 verrà partecipata la fase progettuale; ma secondo le associazioni ambientaliste e Altra Città la partecipazione è qualcosa di più popolare e democratico e non è avvenuta in modo preventivo, cosa che una questione così scottante avrebbe richiesto. In ogni caso, il Consiglio comunale di giovedì 20 si annuncia davvero cruciale e, senza timore di essere smentiti, piuttosto caldo e frequentato. Il punto riguardante l'accordo potrebbe anche essere rimandato per operare una serie di approfondimenti, dato che qualche perplessità proviene anche da alcune frange della maggioranza.

Forti inquietudini sulla centrale a biomasse: gli ambientalisti chiedono chiarezza e partecipazione su scelte determinanti per il futuro della città.

Biomasse. La preoccupazione dell'ARS: impossibile reperire 100 mila tonnellate annue di materiale sul territorio

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 gennaio

Differenziata, la media si attesta al 78,12 per cento. Filiberti: "Non ci fermiamo qui"

Si è casta quando non si ha una solida formazione etica, politica e culturale

Danilo Giulietti relaziona su "Luce e colore". Conferenza ISAO a Palazzo Coelli

"Ricordiamoci di ricordare". Spettacolo al Palazzo Baronale

Pronta la nuova convenzione per l'adesione alla Centrale unica di committenza

Giorno della Memoria, due giorni di eventi per ricordare la Shoah

Nuovo Comitato Uisp Orvieto Mediotevere, Federica Bartolini presidente

Di un Eden

Bandiera Canadese

Allora non esisteva l'Erasmus

La Vetrya Orvieto Basket viene travolta dal Bastia

Lucetta Scaraffia ospite del ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

Una sconfitta, una vittoria e un pareggio per l'Orvieto FC. In settimana esordio per gli Allievi

"Dall'Amiata alla Valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?"

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Esperti a convegno al Palazzo dei Congressi su "Nuove prospettive in Neonatologia"

L'Unitre Orvieto presenta il secondo quadrimestre di attività

Nasce l'associazione "Orvieto Runners". Tra gli obiettivi, la promozione del Trail Running

Letture e film a scuola per non dimenticare

Design, Verdi, Pissaro e Santa Rosa. La settimana allo Spazio Pensilina

Province, con tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino. Il dossier Upi presentato in Commissione Parlamentare

Terremoto, Rifondazione si appella al Consiglio Regionale: "Riappropriamoci di un intervento autonomo come nel 1997"

Fine settimana da dimenticare per la Cestistica Azzurra Orvieto

Consegnato a Cascia il secondo modulo abitativo provvisorio

"Fermate il pagamento della Tosap: poca comunicazione, cittadini in difficoltà"

Sul ruolo delle associazioni in generale e sulla Val Di Paglia Bene Comune in Particolare. Meglio chiarire

Terzo calanco? Redde rationem nel PD

Dal 12 febbraio a Orvieto il nuovo Corso di qualificazione professionale per sommelier

Imu agricola: il Tar del Lazio non conferma la sospensiva

Servizio idrico: il recupero del deposito cauzionale crea problemi agli utenti. Luciani interroga il sindaco

Ciconia - Umiltà, impegno e lavoro: la strada del successo secondo Francesco Romanini

Truffa dell'incidente alla figlia, anziana ci rimette 600 euro. Indagini a tutto campo

Opere previste dal Consorzio Val di Chiana per la mitigazione del rischio di esondazione del fiume Paglia, argomento su cui riflettere

Cordoglio per la scomparsa dell'agente di Polizia, Lorella Manglaviti

Imu agricola: il Consiglio dei Ministri cambia le altimetrie

Nel "Giorno della Memoria", Augusto Cristofori riceverà la medaglia d'onore della Repubblica

Polizia Provinciale: oltre 7 mila controlli in un anno, ma ora c'è il rischio che tutto svanisca

Orvieto Basket. L'under 19 torna alla vittoria nella trasferta contro Ponte Vecchio

Da Miami all'Azzurra Orvieto, Joanna Harden è pronta a scendere in campo

Altro derby umbro per Zambelli Orvieto che ospita il Trevi

"Il ricordo del gesto eroico di Aldo e Francesca Faina" e proiezione di "Corri ragazzo corri"

L'Istituto d'istruzione superiore scientifico e tecnico presenta il "Progetto formativo d'istituto"

Avvio partenopeo per "Risate & Risotti", poi a Orvieto per San Valentino

Azzurra Ceprini Orvieto – Reyer Venezia, palla a due iniziale al PalaPorano

Letture, flauto e violoncello al Museo delle Terrecotte