sport

Romeo Menti: "Giornata no"

lunedì 17 ottobre 2005
di Marcello Basili
Al Comunale di Attigliano domenica 16 ottobre la formazione di Allerona Scalo incontra uno stop imprevisto, ma il calcio insegna una volta in più che nulla è mai scontato.
Inizia bene la Romeo Menti, una bella apertura sulla fascia di Basili che serve un ottimo pallone a Pagnotta, il quale riesce di prima intenzione a pescare Moreno Baldini che, libero in area, fa gridare al goal, ma il portiere della formazione di casa riesce a deviare la palla che finisce al lato.
Al '15 è ancora Pagnotta che a un metro dalla porta avversaria non riesce a spingere la palla in rete.
Con il trascorrere dei minuti ci si rende conto che è una di quelle giornate in cui tutto va storto, infatti, al '22 su un capovolgimento di fronte, l'arbitro discutibilmente assegna una punizione a favore dei giocatori dell'Allignano in prossimità dell'area dei biancocelesti; si incarica del tiro Pace e imprime alla palla una traiettoria che risulta imprendibile per Pagnotta.
Si assiste comunque ad una buona reazione della Romeo Menti, ma manca lucidità: scambi imprecisi e palle alte permettono agli avversari di rintuzzare ogni attacco. Cercano però prima Basili, poi Casentini, di raddrizzare il risultato, ma la fortuna non è dalla loro parte.
L'Attigliano cerca di sopperire ad un minore tasso tecnico con un gioco molto fisico, con lanci lunghi e pressing.
Utili le galoppate sulla fascia di Alessio Pontremoli, che protegge bene la palla e svetta di testa a centrocampo; in alcune occasioni forse tarda l'impostazione, lasciando agli avversari il tempo di ragionare.
Nulla cambia fino al fischio che determina la fine dei primi '45 minuti.
L'intervallo è l'occasione buona per riordinare le idee e convincersi che ancora nulla è perduto.

Inizia la ripresa e il tecnico Valentino Baldini al '15 ritiene opportuno impiegare l'estro e la fantasia di Bartolini, anche se non ancora in forma ottimale; si cerca una scossa che possa dare nuova linfa alla squadra. Passano pochi minuti ed Eric Pontremoli lascia spazio a Vallocchia, che potrebbe dare quell'apporto fisico richiesto in un momento di grande conflittualità a centrocampo.
Quando sembra che si possa riuscire nell'intento e si spinge con forza, ecco che un lancio lungo cerca di servire un attaccante dell'Attigliano, il quale non sembra in grado di arpionare la palla che attraversa l'area della Romeo Menti dirigendosi sul fondo; ma Vallocchia incomprensibilmente spinge l'avversario che non si fa pregare e cade. Per l'arbitro è calcio di rigore, che trasformato porta a due i goals di svantaggio per i biancocelesti.
E' il momento più buio, ma si cerca in tutti i modi di accorciare le distanze.
Bartolini inventa palle invitanti all'interno di un'area dell'Attigliano super affollata: in una giungla di gambe non è facile per i vari Pnico, Alessio Pontremoli, Casantini trovare la via del goal; prova dalla lunga distanza anche Samuele Baldini, ma la palla non ne vuol sapere di entrare in rete.
Certamente quando si attacca ci si scopre con più facilità, ed in effetti la Romeo Menti subisce il terzo goal.
Una prestazione non certo esaltante, ma il punteggio penalizza oltremodo la squadra di Allerona Scalo, abituata a ben altri risultati.
Una sconfitta che tuttavia non cancella quanto di buono è stato fatto fino ad oggi, ma deve caricare e dare il giusto mordente, per rifarsi immediatamente domenica prossima in casa, dove arriva un Guardea che sembra inarrestabile: bisognerà essere concentrati e sicuri dei propri mezzi, il potenziale c'è.

E la Juniores "Va"

Commenta su Facebook