sociale

L'associazione ApertaMenteOrvieto presenta il manifesto "per Orvieto città del Dialogo"

sabato 13 dicembre 2014
L'associazione ApertaMenteOrvieto presenta il manifesto "per Orvieto città del Dialogo"

"Puntiamo a fare di Orvieto la città del dialogo. Una missione delegata non solo a un gruppo, ma all'intera collettività". Lo ha detto il presidente dell'associazione ApertaMenteOrvieto Erasmo Bracaletti nel presentare sabato 13 dicembre il manifesto su cui ora, insieme alle altre realtà, associazioni e istituzioni, che hanno partecipato alla prima edizione del festival "CuriosaMente" tenutosi ad ottobre, si intende lavorare per attivare una stretta collaborazione e promuovere tutta una serie di iniziative che prevedono anche il coinvolgimento delle scuole.

"Il documento - ha spiegato - mette al centro il dialogo come strumento di conoscenza, in un momento difficile della nostra storia. Il dialogo costituisce il modo di aprirsi al confronto con il mondo esterno. Con le tre giornate del festival abbiamo voluto sottolineare proprio questa importanza del dialogo come elemento fondante della nostra cultura. Attraverso il dialogo si aprono le porte della conoscenza. Il dialogo non parte semplicemente dal Noi, ma dalla costruzione delle condizioni che ci portano all’incontro con l’Altro.

Per questi motivi, proponiamo il manifesto “per Orvieto città del dialogo”, su cui lavoreremo per trovare il maggiore consenso possibile con le associazioni e le istituzioni del territorio. In particolare con il Comune di Orvieto vogliamo attivare una stretta collaborazione per promuovere azioni ed eventi che intendiamo realizzare. Nel manifesto abbiamo evidenziato i principali argomenti che hanno caratterizzato il Festival, con l’obiettivo di creare un percorso di riflessione e dibattito che veda al centro il dialogo come valore identitario delle città di Orvieto".

Manifesto “per Orvieto città del Dialogo”

Tutti Insieme per cambiare: prove tecniche di Dialogo

La prima giornata del Festival del Dialogo, il 24 ottobre, è stata dedicata al rapporto ed al dialogo tra le associazioni e le pubbliche istituzioni.
Dall’iniziativa le associazioni hanno fatto emergere alcuni punti comuni e condivisi che nel corso dell’anno saranno proposti al Comune di Orvieto.
In primo luogo, la necessità di organizzare un coordinamento delle associazioni del terzo settore; L’importanza di avere una sede condivisa;
La necessità di avere un punto di riferimento all’interno dell’amministrazione comunale di Orvieto; La richiesta di essere visti e percepiti come soggetti attivi e propositivi nell’orizzonte della vita socio-economica del territorio orvietano; Non solo soggetti impegnati in iniziative volte al bene comune a completamento delle attività prodotte dalle istituzioni pubbliche, ma soggetti capaci di osservare, suggerire ed indirizzare le scelte dei decisori politico-amministrativi.

Genitori e figli
Riteniamo importante proporre momenti di discussione sulla genitorialità e sull’adultità in genere, che favoriscano una riflessione sul ruolo che l’adulto educatore deve assumere nella società di oggi. Si parla molto di educazione, di relazioni, di ascolto attivo e si parla ancora di più di adolescenza: oggi però avvertiamo tutti la fatica e la difficoltà connesse all’essere genitori, insegnanti, educatori. In effetti siamo tutti un po’ disorientati.

E’ evidente la necessità di istituire dei momenti di incontro e discussione tra educatori ed esperti, che supportino la famiglia, la scuola e tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti nel rapporto con bambini e adolescenti. La diffusione di una nuova cultura della genitorialità e dell’autorevolezza rappresentano il primo e più efficace fattore di prevenzione nei confronti di condotte inadeguate e disadattative.
Parte importante e centrale del convegno del 26 ottobre è stata la partecipazione attiva degli studenti della classe terza del Liceo delle Scienze Umane che ha dimostrato che si può studiare senza annoiarsi, che dare fiducia agli studenti produce sempre buoni risultati.

Una didattica creativa e coinvolgente è l’unica via che conduce al desiderio della conoscenza, al bisogno e non all’obbligo di sapere, perché mette lo studente in relazione con la realtà dando forma concreta allo studio teorico. Il contesto nel quale crescono i nostri figli è radicalmente cambiato e questo fatto richiede risposte e strategie opportune sia alla famiglia che alla scuola.

L’Associazione Apertamente Orvieto si fa interprete di questa esigenza richiamando l’ attenzione sulla necessità di proporre un dialogo diverso tra adulti e nuove generazioni. Per questo vorremmo, con il coinvolgimento del Comune di Orvieto, sensibilizzare attraverso eventi partecipativi e di approfondimento, le scuole, i genitori e gli Enti Locali.

Integrazione e dialogo: verso una cultura dell’incontro

Viviamo in un epoca di grandi cambiamenti e il processo migratorio è un fondamentale elemento di trasformazione. In questo contesto, diventa centrale il tema dei diritti e delle dignità dell’uomo. Per questo, integrazione e dialogo costituiscono la via maestra verso la cultura dell’incontro.
Spesso siamo condizionati da alcune paure anche legittime, che non ci fanno capire e soprattutto non ci mettono nella condizione di essere disponibili all’ascolto e al dialogo, alimentando quello che più volte Papa Francesco ha definito la cultura dell’indifferenza.

Di fronte al dramma dell’immigrazione non possiamo esimerci dalle nostre responsabilità, considerando che il problema non è di qualcuno o di altri ma investe tutta l’umanità. In quest’ottica, il problema dell’incontro assume una rilevanza fondamentale. La cultura dell’incontro deve essere percepita come patrimonio comune a cui dobbiamo attingere e non deve ricondurre semplicisticamente ad un problema di relazione con lo straniero, ma a considerare che dietro un uomo o una donna si nasconde una storia una identità.

Come Apertamente Orvieto, il 25 ottobre abbiamo organizzato un convegno dedicato al tema “integrazione e dialogo”. Dall’iniziativa è emersa l’esigenza di proporre alla nostra cittadinanza una campagna informativa e di promozione della cultura dell’incontro, con particolare attenzione ai principali contenuti che riguardano immigrazione, processo d’integrazione e modelli di accoglienza.

Riteniamo che l’iniziativa possa essere colta come una opportunità di crescita ed una leva importante per far diventare Orvieto sempre di più città multiculturale e dell’accoglienza. Vogliamo impegnare il Comune di Orvieto a promuovere la partecipazione, produzione e divulgazione della cultura dell’incontro e della difesa e promozione dei diritti umani. Crediamo che sia un occasione per incentivare politiche dell’accoglienza e aprire un percorso di conoscenza fra i cittadini che possa diventare elemento di unione di tutta la comunità orvietana.

 

 

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce

Meteo

mercoledì 24 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 11.8ºC 70% buona direzione vento
21:00 4.5ºC 93% buona direzione vento
giovedì 25 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.8ºC 90% buona direzione vento
15:00 10.5ºC 72% buona direzione vento
21:00 3.7ºC 97% buona direzione vento
venerdì 26 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.4ºC 93% buona direzione vento
15:00 9.3ºC 86% buona direzione vento
21:00 7.3ºC 93% buona direzione vento
sabato 27 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.3ºC 85% buona direzione vento
15:00 11.0ºC 76% buona direzione vento
21:00 8.4ºC 89% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni