politica

Geotermia, il Consiglio Comunale di Orvieto approva mozione per fermare impianto

venerdì 6 settembre 2019
Geotermia, il Consiglio Comunale di Orvieto approva mozione per fermare impianto

"Sulla base di documenti scientifici, valutazioni e indagini del Comune di Castel Giorgio è derivata tutta una situazione fortemente negativa che ha consentito anche a noi di prendere una decisione contraria nei confronti dell'impianto geotermico". Lo ha detto giovedì 5 settembre il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani sottolineando come il non-parere della Regione abbia accelerato la pratica fino alla doccia fredda arrivata dal Consiglio dei Ministri.

"In questo momento - ha spiegato il primo cittadino - si stanno facendo le valutazioni per opporsi a questa autorizzazione concessa. Sosterremo politicamente il Comune di Castel Giorgio, i territori non vengono ascoltati. C'è bisogno di un piano energetico territoriale, prima ancora che regionale, dal punto di vista delle energie rinnovabili. Serve una programmazione coerente con il territorio sulla base di una consapevolezza".

In sede di discussione della mozione presentata da Franco Raimondo Barbabella ("Prima gli Orvietani") e approvata all'unanimità dall'assise, il consigliere comunale della Lega Federico Fontanieri ha fatto riferimento allo studio tecnico sulla realizzazione di una centrale geotermica nel territorio dell'Alfina realizzato dall'architetto Maurizio Chiavari. Alla discussione del Consiglio Comunale ha assistito anche il sindaco di Castel Giorgio, Andrea Garbini.

Qui, ampi stralci del dibattito a cura dell'Ufficio Stampa del Comune di Orvieto.

Commenta su Facebook