politica

Inchiesta Sanità, si è dimessa la presidente Catiuscia Marini

martedì 16 aprile 2019
Inchiesta Sanità, si è dimessa la presidente Catiuscia Marini

Si è dimessa la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini (Pd).  L'annuncio, come riuportato dall'Ansa, è arrivato nel tardo pomeriggio di martedì 16 aprile al termine di una lunga riunione nel palazzo che ospita la sede della Giunta, nel centro di Perugia. Marini è indagata nell'inchiesta della procura di Perugia su alcuni concorsi per assunzioni che sarebbero stati pilotati all'ospedale del capoluogo umbro.

La "governatrice", sostenuta dal suo legale, l'avvocato Nicola Pepe, ha comunicato le sue dimissioni al presidente del Consiglio regionale umbro. Lo ha fatto con una lettera dove si legge:  "Io sono una persona perbene, per me la politica è sempre stata 'fare l'interesse generale', da sindaco della mia città, da europarlamentare, ed in questi anni da presidente di Regione. Quello che sta accadendo non solo mi addolora, ma mi sconvolge e sono sicura che ne uscirò personalmente a testa alta, perché - credetemi - io non ho niente a che fare con pratiche di esercizio del potere che non siano rispettose delle regole e della trasparenza, rifuggendo sempre da consorterie e gruppi di potere". Lo scrive la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nella lettera di dimissioni. La governatrice è indagata nell'inchiesta della Procura di Perugia su concorsi per assunzioni che sarebbero stati pilotati.

"Le istituzioni - aggiunge - vengono prima delle persone che le guidano e non possono avere ombre che rafforzerebbero il già difficile rapporto di fiducia con i cittadini. Ritengo doloroso, ma giusto, rassegnare ora le mie dimissioni da presidente della Regione Umbria, perché ritengo di tutelare così l'istituzione che ho avuto l'onore di guidare, salvaguardare l'immagine della mia regione e della mia comunità e al tempo stesso avere la libertà di dimostrare la mia correttezza come persona e come amministratore pubblico".

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dalla presidente Catiuscia Marini all'uscita dalla sede regionale pubblicate dal quodiano Umbria24.it

Zingaretti (Pd): "Ringrazio Marini, ha messo al primo posto il bene dell'Umbria"

Decadono le mozioni di sfiducia, ora nuovo consiglio per discutere le dimissioni

Gallinella e Ciprini (M5S): "Atto dovuto e responsabile che auspicavamo"

Morroni (FI): "Ora in campo un'alternativa di governo"

Vergaglia: "M5S da argine alla Marini a fondamenta della nuova Regione"

Commenta su Facebook