politica

Sacripanti (Gm) chiede la riapertura dei parcheggi in Piazza del Popolo

martedì 6 novembre 2018
Sacripanti (Gm) chiede la riapertura dei parcheggi in Piazza del Popolo

Ha per oggetto la richiesta di riapertura dei parcheggi in Piazza del Popolo alla luce dell’entrata in vigore della nuova disciplina di carico/scarico merci l'interrogazione presentata dal capogruppo del Gruppo Misto Andrea Sacripanti che attende di essere discussa dal Consiglio Comunale. Di seguito l'atto in forma integrale:

Il sottoscritto consigliere comunale, premesso che:

-       Il 12 novembre p.v. entrerà in vigore la nuova disciplina di carico/scarico merci nel centro storico che, come da dichiarazione degli Assessori competenti, prevede la creazione di ulteriori stalli da adibire alla sosta per il carico e scarico merci per un tempo non superiore ai 60 minuti;

-       In particolare, rispetto ai 30 stalli riservati già esistenti ne saranno ricavati altri 14, di cui numerosi in zone centralissime, fra cui Piazza Ippolito Scalza, Piazza Ascanio Vitozzi, Piazza Vivaria, piazza Cahen ed altre, sottraendoli di fatto all’attuale destinazione di parcheggio ordinario;

-       Ciò rischia di creare ulteriori problemi a residenti e visitatori vista l’insufficienza dei parcheggi a strisce bianche e blu che si è venuta a determinare, in particolar modo, a seguito della chiusura dei circa 50 posti auto in P.zza del Popolo;

-       Non è un mistero, infatti, che l’aver liberato P.zza del Popolo dalle auto, oltre a non aver raggiunto l’obiettivo di disincentivare il traffico nel Centro Storico, ha provocato l’inevitabile conseguenza di ingolfare vicoli, vicoletti ed altre Piazze di auto parcheggiate in modo che definire selvaggio appare riduttivo e fuorviante;

-       Pur condividendo la scelta di regolamentare il traffico e la sosta dei veicoli commerciali, divenuti inaccettabili attesa la mole del via vai per il Corso di Orvieto ad ogni ora del giorno, è convinzione dello scrivente che la sottrazione alla sosta ordinaria di ulteriori 14 stalli rischia seriamente di aggravare una situazione già emergenziale in tema di disponibilità di parcheggi sulla Rupe;

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere comunale chiede al Sindaco di Orvieto se non sia praticabile l’ipotesi di ripristinare, almeno in via sperimentale nei mesi invernali, alcuni dei parcheggi già a suo tempo soppressi in P.zza del Popolo così da compensare l’ulteriore diminuzione degli stalli che da sosta ordinaria saranno adibiti al carico e scarico delle merci.

Andrea Sacripanti


Questa notizia è correlata a:

Via al rifacimento delle strisce per il carico/scarico merci

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire