politica

Politica locale: il segretario Trappolino invita l'amministrazione ad aprire rapidamente la fase delle opere, della partecipazione e dello sviluppo

sabato 19 maggio 2007
Naturalmente anche le questioni relative alla politica locale sono state al centro della direzione dell'Unione Comunale Orvieto di venerdì sera. Il segretario Trappolino ha segnalato il forte messaggio di innovazione che arriva dalla ricomposizione della squadra di giunta voluta dal sindaco Stefano Mocio e ha invitato l’intera compagine amministrativa ad aprire con rapidità la “fase delle opere, della partecipazione e dello sviluppo”. In particolare, si è parlato dell’ex Caserma Piave, per la quale si prevede l’attivazione del laboratorio di partecipazione cittadina, di infrastrutture, delle politiche di sviluppo e di buona occupazione e delle forme nuove della partecipazione politica. I passaggi più forti della relazione del segretario hanno fatto riferimento alla questione del lavoro giovanile e della valorizzazione del capitale umano. "La città di Orvieto – ha detto il segretario Trappolino - deve diventare un luogo dove i talenti trovano casa, dove è possibile sperimentare forme inedite di imprenditorialità e di intrapresa. Dove vivere e costruire un proprio percorso di esistenza con servizi dedicati alla crescita delle opportunità e delle occasioni di mobilità sociale. Una città fondata sulla coesione sociale che tiene assieme le generazioni e che rivendica una propria originale progettualità”.

Questa notizia è correlata a:

Nuove entrate nella Segreteria dei DS Orvieto, Fausto Vergari Presidente dell'Unione, Mencarelli coordinatore del Comitato promotore per il PD. All'orizzonte importanti iniziative e forum tematici allargati

Commenta su Facebook