opinioni

Te li dò io i murales

lunedì 7 agosto 2017
di Fausto Cerulli
Te li dò io i murales

Leggo che qualcuno si è lamentato per un “murale” apparso su una parete in quel di Orvieto. A questo qualcuno (che per altre questioni apprezzo) vorrei ricordare che dalla Spagna dove è nato questo tipo di manifestazione del pensiero, lo stesso viene considerato un’opera artistica, a differenza dei graffiti che in genere sono espressione indecifrabile di una noia da riempire. A Satriano ed Orgosolo, tanto per citare due località italiane, i murales costituiscono addirittura un’attrattiva per il turismo intelligente.

Sono stato ad Orgosolo, ed ho passato una intera felice giornata ad ammirare i murales che adornano, è il caso di dirlo, quasi ogni parete, al centro ed in periferia, e gli abitanti, in genere reticenti come tutti i sardi, sono orgogliosi dei loro murales e ti accompagnano volentieri ad ammirare i migliori, come in una galleria d’arte all’aria aperta. Il murale nasce come forma di ribellione, contro ogni conformismo, contro i poteri: e nasce, per fare il caso di Orgosolo in una citta omertosa, in cui un manifesto cartaceo che turbasse qualche gruppo di potere, verrebbe stracciato via e gettato alle ortiche. Invece il murale resiste, ed a nessuno verrebbe in mente di coprirlo con una passata di vernice, ché sarebbe considerata, questa sì, uno sfregio alla bellezza.

Da noi, invece, un singolo murale viene considerato un affronto al decoro della città. Mi viene da sorridere: in una citta deturpata da orrende petane che impestano ogni piazza ed ogni strada, segno di ambiziosa tracotanza, tollerata e addirittura incentivata dalle autorità locali. Queste orrende pedane rubano terreno, infangano luoghi storici, e servono soltanto a far sentire qualche turista imbecille come al di sopra della plebe. Le pedane assottigliano gl spazi destinati ai parcheggi, che già sono pochi e pagati a spazio d’oro. Nessun cittadino che abbia un minimo di gusto o almeno di buon senso accetta questo scempio, ma gli amministratori vivono altrove, estranei al parere della gente, tori occupati a rimirare le orrende inutili rotonde, o lo sfacelo di piazze storiche: a Piazza Fracassini, faccio un esempio, hanno estirpato un albero che, a dire dei botanici, costituiva addirittura una rarità da conservare e tutelare: e che comunque marcava una traccia di verde in una città sempre più infestata dalle auto e dai loro scarichi malefici.

O magari stanno a rimirare gli orrendi pseudo monumenti, opere di un Valentini in vena di non essere in vena. amico Orazio. Io credo che i murales dovrebbero proliferare come funghi, invece di essere cancellati. Scritte inneggianti al Duce buonanima sporcano da anni qualche parete. ma nessuno si prende la briga di cancellarle. Si vuole cancellare un artistico murale, espressione comunque di un talento, mentre quelle scritte rappresentano soltanto una penosa voglia di risuscitare un passato anche troppo presente.

Se uno prende il treno, con impavido coraggio, o per andare da Orvieto a Roma, avrà modo di vedere, dalle parti della Stazione orrendi graffiti, indecifrabili e senza senso, frutto di giovinastri avvinazzati che vogliono passare il tempo. e dopo se la ridono. Il nostro murale, e dico nostro, al confronto sembra un affresco giottesco, e meriterebbe di essere esposto alla Biennale di Venezia. Mi rendo conto di parlare ai sordi, e spesso mi viene voglia di tacere. Ma non è questo il caso. Come si dice a Roma, cazzi loro. Avanti dunque i murales, che non stonano affatto in una città che sta per altri versi degradando. Passo e muràlo.

Murales a Via Roma. Olimpieri (IeT): "Il degrado non si sconfigge imbrattando muri pubblici"

Pubblicato da padula maria grazia il 08 agosto 2017 alle ore 06:55
Condivido pienamente!
Pubblicato da andrea il 08 agosto 2017 alle ore 10:10
stracondivido strapienamente!
Pubblicato da Paola il 08 agosto 2017 alle ore 14:10
Bravo Fausto,
d'accordo con te al 1000%!
Pubblicato da Luana il 08 agosto 2017 alle ore 14:17
E che dire di quell'orrendo edificio costruito nei primi anni 70 mai utilizzato ed abbandonato all'incuria del tempo che si presenta come biglietto da visita appena si esce o entra in autostrada ? Perché dopo 40 anni è ancora lì? Quella si che è una vera bruttura !!
Pubblicato da Gianni il 08 agosto 2017 alle ore 19:15
Senza usare troppi luoghi comuni o generalizzazioni internazionali posso dire semplicemente che quel murale non incontra il mio gusto estetico del bello? Si può dire almeno questo? O così facendo passo per un ignorante censore?
Pubblicato da Bah il 08 agosto 2017 alle ore 23:42
Certo che si può dire, ci mancherebbe altro! Ma lo stato precedente di quei muri non era mica migliore...erano stati fatti in modo vergognoso. E di questo nessuno si lamentava però. Non é questione di difendere i murales (di cui nnn sono appassionato nemmeno io...) ma di criticare con logica però! Non si dice niente su tanti temi veri e ci si scaglia contro i murales fatti in un posto che francamente era bruttissimo?

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 ottobre

Vittorio compie cento anni. Auguri "uomo silenzioso, umile e con un grande cuore"

Il vento mi ha detto

Linux Day 2016. Dodicesima giornata orvietana dedicata al sistema operativo GNU Linux

Partenza con il botto per la Vetrya Orvieto Basket

Orvieto Fc si impone sul campo di Spello contro i Grifoni

Il popolo italiano unito per il No (primo paragrafo)

Orvietana in palla, niente da fare per il Ducato

Piloti orvietani in evidenza, stagione ad alti livelli

In arrivo 1,4 milioni di euro per il centro storico. Soddisfazione dell'amministrazione comunale

Prosegue il programma di sostituzione dei contatori dell'acqua obsoleti

Umbrex a Orvieto. Il circuito di credito commerciale che facilita gli scambi tra aziende, professionisti e organizzazioni

"Corso introduttivo per assaggiatori di olio di oliva", ecco le tappe del viaggio

L'intervento del Comitato per l'Acqua Pubblica dell'Orvietano

Vetrya e Università della Tuscia: formazione 4.0 per gli studenti del corso Marketing e Qualità

Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

Tari, il Comune di Alviano vara sgravi per le famiglie meno abbienti

E mi chiedevo nella luce del sole

Inaugurato il nuovo campo sportivo. Gli auguri di Leonardo Bonucci, l'apprezzamento della FIGC

"Destination Wedding: Orvieto città per gli sposi". Il giorno più bello parte dall'ex Chiesa di San Giacomo

Azzurra Ceprini Orvieto. Con Empoli si decide tutto all'ultimo minuto

"Teatri Aperti" tra visite guidate ed eventi gratuiti. Ecco dove l'arte dà spettacolo

Corsi di formazione gratuiti e tirocini retribuiti con il programma delle politiche del lavoro della Regione

Thyssen. Ferma la risposta dei Sindacati all'Antitrust Ue: "no a spacchettamento Ast"

Ast Terni. Il Consiglio provinciale approva un ordine del giorno a sostegno della vertenza

Ast Terni. Anche Orvieto sostiene l'integrità del polo, approvato un ordine del giorno in consiglio

Ast Terni. Presidente Polli: "Il governo ha condiviso le posizioni di istituzioni e sindacati"

Ast Terni. Presidente Marini: "Il Governo ha fatto propria la nostra richiesta di mantenere l'integrità del sito"

Fisar. Non solo a Orvieto per diffondere e promuovere il buon bere e il bere consapevole

Tk-Ast Terni. Decisiva la mobilitazione dei lavoratori, Outokumpu cambia strategia e vende tutto insieme

Ast Terni. Polli: "L'apertura di Outokumpu è importante, ora lavorare uniti"

L'assessore regionale Rometti incontra i pendolari e fa il punto della situazione

Il sindaco di Fabro Maurizio Terzino è stato ricevuto a Roma dall'ambasciatore del Marocco

"... A tutto palco", la nuova stagione del Santa Cristina di Porano

Giubileo Eucaristico 2013/2014. Incontro tra Mons. Tuzia e i comuni di Bolsena, Orvieto e Todi

Screening su prevenzione e salute del cavo orale nei bambini di 6 e 12 anni dell'Orvietano. Buoni i risultati

A Allerona la XXII° Mostra Micologica Interregionale dal 20 al 23 ottobre

Orvieto piacevolmente invasa dalle riprese cinematografiche di "Buongiorno Papà"

Riordino istituzionale dell'Umbria. Consiglio comunale urgente convocato per sabato 20 ottobre

La Compagnia Mastro Titta torna al Mancinelli con Hello Dolly

Meteo

martedì 17 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 19.1ºC 51% buona direzione vento
15:00 23.0ºC 33% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 75% buona direzione vento
mercoledì 18 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.4ºC 58% buona direzione vento
15:00 21.7ºC 33% buona direzione vento
21:00 10.8ºC 76% buona direzione vento
giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.3ºC 55% buona direzione vento
15:00 21.1ºC 37% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 80% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.7ºC 57% buona direzione vento
15:00 21.0ºC 35% buona direzione vento
21:00 11.5ºC 74% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni