politica

Murales a Via Roma. Olimpieri (IeT): "Il degrado non si sconfigge imbrattando muri pubblici"

lunedì 7 agosto 2017
Murales a Via Roma. Olimpieri (IeT): "Il degrado non si sconfigge imbrattando muri pubblici"

Lo scorso anno i graffiti lungo i muri di contenimento delle strade di Corbara, di Osarella e del parcheggione ad Orvieto Scalo, per poi proseguire imbrattando parte rilevante delle mura della casetta all’interno dei Giardini Comunali di Piazza Cahen e le pareti della scalata di accesso alla passeggiata intorno alla rupe, ingresso da piazza Marconi; quest’anno, prima un pilone della direttissima ed in queste ore le pareti delle scale interne che collegano i piani del parcheggio di Via Roma con l’uscita esterna verso Corso Cavour.

Fatti che avvengono con l’avallo del Sindaco e della Giunta e che legittimano - come avevamo già denunciato lo scorso anno - un’anarchia totale ed una impunità senza precedenti. Ormai in città regna sovrana la deregulation, con il bene placido del Sindaco e dell’Assessore alla Cultura che, pur di tenersi buono ed assicurarsi il voto in Consiglio Comunale del novello “indiano metropolitano”, accettano tacitamente che vengano imbrattati muri pubblici situati in luoghi sensibili e di rilevanza storico-architettonica come la Fortezza dell’Albornoz; oltre al danno, la città subisce anche la beffa, in quanto buona parte di questi scempi vengono finanziati con i soldi dei contribuenti orvietani.

Passi per i muri di cemento armato (anche se la cosa è comunque illegale e va giustamente stigmatizzata come hanno fatto i ragazzi di Gioventù Nazionale), ma sporcare pareti di immobili e strutture pubbliche in contesti come i Giardini Comunali di Piazza Cahen e come il parcheggio coperto di Via Roma, costato alle casse comunali milioni euro ed inaugurato da pochissimi anni, deve essere considerato un fatto di una gravità senza precedenti.

Tra l’altro si arreca un ulteriore danno all’immagine della città perché entrambe le strutture rappresentano un importante biglietto da visita per i turisti che arrivano. Già lo scorso anno avevamo denunciato questa incresciosa situazione, paventando il rischio – come poi si è puntualmente manifestato – che con il tempo la questione si sarebbe allargata a macchia d’olio, perché se a questi ragazzotti “concedi un dito, non ci mettono niente a prendersi tutto il braccio”.

Purtroppo oggi ad Orvieto regna il degrado, l’anarchia e l’indifferenza e di questa situazione i massimi responsabili sono il Sindaco e l’Assessore alla Cultura. Non c’è dubbio alcuno: il Sindaco e l’Assessore alla Cultura sono conniventi ed hanno molte più responsabilità di questi giovani borghesi con la pancia piena che giocano a fare gli “indiani metropolitani”.

Stefano Olimpieri
Capo Gruppo "Identità e Territorio"


Questa notizia è correlata a:

Te li dò io i murales

Pubblicato da Orvietano il 07 agosto 2017 alle ore 09:42
Sono d'accordo. Orvieto sta diventando la città dei fiori con tutti questi graffiti. A tutto c'è un limite.
Pubblicato da Maryland il 07 agosto 2017 alle ore 13:10
Buongiorno,sono una cittadina italiana e dott. in Architettura,indignata quanto lei che ancora in Italia accadano fatti incresciosi come non rispettare le scelte amministrative di una maggioranza regolarmente eletta, o che chiunque possa,per lo più un consigliere comunale,di qualsiasi orientamento politico, usare toni e maniere volgari,minacciosi e intimidatori "da squadrista" nei confronti di colleghi e giovani che rispondono volontariamente e a titolo gratuito ad una call per artisti volta ad implementare l'immagine di una città che non merita la presenza di eco-mostri dal brutalista rivestimento in cemento armato, oppure lo scempio di migliaia di mq di ex-caserme abbandonate lì a marcire,quando potrebbero essere dichiarare di pubblica utilità ed essere restituite alla cittadinanza in chiave di beni e servizi pubblici. Questo era solo uno stimolo per una battaglia che meriterebbe di essere combattuta.
Pubblicato da Polemicoperoggi il 07 agosto 2017 alle ore 14:57
La cosa che me piace di più di voi orvietani è il vostro focalizzarsi sulle "problematiche" superflue di orvieto... avete il potenziale per comandare turisticamente e culturalmente il centro italia ma non ci riuscirete vai per via della vostra mediocrità generale... pensate almeno una volta a sostenere un progetto (a voi gradito o meno) e farlo diventare qualcosa di concreto un eccellenza o semplicemente qualcosa che vi dia orgoglio.
Invece no solo e soltanto per spirito di polemica massacrate tutto ciò che costruite nel giro di uno due anni.
I murales non sono e nn posso essere un problema ne essere considerati uno scempio... ci sono città anche a voi vicine che hanno fatto di questa ARTE una forza espressiva anche dal punto di vista mediatico per poterne raccogliere i frutti.... ma avoi no piace piu definire imbratti tutto ciò.... perche voi avete il Domo e pensate de campa de rendita co quello.... scusate non sono accuse personali all'uno e l'altro è solo la rabbia di sentire sempre le solite chiacchiere da bar portate a livello politico mentre tutto ciò che sarebbe possibile creare qui scivola tra le dita...
Pubblicato da PAOLA E MAURO il 07 agosto 2017 alle ore 15:51
La cosa che salta piu agli occhi leggendo l'articolo del consigliere Olmpieri sono IMBRATTARE e RAGAZZOTTI come se sminuire verbalmente possa imbruttire cosa è fatto e chi lo fa. Noi siamo rimasti sorpresi e affascinati vedere questi disegni prendere vita col passare dei giorni ( siamo abbonati al parcheggio) una scalata anonima e triste prendere una propria identita' :Abbiamo ringraziato personalmente gli artisti di questi disegni e speriamo che possano continuare senza becere polemiche
La cultura non è ne di destra ne di sinistra e questa ne è un'espressione.



Pubblicato da bah il 07 agosto 2017 alle ore 17:36
Forse il consigliere dovrebbe preoccuparsi come mai un parcheggio costato tutti sti milioni e inaugurato pochissimi anni fa è un vero scempio estetico (quello si, non i murales) e x giunta realizzato in modo indegno (scale dove manco c'è l'intonaco, illuminazione fatiscente, rampa x disabili che termina con un gradino!!!, scala in acciaio esterna a dir poco pericolosa, rivestimenti tutti staccati, sbarre che si rompono almeno 2 volte al mese, ci piove dentro!!!). Co tutte ste vergogne ci preoccupiamo dei disegni sulle scale? Ma quali sono le priorità?
Pubblicato da studentessafuorisede il 07 agosto 2017 alle ore 18:21
Orvieto città di bigotti piccoli e paesani, che non sanno guardare aldilà della rupe e che non hanno nemmeno la curiosità di confrontarsi, dove si pensa che con Piazza Duomo, qualche Festival che continuano ad portare gente (e che nonostante tutto vengono pure boicottati) e il cibo buono si possa vivere di questo.
Dovremmo pensare ad abbellire e ringiovanire questo gioiello che fiorisce d'estate ma muore inverno
Pubblicato da Padula Maria Grazia il 07 agosto 2017 alle ore 20:44
Non so perché Olimpieri debba sempre, e sottolineo sempre, usare termini offensivi e denigratori! comunque, a parte il fatto che a me i murales piacciono molto e ho avuto occasione di vedere altre città dove vengono apprezzati oltremodo, penso sia doveroso rivolgersi con altri toni verso giovani che rappresentano una forma di arte a titolo gratuito! Ma per Olimpieri manifestare i propri pensieri in maniera educata è un optional da trascurare costantemente. A volte, dico a volte, sottolinea cose che hanno il loro perché ma il modo in cui le pone è irritante! Ciao Ste

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 agosto

Meteo

sabato 19 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 29.5ºC 39% buona direzione vento
15:00 31.5ºC 32% buona direzione vento
21:00 21.6ºC 65% buona direzione vento
domenica 20 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 26.5ºC 54% buona direzione vento
15:00 27.9ºC 37% buona direzione vento
21:00 19.3ºC 63% buona direzione vento
lunedì 21 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 23.3ºC 37% buona direzione vento
15:00 25.5ºC 22% buona direzione vento
21:00 17.2ºC 36% buona direzione vento
martedì 22 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 23.2ºC 32% buona direzione vento
15:00 26.0ºC 25% buona direzione vento
21:00 17.5ºC 39% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni