opinioni

Sulla discarica delle Crete bisogna fare chiarezza

martedì 23 giugno 2015
di Davide Orsini
Sulla discarica delle Crete bisogna fare chiarezza

Qualche settimana fa ho contestato il modo in cui alcune forze politiche ed alcune associazioni ambientaliste locali avevavo lanciato l’allarme mercurio per la discarica delle Crete. Mi era sembrato assurdo vietare una visita didattica al sito di alcune classi elementari per via della presenza (supposta e non documentata) di mercurio.
Tuttavia, col passare dei giorni e dopo aver letto qualche documento ufficiale mi sono reso conto che qualcosa non torna, nel senso che documenti di diversi enti ed agenize preposte al campionamento ed al monitoraggio della discarica offrono interpretazioni discordanti e non del tutto logiche rispetto ai dati forniti.

Da ultimo, il rapporto dell’ARPA Umbria (l’agenzia che per legge è preposta al monitoraggio dei parametri ambientali in discarica e alla vigilanza sul rispetto delle normative vigenti da parte del gestore) conferma che su alcuni campioni di sedimenti (cioè di terreno) prelevati dal sito si riscontrano valori di mercurio più elevati rispetto alla norma: https://apps.arpa.umbria.it/Discariche/2014Lecrete_esiti.asp?ARPAX=kappa

Nella nota riassuntiva del rapporto ARPA si dice testualmente: “Il controllo ambientale svolto nel 2014 sulla discarica di Le Crete ha confermato valori elevati di mercurio nel suolo e sedimenti nei pressi del fiume Paglia. Tali valori sono collegabili alla presenza in passato di attività minerarie di estrazione di cinabro (solfuro di mercurio), oggi non più attive”.

Da parte sua il gestore della discarica, SAO (anche la società di gestione deve fare controlli ambientali sul sito - solitamente ogni sei mesi per le anilisi dei sedimenti) conferma che “la presenza di tale sostanza nei territori esterni e circostanti a Sao ‘non è derivante dalle attività della discarica’ ma costituisce ‘valore di fondo dovuto alla natura dei terreni del Monte Amiata e alle dismesse attività minerarie collegate agli stessi’".

I pareri sembrano concordi, senonché la stessa SAO alcuni mesi orsono fece presente all’ente Comune di Orvieto che nel sito erano state riscontrate delle tracce di mercurio che superavano i limiti previsti dalle normative vigenti: http://www.comune.orvieto.tr.it/…/discari…/linee%20guida.pdf

In quel documento non si diceva che i prelievi furono fatti in prossimità del fiume Paglia, dunque fuori dalla discarica. Ora invece pare che i prelievi dei campioni sui cui è stato riscontrato il mercurio provengano da aree esterne alla discarica. Sarebbe il caso di capire esattamente dove vengono fatti i prelievi e secondo quali parametri e protocolli. Come vengono scelti i punti di prelievo? Perchè scrivere in un rapporto sullo stato ambientale della discarica che ci sono delle tracce anomale di mercurio quando i risultati si riferiscono ad aree esterne ad essa?

Secondo punto. Si fa confusione fra il “cinabro” che tecnicamente è solfuro di mercurio ed è un prodotto dell’erosione delle rocce dell’Amiata, su cui esistevano attività estrattive, ed il mercurio (che per essere inquinante deve essere organicato e deve provenire direttamente da scarti industriali - metilmercurio) - tale spiegazione mi è stata data da Gianni Cardinali. Allora conviene chiarire prima di tutto di quale sostanza si parla.

Se il “mercurio” proviene dalla discarica (e non dalle aree esterne ad essa) allora bisogna capire come ci finisce. Non è molto convincente la spiegazione secondo la quale il cinabro sarebbe la causa del ritrovamento di mercurio in discarica perchè 1) stiamo parlando di sostanze diverse e 2) se la discarica è ‘impermeabile’ in uscita (cioè il percolato non finisce nel Paglia) lo dovrebbe essere anche in entrata (cioè il cinabro dal Paglia non puó confluire in discarica, a meno che non voli).

Su queste domande, che corrispondono semplicemente alla logica che ognuno di noi può usare, il sindaco di Orvieto deve fare chiarezza, prendendo in mano la questione. L’inerzia e le rassicurazioni paternalistiche del tipo “ci pensano gli esperti voi non vi preoccupate” non funzionano. Bisogna spiegare per filo e per segno come stanno le cose, con parole chiare. Altrimenti si alimentano le paure.


Questa notizia è correlata a:

Sao: "Nessuna presenza di mercurio all'interno della discarica"

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate