opinioni

Lettera al dirigente Gaudino 2

giovedì 26 settembre 2013
di Giuseppe San Giorgio

Gentile Dott. Gaudino,

Non voglio entrare nel merito della Signora che si lamentava della mancata lode concessa alla figlia all'esame di maturità, ognuno và dove lo porta il cuore e si sa che " i figli so piezze e core!".

D'altronde viviamo un momento estremamente drammatico: " L'Italia, come un aereo in caduta libera, continua a perdere posti di lavoro. Tutte le previsioni per quest'anno, nonostante le attese di una ripresa dell'economia a partire da metà anno, segnano un ulteriore peggioramento: la disoccupazione «ufficiale» arriverà al 12%, e toccherà il 12,4 nel 2014 stima Confindustria .

La crisi economica continua a bruciare migliaia di posti di lavoro ogni giorno. Duemila al giorno, ha denunciato venerdì Angeletti della Uil. E la montagna delle ore totale di cassa integrazione, quasi un miliardo e cento milioni di ore (+12,1% rispetto al 2011), spalmate su circa due milioni di lavoratori, conferma a pieno tutta la drammaticità della situazione. "( Fonte La Stampa).

A questo aggiungiamo che nel 51% dei casi, secondo la Coldiretti, le famiglie sostengono di riuscire a malapena a pagare le spese e di non potersi permettere alcun lusso, c'è poi un 8% che non ha un reddito sufficiente per far fronte all'indispensabile, cioè una spesa improvvisa, tipo quella sanitaria, li metterebbe di fronte ad un grave problema.

Moltissime, troppe famiglie, non sanno cosa mettere in tavola a pranzo e a cena, non hanno la capacità economica reale di fare due pasti regolari, molti impiegati, ceto medio, si affidano alle mense Caritas......................

Ma in troppi fanno la fila per comprare l'I Phone 5s.......................Questa è l'Italia!!!!

Ognuno ha le sue priorità, la signora ha la lode per la figlia, molti hanno l'I Phone, troppi, purtroppo e sono con loro, hanno la priorità di arrivare a fine mese, altri ed è la cosa più grave, hanno la priorità di riuscire a mangiare!!!

In questa situazione estremamente grave tutti abbiamo il dovere di andare avanti per cercare di traghettare questo paese verso un futuro migliore e lo dobbiamo fare soprattutto per i nostri figli.

Ed arrivo al mio cruccio, alla cosa che da un mese mi assilla, una domanda che come un tarlo mi rode il cervello e che vorrei rivolgerle dottor Gaudino, preside, anche della scuola media Scalza Signorelli, frequentata da mio figlio.

Vorrei chiederle....................Come è possibile che ad una classe di terza media che deve sostenere un esame, ragazzi di 13 anni in piena tempesta ormonale, con tutte le ansie, la tensione e le paure per un esame che nella loro ottica, sarà sicuramente duro e difficile, le chiedo come è possibile consentire la sostituzione di cinque professori, delle cinque materie principali, Italiano, Matematica, Spagnolo, Inglese e se non sbaglio Arte.

Faccio fatica, io che tutti giorni combatto con la vita per insegnare a mio figlio a stare bene con tutti, insegnandogli una buona educazione, il rispetto per gli altri, per i compagni, per i professori, per tutti, per crescere sano e con buoni principi, integrato nella comunità.

Le chiedo Signor Gaudino che rispetto ha avuto questa scuola nei loro confronti, che rispetto hanno avuto gli insegnanti nei loro confronti, mollandoli a se stessi alla fine del loro percorso vicini al traguardo che insegnamento gli abbiamo lasciato a questi ragazzi.

Dopo due anni insieme, dopo che con grande fatica ognuno di loro era riuscito a conoscere i limiti, i pregi e i difetti reciproci, quello che ogni singolo alunno poteva dare e ricevere, un affetto e una stima, costruite con le discussioni, con i confronti e anche, perche no, con le note, con le sgridate!

Ragazzi presi per mano da piccoli e portati a crescere, a raggiungere obiettivi e traguardi importanti come la vittoria del premio di giornalismo, lo scorso anno.

Le chiedo Signor Gaudino che rispetto ha avuto questa scuola nei loro confronti!!!????

Le garantisco che molti di loro sono rimasti negativamente colpiti e amareggiati da questo evento non le nascondo, un po' anomalo, sono anni che gravito intorno alle scuole, avendo tre figli e un trasferimento di massa come questo non mi era mai capitato.

Noi genitori vi affidiamo i nostri figli per molte ore al giorno, nella maggior parte dei casi, ci sono sempre le eccezioni, creiamo delle sinergie con i professori, al fine di crescere insieme nel migliore dei modi i ragazzi, in modo tale che possano rendere il massimo, nella scuola, così come nella vita, poi all'improvviso come per incanto, vengono buttati due anni, dentro al gabinetto in nome di non si sà che cosa e nessuno che si sia affrettato a dare una spiegazione plausibile a questi ragazzi, considerazione zero!!!!

Ora oltre alla tensione per l'esame si trovano a dover affrontare una nuova ed imprevista situazione, ricominciare tutto da capo!!!

Nuovi professori, nuove metodologie d'insegnamento, nuovi caratteri, nuovi limiti da dover conoscere ed in fretta!!

Un nuovo mondo da scoprire e velocemente perche questo mondo gira in fretta e non guarda in faccia a nessuno, come un rullo compressore gira, gira e tu devi correre in fretta, se non vuoi essere schiacciato dal suo peso.

Un peso enorme per un adolescente, un rullo che non ha il coraggio di dire la verità, neanche a dei ragazzi di tredici anni con tutti i loro dubbi e tutti i loro perché, con tutte le loro incertezze e senza nessuno che abbia rispetto per loro....................neanche la scuola!!!!!

Attendo, se vorrà darmela, una sua risposta.................

Cordialmente,

Giuseppe San Giorgio

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 febbraio

Escursione nel Parco Fluviale del Tevere, tra il Campione e la Canepaccia

"Orvieto is our home". Non dobbiamo deluderli…

In tanti all'Unitre per l'incontro con la Guardia di Finanza

In arrivo l'Isola Ecologica comunale, dalla Regione 200.000 euro

"Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo" al Teatro Comunale

Sei totem per la sicurezza e la "cardio-protezione" del paese

Unione Intercomunale del Trasimeno, "il territorio c'è"

Orvieto e Allerona in onda su "Sereno Variabile", fra tradizioni e bellezze

Frecciarossa Perugia-Milano: 3.200 prenotazioni. Chianella: "Numeri straordinari"

Riparto fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 milioni di euro

"Un sorriso per Raffaella. I clown di corsia arrivano a Orvieto!"

Quattordici "occhi" sul territorio. Potenziato il sistema di video-sorveglianza

Intitolate ad Eugenio Fumi, piazza e area di ricerca e sviluppo in Vetrya 2

Via agli incontri per la Cabina di regia per la programmazione della rete scolastica

Orvietana in pausa. Il Campionato riprende il 25 febbraio

Differenziata, novità in vista. Per i commercianti c'è tanto da migliorare

Carta Tutto Treno, "la strada è quella del reddito individuale"

Wine Show, da Orvieto a Todi. "Prendere impegni era un salto nel buio"

Chiusura dell'Archivio di Stato, la palla ora passa al Ministero

Rti avanza richieste economiche al Comune, la questione approda in Consiglio

Contratto di fiume Paglia, sì del consiglio al secondo report intermedio

Destinazioni d'uso per Villa Valentini e Casale Trentavizi. Strade al demanio, sì del Consiglio

Centro storico in affanno, ma il Consiglio boccia la mozione e non torna indietro

Sì del Consiglio alla mozione che dice no a impianti geotermici

"Vincere la sfida del lavoro significa sostenere la cultura agricola della Tuscia"

"Il Modello Civita deve servire da traino a tutto il resto della Tuscia"

Comitato pendolari Orte: "Siamo alla frutta"

Borgo Hescana, ancora nessuna videosorveglianza. Olimpieri (IeT): "Solite promesse non mantenute"

Tra Oasi e Castello di Alviano, un "Tandem" di bellezze in concorso fotografico

Roberto Ciufoli da solo si moltiplica. Sul palco del Mancinelli arrivano i suoi "Tipi"

Discarica "Le Crete", le minoranze chiedono la convocazione della Commissione speciale di studio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il quinto numero dell'aperiodico di Letteralbar

Orvieto Fc al PalaPapini contro il Montebello. Nobuyuki Hayashi traccia il punto

Un volo troppo lungo

Blitz della polizia contro la banda dei tir, trovato un mezzo rubato alla ditta Ciotti

Vetrya incrementa i ricavi del 54%

Furto nelle campagne orvietane, ladri in fuga con trattore e salumi

Partenariato tra Allerona e Castel Viscardo per la promozione di prodotti agro alimentari filiera corta

La differenziata sale al 75%, Castel Viscardo nella top ten dei Comuni più virtuosi

Emergenza terremoto, via al dialogo per salvare il patrimonio dell'Umbria

Dal 21 febbraio, Urp e Anagrafe di Orvieto Scalo aperti solo di martedì

Piazza della Pace, via ai lavori di riqualificazione delle strutture

"It's time. Questo è il momento!!!". Orvieto Fotografia-Convention FIOF fa tredici

"Scolar-mente". Al Csco incontro su "Matematica e metodo scientifico"

Province, Lattanzi: "Il Governo fermi i tagli e dia risorse agli enti, ricorso al Tar contro provvedimenti non costituzionali"

Variati (Upi): "Manca un miliardo e 300 milioni, aspettiamo il Governo fino a fine febbraio, poi esposti in procura"

Bando speciale servizio civile, 208 volontari richiesti per progetti di assistenza alla popolazione colpita dal sisma

Uisp Scherma, il Trofeo Pegaso fa centro. Tutti i premiati

Tesori nascosti tornano alla luce, riscoperto l'Ambulacro sotterraneo

Acque e seno