opinioni

Lettera al dirigente Gaudino 2

giovedì 26 settembre 2013
di Giuseppe San Giorgio

Gentile Dott. Gaudino,

Non voglio entrare nel merito della Signora che si lamentava della mancata lode concessa alla figlia all'esame di maturità, ognuno và dove lo porta il cuore e si sa che " i figli so piezze e core!".

D'altronde viviamo un momento estremamente drammatico: " L'Italia, come un aereo in caduta libera, continua a perdere posti di lavoro. Tutte le previsioni per quest'anno, nonostante le attese di una ripresa dell'economia a partire da metà anno, segnano un ulteriore peggioramento: la disoccupazione «ufficiale» arriverà al 12%, e toccherà il 12,4 nel 2014 stima Confindustria .

La crisi economica continua a bruciare migliaia di posti di lavoro ogni giorno. Duemila al giorno, ha denunciato venerdì Angeletti della Uil. E la montagna delle ore totale di cassa integrazione, quasi un miliardo e cento milioni di ore (+12,1% rispetto al 2011), spalmate su circa due milioni di lavoratori, conferma a pieno tutta la drammaticità della situazione. "( Fonte La Stampa).

A questo aggiungiamo che nel 51% dei casi, secondo la Coldiretti, le famiglie sostengono di riuscire a malapena a pagare le spese e di non potersi permettere alcun lusso, c'è poi un 8% che non ha un reddito sufficiente per far fronte all'indispensabile, cioè una spesa improvvisa, tipo quella sanitaria, li metterebbe di fronte ad un grave problema.

Moltissime, troppe famiglie, non sanno cosa mettere in tavola a pranzo e a cena, non hanno la capacità economica reale di fare due pasti regolari, molti impiegati, ceto medio, si affidano alle mense Caritas......................

Ma in troppi fanno la fila per comprare l'I Phone 5s.......................Questa è l'Italia!!!!

Ognuno ha le sue priorità, la signora ha la lode per la figlia, molti hanno l'I Phone, troppi, purtroppo e sono con loro, hanno la priorità di arrivare a fine mese, altri ed è la cosa più grave, hanno la priorità di riuscire a mangiare!!!

In questa situazione estremamente grave tutti abbiamo il dovere di andare avanti per cercare di traghettare questo paese verso un futuro migliore e lo dobbiamo fare soprattutto per i nostri figli.

Ed arrivo al mio cruccio, alla cosa che da un mese mi assilla, una domanda che come un tarlo mi rode il cervello e che vorrei rivolgerle dottor Gaudino, preside, anche della scuola media Scalza Signorelli, frequentata da mio figlio.

Vorrei chiederle....................Come è possibile che ad una classe di terza media che deve sostenere un esame, ragazzi di 13 anni in piena tempesta ormonale, con tutte le ansie, la tensione e le paure per un esame che nella loro ottica, sarà sicuramente duro e difficile, le chiedo come è possibile consentire la sostituzione di cinque professori, delle cinque materie principali, Italiano, Matematica, Spagnolo, Inglese e se non sbaglio Arte.

Faccio fatica, io che tutti giorni combatto con la vita per insegnare a mio figlio a stare bene con tutti, insegnandogli una buona educazione, il rispetto per gli altri, per i compagni, per i professori, per tutti, per crescere sano e con buoni principi, integrato nella comunità.

Le chiedo Signor Gaudino che rispetto ha avuto questa scuola nei loro confronti, che rispetto hanno avuto gli insegnanti nei loro confronti, mollandoli a se stessi alla fine del loro percorso vicini al traguardo che insegnamento gli abbiamo lasciato a questi ragazzi.

Dopo due anni insieme, dopo che con grande fatica ognuno di loro era riuscito a conoscere i limiti, i pregi e i difetti reciproci, quello che ogni singolo alunno poteva dare e ricevere, un affetto e una stima, costruite con le discussioni, con i confronti e anche, perche no, con le note, con le sgridate!

Ragazzi presi per mano da piccoli e portati a crescere, a raggiungere obiettivi e traguardi importanti come la vittoria del premio di giornalismo, lo scorso anno.

Le chiedo Signor Gaudino che rispetto ha avuto questa scuola nei loro confronti!!!????

Le garantisco che molti di loro sono rimasti negativamente colpiti e amareggiati da questo evento non le nascondo, un po' anomalo, sono anni che gravito intorno alle scuole, avendo tre figli e un trasferimento di massa come questo non mi era mai capitato.

Noi genitori vi affidiamo i nostri figli per molte ore al giorno, nella maggior parte dei casi, ci sono sempre le eccezioni, creiamo delle sinergie con i professori, al fine di crescere insieme nel migliore dei modi i ragazzi, in modo tale che possano rendere il massimo, nella scuola, così come nella vita, poi all'improvviso come per incanto, vengono buttati due anni, dentro al gabinetto in nome di non si sà che cosa e nessuno che si sia affrettato a dare una spiegazione plausibile a questi ragazzi, considerazione zero!!!!

Ora oltre alla tensione per l'esame si trovano a dover affrontare una nuova ed imprevista situazione, ricominciare tutto da capo!!!

Nuovi professori, nuove metodologie d'insegnamento, nuovi caratteri, nuovi limiti da dover conoscere ed in fretta!!

Un nuovo mondo da scoprire e velocemente perche questo mondo gira in fretta e non guarda in faccia a nessuno, come un rullo compressore gira, gira e tu devi correre in fretta, se non vuoi essere schiacciato dal suo peso.

Un peso enorme per un adolescente, un rullo che non ha il coraggio di dire la verità, neanche a dei ragazzi di tredici anni con tutti i loro dubbi e tutti i loro perché, con tutte le loro incertezze e senza nessuno che abbia rispetto per loro....................neanche la scuola!!!!!

Attendo, se vorrà darmela, una sua risposta.................

Cordialmente,

Giuseppe San Giorgio

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento