economia

Focus in Comune sulle prospettive dell'Agenda Digitale dell'Umbria

martedì 6 novembre 2018
Focus in Comune sulle prospettive dell'Agenda Digitale dell'Umbria

La Sala Consiliare del Comune di Orvieto ha ospitato lunedì 5 novembre, come annunciato, il secondo appuntamento del workshop #Adumbria2018 promosso da Regione Umbria e Agenda Digitale dell’Umbria nell’ambito del “Percorso di dialogo dell’Agenda digitale dell’Umbria per il periodo 2018-2020”.

Dopo quello tenutosi ad Assisi sulle “Banche dati geografiche della toponomatisca, numerazione civica e fabbricati: esperienze regionali e comunali a confronto”, l’appuntamento di Orvieto ha sviluppato, in particolare, la tematica delle “Prospettive dell’Agenda Digitale dell’Umbria – Strumenti di programmazione, gestione e monitoraggio dei progetti ICT”.  

“Una occasione di socializzazione per realizzare l’inclusione digitale nel percorso di transizione digitale per ricollocarsi su un posizionamento più avanzato della Pubblica Amministrazione, della P.A. nel rapporto con i Cittadini e delle Imprese con il Mercato. Per accogliere ed attrezzarsi rispetto all’impatto del digitale, sia per usarlo sia per mitigare l’impatto che avrà sul mondo del lavoro” ha spiegato Lucio Caporizzi, Direttore dell’Area Programmazione, Affari internazionali ed Europei, Agenda Digitale, Agenzie e Società Partecipate della Regione Umbria che ha introdotto e coordinato i lavori portando il saluto dell’Assessore Regionale all’Innovazione e Agenda Digitale Antonio Bartolini.

A salutare i partecipanti al seminario a nome del Sindaco, Giuseppe Germani e dell’Amministrazione Comunale è stata invece l’Assessore alla Comunicazione Istituzionale, Roberta Cotigni che ha sottolineato l’importanza del convegno, ricordando come “la realtà orvietana si sta muovendo nella direzione della dematerializzazione dei documenti e dell’attivazione del DIGI PASS per offrire sempre maggiori servizi a cittadini ed imprese ed eliminare i tempi morti nel loro rapporto con la pubblica amministrazione”.

Stefano Bigaroni Amministratore Unico di Umbria Digitale nell’illustrare la mission della società in house quale strumento di sistema per la promozione dello sviluppo del settore ICT locale, il quale ha inquadrato il processo intrapreso sin dal 2006 dalla Regione Umbria nella direzione della realizzazione di infrastrutture virtuose – dalla banda larga alla banda ultralarga - che ha impresso una ulteriore accelerazione per la trasformazione del nostro Paese e tale da allinearlo agli altri della Comunità Europea. “A breve – ha precisato – avremo una delle nazioni più infrastrutturate dove l’Umbria gioca un ruolo fondamentale anche per la gestione delle politiche comunitarie, ed Umbria Digitale è all’interno di questo processo”.

Nel corso dell’incontro i vari relatori hanno quindi affrontato gli aspetti specifici legati sia alla programmazione strategia ICT della Regione Umbria, sia quelli dell’informatica giuridica, gli strumenti e metodologie utili all’effettiva esecuzione dei progetti (la cosiddetta “execution”) per tradurre in servizi semplificati e concreti, le strategie sviluppate a livello europeo, nazionale e regionale a valere sui fondi europei FESR ed FSE.

Riflessioni anche sulle questioni degli strumenti di programmazione e monitoraggio oggi utilizzati in ambito ICT dalla Regione Umbria, per la gestione del proprio portafoglio progettuale e dell’architettura entreprise complessiva, sulla programmazione degli acquisti nel Codice dei contratti e sulle specificità del procurement ICT.

Il seminario ha fornito inoltre interessanti approfondimenti su alcune buone pratiche nazionali ed internazionali (project management), metodologie agili e centri di competenza condivisi, con lo sguardo sulle reali prospettive di implementazione delle buone pratiche nella Pubbliche Amministrazioni, in ragione anche degli ostacoli normativi che si frappongono a tali modalità di lavoro in ambito pubblico.

Contributi sulle buone pratiche per la gestione del portafoglio progettuale ICT, metodologie agili nella P.A. e centri di competenza condivisi sono giunti da Claudio Russo del Politecnico di Milano e Daniela Maria Intraveia AGID che ha affrontato gli aspetti del Piano triennale ICT nazionale e del relativo monitoraggio.  

L’ultima parte del seminario ha ospitato la tavola rotonda di confronto tra le migliori esperienze di programmazione in ambito ICT delle Regioni Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Lombardia, moderata da Andrea Nicolini, Project Manager in FBK. I successivi seminari si terranno: a Città della Pieve (venerdì 16 novembre) su “Prospettive dell’Agenda Digitale dell’Umbria – ROADMAP Stato dell’arte e iniziative 2019-2020” e a Perugia (lunedì 26 novembre) su “Accesso Unico ai Servizi delle P.A. dell’Umbria: Integrazione tra le Istituzioni per il ridisegno dei servizi”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche