economia

Incontro tra l'Amministrazione Comunale e il Console USA in Italia Tavenner

martedì 23 maggio 2017
Incontro tra l'Amministrazione Comunale e il Console USA in Italia Tavenner

All’indomani dell'inaugurazione della Summer School delle Università americane (University of Arizona, Kansas State University e Illinois State University) presso il Centro Studi “Città di Orvieto”, nella mattina di martedì 23 maggio il Console Generale presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma John Tavenner e l’Addetta ai Servizi Consolari Speciali, Libera Maria Giordano sono stati ricevuti dal Sindaco, Giuseppe Germani e dall’Assessore per le Relazioni con l’Estero, Andrea Vincenti presso la sede comunale per un incontro di cortesia.

Nel corso del colloquio, particolarmente cordiale e collaborativo, il Console ha illustrato i servizi garantiti ai cittadini statunitensi dall’Ambasciata a Roma e dai Consolati ed Agenzie Consolari presenti in altre città italiane (dai passaporti e servizi notarili, dall’esercizio del voto ai matrimoni, dai certificati di nascita e morte all’assistenza in caso di emergenza o detenzione); inoltre, ha espresso apprezzamento per le bellezze della Città di Orvieto auspicando l’intensificazione delle relazioni culturali, in particolare avvalendosi della proficua collaborazione del centro Studi Città di Orvieto.

Da parte dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco ha rinnovato il sentimento di stima ed amicizia tra la comunità orvietana e quella statunitense, in costante crescita nella nostra città. Inoltre, ha colto l’occasione per invitare il Console al concerto di Andrea Bocelli che si terrà in piazza Duomo il prossimo 4 luglio in occasione della giornata dell’Indipendenza Americana. Infine, ha confermato la disponibilità del Comune di Orvieto ad ospitare, presso la Residenza Municipale, i periodici incontri che il Consolato Americano organizzerà per offrire servizi ai sempre più numerosi cittadini statunitensi presenti nel nostro territorio e nei Comuni limitrofi.

Fonte: Comune di Orvieto

Commenta su Facebook