cultura

Prosa e poesia nella cripta della Chiesa di Santa Maria Nuova

martedì 3 settembre 2019
Prosa e poesia nella cripta della Chiesa di Santa Maria Nuova

Nei giorni scorsi il Circolo Culturale "Il Teatro” di Ficulle ha organizzato, nell'ambito della XXIX edizione della Rassegna Teatrale Ficullese "A Piazzetta" ed  in collaborazione con il Comune di Ficulle, un incontro culturale per celebrare il duecentesimo anno da quando il grande poeta Giacomo Leopardi scrisse una delle su poesie più belle, "L’Infinito”.

L’incontro si è svolto nella suggestiva cripta della Chiesa di S.Maria Nuova, un locale recentemente recuperato all’uso pubblico ed intitolato al grande giurista medioevale Graziano, che proprio a Ficulle nacque nel dodicesimo secolo. Perno dell’iniziativa è stata la lettura di alcune fra le più belle poesie di Leopardi, lettura che ha avuto come protagonista l’attore - regista Ivan Roberto Orano, da tempo abitante proprio a Ficulle.

Le poesie scelte sono state quelle più immediate, quelle che molti hanno imparato a memoria nella scuola dove ancora si esercitava la mente in questo modo, mentre sono state tralasciate   quelle in cui il poeta enuncia in maniera articolata le sua visione del mondo e dell’umanità  per non togliere  freschezza all’incontro.

In appendice, per ricordare un altro grande della letteratura italiana recentemente scomparso, sempre l’attore Ivan Roberto Orano ha dato lettura di un racconto di Andrea Camilleri tratto da “Gli arancini di Montalbano". A concludere l’incontro il professor Mario Morcellini ha proposto alcune interessanti riflessioni sui brani letti e sull’influsso dei due autori sulla cultura del nostro paese.

La serata Prosa-Poesia che quest’anno ha arricchito la rassegna è stata una proposta nata dalla volontà di uscire dal consueto repertorio e offrire un piatto dal gusto un po’ insolito per palati raffinati. La risposta, in fatto di presenza di pubblico, è stata numerosa quanto inaspettata e ha premiato questo salto di qualità: la sala gremita e l’ampio consenso riscosso ci offrono l’occasione per riflettere e continuare nel realizzare iniziative di un certo rilievo oltre i soliti schemi ormai collaudati.

Circolo Culturale "Il Teatro"

 

Commenta su Facebook