cultura

La sinossi del film

mercoledì 23 settembre 2015
La sinossi del film

Quattro ragazzi ridono e scherzano in auto girando per le strade della piccola città umbra. È il giorno dopo Halloween. Jacopo e Duke si svegliano nell’appartamento di due ragazze: Lenka, della Repubblica Ceca, ed Elizabeth, inglese, entrambe in Italia grazie al progetto Erasmus. I due fidanzatini Jacopo e Lenka si dirigono in auto, ascoltando della musica, verso l’università. Duke invece l’ambiente universitario lo bazzica per un solo scopo: vendere un po’ di fumo per sbarcare il lunario. È un bel ragazzo di colore, sicuramente ambizioso e scapestrato.

L’alba di quel nuovo giorno porta con sé un grosso problema: Elizabeth è morta. Ma c’è di più, perché nessuno dei tre ricorda cosa sia successo. Né Jacopo, né Duke, né Lenka, ricordano cosa sia successo quella notte. Provano pure a sbarazzarsi del corpo. Cosa facile a parole, ma impossibile nei fatti. Almeno per loro, che continuano a bere per tutto il tempo. Cominciano allora a mettere insieme i pezzi; perché Elizabeth aveva girato delle “video cartoline” da mostrare ai genitori, e perché salta fuori Francesca, una testimone che la sera prima li ha visti andarsene da una festa.

E pian piano i ricordi tornano. Dopo la festa in maschera, uno di loro viene salvato dal pronto intervento dei paramedici accorsi sul posto utilizzando prontamente dei defibrillatori salvando così il ragazzo ormai in fin di vita. I quattro li vediamo nella loro auto per raggiungere l’appartamento delle ragazze per un festino. Ma alla fin fine è tutta una farsa. Perché Lenka ha un piano. Diabolico e giocato con maestria.

Un piano dove riuscirà a mettere Jacopo e Duke l’uno contro l’altro, tanto che finiranno con denunciarsi a vicenda. Perché? Perché in fondo lei sapeva. Nel suo telefonino, quanto successo la sera prima era stato tutto registrato. Tutto filmato. Adesso potrà dare tutta la colpa a quei due; due pazzi tossici che presi da una furia litigiosa hanno finito con l’ammazzarsi. Non prima di far fuori anche la povera Elizabeth, che si era messa in mezzo per fermarli, mentre si dirige verso la sua auto viene fermata dalla polizia. Giustizia è stata fatta.


Questa notizia è correlata a:

Sul set de "Il giorno dopo...", la troupe si racconta. "Girare a Orvieto? È bellissimo"

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata