cultura

Arte, storia e fede a San Giovenale. Presentato il restauro della chiesa più antica di Orvieto

domenica 19 ottobre 2014
di Davide Pompei
Arte, storia e fede a San Giovenale. Presentato il restauro della chiesa più antica di Orvieto

"Uno scrigno dell'arte del XIV secolo, carico di storia e ricco di fede. Componenti che non vanno mai scisse, ma armoniosamente tenute insieme. Grazie a tutti coloro che, in forme e con competenze diverse, hanno restituito questo gioiello alla città, in concomitanza con il biennio giubilare che sta per concludersi. La comunità parrocchiale di San Giovenale, per un lungo periodo, è stata privata della bellezza di questa aula celebrativa. Il suo recupero è stato delicato e ampio, ma ce l'ha riconsegnata in ottimo stato. Gli adeguamenti all'area del presbiterio, con la rimozione di due balaustre, e dell'ambone dove si celebra il mistero eucaristico tengono conto della nuova sensibilità che il Concilio ha restituito attraverso una maggiore partecipazione tra celebrante e assemblea. A Orvieto spetta ora il compito di mantenere e custodire un simile patrimonio".

Ha esordito così, il vescovo Benedetto Tuzia in occasione dell'annunciata presentazione dei lavori di restauro artistico e architettonico della Chiesa di San Giovenale, tenutasi venerdì 17 ottobre - alla presenza, tra gli altri, del parroco don Enrico Bartoccini, che ha affidato il suo saluto a una benedizione, e don Danilo Innocenzi, il primo a celebrare messa nei locali rinnovati in occasione della festività di Sant'Antonio - e seguita dall'originale iniziativa di recupero della memoria promossa dall'omonimo Comitato festeggiamenti, che ha raccolto ricordi, foto e racconti legati a quella che è la chiesa più antica della città.

"Dopo la ricollocazione della statua di San Michele Arcangelo sulla facciata del Duomo e l'inaugurazione del Giardino dei Lettori nella Nuova Biblioteca Pubblica 'Luigi Fumi' – ha fatto eco il sindaco Giuseppe Germaniapponiamo un altro prezioso tassello nel percorso di valorizzazione delle bellezze cittadine. Il ringraziamento va alle maestranze, ai tecnici e a tutti coloro che stanno lavorando per Orvieto. È un grande momento. Ridiamo a questa chiesa lo splendore che merita, anche attraverso il progetto di realizzazione del limitrofo Orto Medievale che confidiamo possa vedere luce quanto prima. Per chi ci vive e per chi vi arriva. L'aumento del 21% delle presenze turistiche è merito anche di una città che lavora e che lascia una sensazione in chi la visita".

"Sono stupito – ha ammesso il soprintendente ai beni storici artistici Fabio De Chiriconel riscoprire l'incredibile architettura di questa torre quasi militare che accoglie i fedeli, devoti al culto di San Giovenale, i cui luoghi sono prospicienti mura e fossati. Qui, si ripercorre la storia architettonica e pittorica di Orvieto. Siamo di fronte a un manuale di storia dell'arte illustrato, un museo liturgico aperto dove si racconta la storia della fede attraverso l'arte. L'intervento finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il fondo otto per mille dell’Irpef devoluto dai cittadini alla diretta gestione statale per l’anno 2007 sotto la direzione della Soprintendenza, è durato oltre tre anni. Ma ha permesso di scoprire importanti brani di affresco fino a ieri celati e donare, nella restituzione al culto di questo luogo, un nuovo assetto alla zona presbiteriale. Lavoriamo adesso per vigilare e mantenere. I cittadini non sono solo fruitori, ma anche custodi di questo bene per il quale d'ora in poi inizia una nuova storia da raccontare".

Nel merito dei lavori di restauro architettonico è entrata l'architetto Valeriana Mazzasette della Soprintendenza ai Beni Architettonici dell’Umbria. "Il primo progetto di restauro – ha ripercorso – nasce nel 2007. Da sopralluoghi e verifiche conservative è presto emersa la necessità di una nuova distribuzione spaziale. La volta centrale e i pilastri circolari presentavano le maggiori criticità legate soprattutto alla presenza di umidità. È stata, quindi, necessaria una serie di interventi propedeutici e complementari, con iniezioni, ripristino delle cerchiature metalliche e interventi strutturali sulle volte a crociera della navata destra dove erano evidenti deformazioni e distacchi. Si è intervenuti per riparare e risarcire lesioni, procedendo al completamento degli intonaci. E poi le colonne del presbiterio e la cappella del sacramento. Interventi di manutenzione straordinaria sono stati indirizzati a trovare le cause dell'alto tasso igrometrico del manufatto. In particolare, la scarsa esposizione all'irraggiamento solare e l'inefficienza dello smaltimento delle acque piovane, il cui ruscellamento è frenato dalla porosità dei blocchi di tufo. Per mitigare questi fenomeni, è stato previsto anche un impianto di riscaldamento a pavimento, collocando una serie di pannelli a secco. Nel monitoraggio microclimatico e igrometrico, si andrà verso una correzione graduale della temperatura ideale per il mantenimento degli affreschi. Completato anche l'impianto elettrico sulla base del progetto di illuminotecnica curato dall'architetto Ferruccio Della Fina".

Altrettanto dettagliata, la relazione di Margherita Romano della Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici nell'illustrare gli interventi effettuati sugli affreschi, avvalendosi della documentazione fotografica realizzata da Massimo Achilli. "Già nel 1632 – ha spiegato – l'allora priore descriveva l'urgenza di conservazione del soffitto e del campanile. Nel tempo, San Giovenale ha subito gravi amputazioni con i bombardamenti della guerra. È del 1948 il restauro del tetto, della parte terminale delle murature e probabilmente anche della cappella delle storie cristologiche con i fondi azzurri trasformati in malachite. Grigiore diffuso, colature di cera e sporcizia nel basamento danneggiavano invece l'altare maggiore mentre da molti affreschi erano stati asportati i volti. Mancante quello dell'angelo nell'Annunciazione ed asportato perfino quello di San Giovenale. È stata ricollocata una piccola vetrata e scoperta una croce in una nicchia. Nel 1926 vennero staccati gli affreschi vicino alla porta e ricoverati nei locali dell'Opera del Duomo. San Leonardo abraso ha recuperato incisività. Interessante, la presenza di un'edicola parallela a quella esistente appartenente a due famiglie di Orvieto molto importanti. Grandi assenze, la pala del 1495-7 ora conservata presso l'Opera del Duomo e il portale creato nel 1497 che favorisce l'ingresso laterale a scapito di quello centrale".

A fronte dei 470.000 euro complessivi investiti, rimane la volontà di promuovere un bene inserito nell'itinerario preposto alla valorizzazione di edifici di culto, realizzato dall'associazione "Pietre Vive" sotto il coordinamento di Giovanna Bandinu dell'Ufficio beni culturali della Diocesi. Per l'occasione è stata prodotta anche una nuova mini-guida che accompagna la visita alla chiesa di San Giovenale – aperta tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19 – censendo una sessantina di elementi e decori su cui porgere l'attenzione nell'osservare un simile gioiello tornato a brillare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 giugno

Tavolo dell'Ambiente-Osservatorio Le Crete: "Sui rifiuti dal Viterbese, incongruenze tecniche"

Tu chiamale, se vuoi, emozioni

"Teverina Buskers". Il festival degli artisti di strada si fa internazionale

Orvieto Musica celebra il decimo anniversario di TrumpetFest

Mario Dinarelli presenta il libro "Itinerari sospesi sui paesaggi della Tuscia"

Tre giorni di eventi a Vitorchiano per la decima Notte Rosa

"Sere FAI d'Estate", visite, danza e letture musicate al Bosco di San Francesco

Umbria, destinazione romantica. Un nuovo progetto per promuovere il wedding

"Parrano Medievale". Convegno storico in castello, cena e rievocazione degli antichi mestieri

Il seminario su Ippolito Scalza e l'istanza di riforma chiude il corso di "Pietre Vive"

Manutenzione straordinaria della pavimentazione in notturna, senso unico alternato sulla SR 71 Umbro Casentinese

Disciplina della circolazione e sosta in Piazza Monaldeschi per lo svolgimento del concerto

In Piazza Cahen scatta il divieto di sosta

Vietato l'uso improprio dell'acqua potabile, c'è l'ordinanza del sindaco

Al Teatro Boni, in scena "Sensi. Sotto viviamo, invece di sopravvivere"

Nuovo incarico nella Polizia di Stato per il Vice Questore Vicario Luciano Soricelli

Workshop su "Made in italy 4.0. La cultura dell'autentico prodotto italiano"

Sì all'accordo di programma per l'allestimento della Ciclovia del fiume Nera e percorso ciclabile della Via di Francesco

Politica e partiti contro la fusione CrO in BpB. Presto un documento in Consiglio

Attività sanitarie e sociosanitarie, approvato il nuovo regolamento regionale

Allo Stadio "Luigi Muzi" di Orvieto l'Arsenal Camp Centro-Sud Italia

BusItalia introduce nuove corse che potenziano il servizio di trasporto urbano ed extraurbano

"Occhi su Saturno". Omaggio al Signore degli Anelli all'Osservatorio Astronomico Monte Rufeno

Comuni ricicloni dell'Umbria, Porano è al quarto posto

Afa e silenzi

Il vescovo Tuzia ad Assisi, alla consacrazione della Provincia al Cuore Immacolato di Maria

“Piano liberi tutti”, la musica a portata di mano

"Occhi su Saturno" alla Fortezza Albornoz. "Stelle, lucciole e lanterne" all'Oasi di Alviano

Penultimo appuntamento per "Risate&Risotti", prima della summer edition

"Scacciapensieri senza frontiere". A Soriano nel Cimino, le allieve di Arianna Pepe

Orvietana in costruzione, c'è Serafini, quasi De Francesco

Azzurra, Tringali coordinatore del settore giovanile e assistente allenatore in prima squadra

Malore al volante, tir carico di Nutella si ribalta lungo l'Autostrada del Sole

Referendum costituzionale, nasce il Coordinamento dei comitati per il no - Umbria

Rinnovato il direttivo dell'Isao. Confermato presidente Alberto Satolli

Esoneri, nuovi arrivi e colpi a sorpresa: il "calciomercato" della TeMa

Silurato il direttore, terremoto al Mancinelli

Il Cda TeMa chiarisce: "Paolini si è dimesso a settembre"

Georadar a "Le Crete". Fiorini: "Basta rinvii, i cittadini di Orvieto vogliono risposte"

A fine luglio torna il Premio "Passione e Competenza sul Lavoro il Monaco Graziano"

Dal Salento al Parco Urbano del Paglia, Crifiu in concerto al Ciconia Summer Festival

Via alla riqualificazione di Piazza della Pace. La giunta approva il progetto definitivo

Rinnovato il direttivo della Filarmonica "Mancinelli". Già al lavoro sui progetti futuri

"Chi garantisce i risparmi degli orvietani? Tavola rotonda sulla vicenda dei titoli BpB"

Tari, Gnagnarini smorza la polemica: "Gli importi da pagare sono inferiori"

Una squadra di volontari si mette al servizio di Guardea

"Il referendum popolare sui rifiuti non è di esclusiva competenza del Comune"

AN scettica rispetto all'invito inoltrato al Presidente del Senato Marini: 'Invece di preoccuparsi del bilancio si fantastica della legge speciale'

Ancora successi pere la compagnia poranese 'La Batreccola': migliore compagnia e migliore attore non protagonista alla 'Prima rassegna del Teatro dialettale' di Montefiascone

Operazione trasparenza: la 'Nuova Biblioteca Pubblica Luigi Fumi' si presenta. Tutti insieme nell'appassionante viaggio

Scuola di Etruscologia e Archeologia dell'Italia antica. Pubblicato il bando di ammissione al Corso 'ETRUSCHI – MUSEI – ETRUSCOLOGIA. LA MUSEALIZZAZIONE DELLA CIVILTA’ ETRUSCA'. Entro il 31 luglio le iscrizioni

Imminente il completamento dell'area produttiva di Colonnetta di Fabro. Galanello: 'importante occasione per un nuovo sviluppo economico-occupazionale dell’Alto Orvietano

L'ANPI provinciale di Terni si unisce alla vigilanza democratica del Centrosinistra

San Giovanni al 'San Giovanni': Notte dell'Amicizia a Palazzo del Gusto tra il 23 e il 24 giugno

Pressione fiscale fuori controllo: il consigliere provinciale Montegiove paventa ripercussioni negative sulle piccole aziende

34° Motoraduno Nazionale dei Vigili del Fuoco sulla Rupe. Sfilano domenica mattina le 180 moto dei partecipanti

Discorso d’impegno del sindaco Stefano Mocio: dissipata con chiarezza ogni nube sul futuro del Centro Studi. L’assessore Peltonen nuova Presidente della Fondazione

Encomio al Tenente Renato Nava e ai suoi collaboratori Gentili e Bellacima per la brillante operazione Pongelli

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni