cultura

Venti Ascensionali: Cap Arcona, spettacolo teatrale su una cruenta tragedia ignorata dalla storia

mercoledì 24 gennaio 2007
Venti Ascensionali termina l'edizione 2006- 2007 dedicando due eventi al Giorno della Memoria: venerdì 26 e sabato 27 gennaio, per il ciclo Migrazioni fra musica e teatro, di nuovo una prima nazionale, CAP ARCONA, e sabato 27 gennaio due proiezioni del DVD di Ambra Laurenzi LE ROSE DI RAVENSBRÜCK. CAP ARCONA con ELISABETTA SPALLACCIA Ideazione e Regia FELIZITAS SCHEICH Con la partecipazione di LESTER BENESCH e la voce di LINDA WILLIAM’S Sala del Carmine ore 21.00 Prenotazioni consigliate: 0763/ 341265 La storia di Cap Arcona è una di quelle storie che non molti conoscono, il silenzio è calato pesantemente su quel tragico giorno del 3 maggio 1945. Hitler si era suicidato, la Germania era ormai capitolata e Himmler aveva dato l’ordine di caricare i prigionieri dei lager della zona di Amburgo sopra tre navi per non farli trovare vivi agli alleati. Una di queste tre navi era la Cap Arcona, una lussuosa nave da crociera, le altre due erano dei mercantili. La navi furono fatte salpare con a bordo 7.500 persone. La Raf, per ragioni tutt’ora inspiegate, bombardò massicciamente tutte e tre le navi, sulle quali, sostengono alcuni, erano issate le bandiere bianche, i sopravvissuti furono pochissimi: per sopravvivere i prigionieri si gettarono in acqua, ma neanche per loro vi fu scampo alcuno, l’aviazione cominciò a colpire con i mitra senza pietà alcuna. I libri di storia non parlano di quell’orrendo massacro, l’Inghilterra non ha mai ammesso le proprie colpe. “Quello che mi ha colpito di questa tragedia - afferma la regista Felizitas Scheich - è il paradosso estremo: i prigionieri, che si trovavano su questa nave di lusso, non avevano assolutamente nulla, né da mangiare né da bere e, per di più quelli che avrebbero dovuto liberarli, si rivelano come loro carnefici”. Ancora una volta il teatro scava nella storia, rimette insieme tasselli dimenticati, ricostruisce per restituire alla memoria. L’attrice protagonista racconta questa storia incarnando quattro testimoni diretti e indiretti di una delle tragedie navali più spaventose mai avvenute. “Non è stato facile reperire il materiale perché gran parte della documentazione è stata fatta sparire - continua Felizitas Scheich - Le testimonianze più cospicue fanno riferimento alla Francia, perché molti di quei prigionieri erano di nazionalità francese.” . Per quelle vittime nessuna commemorazione, nessuna lapide, molti vennero sepolti alla meno peggio lungo la spiaggia, a nulla sono valse le richieste del comitato dei sopravvissuti. Pesanti le responsabilità della stessa popolazione tedesca che non fece nulla per aiutare quegli innocenti e che ha voluto dimenticare come hanno voluto dimenticare i governi di allora, quello inglese e la successiva democrazia tedesca, che pur avendo agito pesantemente sui responsabili del genocidio non è in alcun modo intervenuta per far luce su questa triste vicenda ed affidare i colpevoli almeno alla storia. Lo spettacolo si chiude dunque con una domanda: perché? Quale il motivo di un tale inutile massacro? Perché, poi, anche la cancellazione della memoria? E una riflessione aleggia anche in merito a quest’ultimo punto: la memoria, quella memoria che si va perdendo perché ormai sono rimasti in pochi a poter raccontare ancora dell’orrore dei lager nazisti, la memoria che dev’essere preservata e passata come testimone di generazione in generazione affinchè, realmente, si possa continuare a dire: “Mai più Auscwitz!”.

Questa notizia è correlata a:

27 gennaio 2007 - Orvieto celebra il Giorno della Memoria

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì