cronaca

Incendio alla discarica "Le Crete", paura nella notte. Il sindaco: "Nessun allarme"

martedì 16 maggio 2017
Incendio alla discarica "Le Crete", paura nella notte. Il sindaco: "Nessun allarme"

Attimi di paura nella notte in prossimità della discarica "Le Crete" di Orvieto. L'allarme è scattato intorno alle 23.30 di lunedì 15 maggio, richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco per domare le fiamme. Visibile da lontano la colonna di fumo.  Sul posto, sono intervenuti anche gli uomini del nucleo Nbcr (nucleare – biologico – chimico – radiologico) di Terni – che hanno utilizzato le motoruspe e i tecnici di Arpa Umbria.

Ha assistito alle operazioni anche il sindaco Giuseppe Germani, sua la delega all'ambiente, che nella mattinatadi martedì 16 maggio in una conferenza stampa in Comune ha fatto il punto su quanto accaduto. "Allo stato attuale - ha spiegato il primo cittadino - non ci sono motivi di ‘allarme’ per la popolazione e al momento la situazione è assolutamente sotto controllo. Nelle prossime ore proseguiranno gli accertamenti. Quanto avvenuto aumenta lo stimolo che abbiamo per andare al superamento delle discariche”.

L’incendio è stato domato nell’arco di un paio d’ore dai Vigili del Fuoco e dagli operatori di SAO/ACEA intervenuti con mezzi meccanici per coprire il fronte interessato (le operazioni si sono concluse verso le 02:30). Sul luogo si sono immediatamente portati i Carabinieri e il Sindaco stesso che ha assistito a tutte le operazioni di spegnimento del focolaio d’incendio.

“L’incendio – ha aggiunto il sindaco – si è sviluppato nella parte dei rifiuti che si stanno compostando in questo periodo su un perimetro di circa 50-60 mt quadrati ovvero nella parte opposta alla zona di compostaggio dove nei giorni scorsi si erano sprigionati dei vapori. Gli Enti che devono sovrintendere alla discarica sono tutti in campo. Siamo in attesa delle relazioni del Comando dei VV.FF. relativamente alla cause che hanno provocato il principio di incendio e dei tecnici dell’ARPA Umbria che, da questa mattina, sono al lavoro sul sito della discarica per effettuare il monitoraggio ed i controlli sulle centraline da tempo posizionate sui vari luoghi oltre che della società ACEA che gestisce l’impianto”.

L'Agenzia Regionale per l’Ambiente, intanto, sta effettuando le necessarie verifiche. Più precisamente, come comunicato in queste ore dal Direttore Generale dell’Agenzia, Ganapini al Sindaco di Orvieto: “trattandosi di una porzione di discarica in coltivazione, la tipologia di rifiuti conferiti non è immediatamente riscontrabile quindi, i tecnici dell’Agenzia Regionale per l’Ambiente stanno esaminando la lista dei conferitori di questi ultimi giorni per poter ipotizzare natura e quantità dei conferimenti. Dalle centraline in situ, inoltre, stanno procedendo alla verifica di velocità e direzione del vento nell’intervallo temporale in cui ha avuto luogo l’evento, operando campionamenti in un punto che farà da ‘bianco’ e in alcuni punti potenzialmente interessati da deposizione di inquinanti vettoriati dal fumo”.

Anche la società ACEA in una nota inviata alla Regione, all’ARPA, alla Provincia di Terni, al Comune di Orvieto e alla Prefettura di Terni, ha comunicato che “la società ha dato immediatamente attuazione al Piano d’Emergenza, eseguendo la specifica procedura d’intervento e operando congiuntamente al personale di ARPA Umbria che è nuovamente presente presso i luoghi interessati dall’evento. Oltre agli interventi di prevenzione e messa in sicurezza previsti dal T.U. ambientale, la società garantirà inoltre l’avvio dei necessari accertamenti atti a scongiurare eventuali effetti di quanto accaduto, con garanzia di coordinamento alle indicazioni che dovessero prevenire da ARPA Umbria. Delle ulteriori verifiche adottate sarà fornita tempestiva e idonea informazione”.

 

"Incendio alla discarica de Le Crete a Orvieto: ecco cosa significa chiudere il ciclo dei rifiuti solo con le discariche"

Pubblicato da Attonito il 16 maggio 2017 alle ore 11:30
E anche ad Orvieto abbiamo la nostra terra dei fuochi... Grazie ai nostri solerti e specchiati amministratori...!! Quali altri regali dovremo attenderci dalle nostre Regione-Provincia-Comune??
Pubblicato da occhio di falco il 16 maggio 2017 alle ore 13:55
ATTONITO dica pure dove collocare i suoi rifiuti (che sicuramente produce).
La risposta la conosciamo tutti: in un Comune che non sia quello suo!
Pubblicato da A. Bambini il 16 maggio 2017 alle ore 14:56
Recentemente abbiamo avuto alle cronache il caso di Pomezia.
Questa volta è stato il momento della discarica di Orvieto, come storicamente, senza andare troppo distante nel tempo, ci sono stati altri eventi simili.
Il problema è che un qualsiasi materiale infiammabile, accumulato, può portare potenzialmente, per un'infinità di cause, ad un incendio.
Il dato certo è che la combustione non porta mai effetti benefici.
Sarebbe il caso di rivedere il tema delle discariche?
Pubblicato da lapo il 16 maggio 2017 alle ore 20:05
Attonito, nomineremo lei direttore della discarica, e magari anche presidente della regione, o della provincia, o sindaco, così la discarica non prenderà più fuoco.
Pubblicato da Pino Greco il 17 maggio 2017 alle ore 15:03
Mi piacerebbe sapere quali sono le sostanze che hanno preso fuoco..e perche.E ripeto ..qualcuno mi deve spiegare se i calanchi di argilla ci sono solo ad Orvieto e se questa discarica nata come comprensoriale e diventata interreggionale e nazionale deve fu zionare kn eterno o va una buona volta chiusa.Gli studi piùseri sul cancro non parlano se non in casi precisi di rapporto diretto fra sostanze e cancro..ma di concomitanza..probabilità..maggiore percentuale di..vicino alle discariche certe malattie oncologiche statisticamente aumentano..per cui èbene che le discariche non siano eterne e che si trovino altri calanchi in altri luoghi...io ci abito vicino a quella di Orvieto e 2 tumori in famiglia bastano

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 aprile

Verso la fine dei vari campionati. Azzurra ancora in semifinale, verdetti in arrivo per le squadre orvietane

Tassare Internet sarebbe demenziale, piuttosto si riduca l’Iva al 10%

“Cantico delle creature”. Dall’1 al 10 maggio personale di pittura di Don Ruggero Iorio

Acquapendente. Cava di basalto delle Greppe. Precisazioni del C.I.S.A.

Alcune considerazioni di Roberto Antonini, fotografo naturalista

Ottimi cervelli dell'Orvietano. Da Montegabbione Fabio Roncella insegue il sole per la Pirelli

1° Memorial nazionale di atletica leggera "Luca Coscioni". Orvieto ricorda il suo "maratoneta"

Per Luca, con Luca. Il messaggio di Maria Antonietta Farina Coscioni

Ddl Lavoro, Cgil mobilitata anche in Umbria. Lavoratori in piazza a Perugia e Terni

Brignano raddoppia al Mancinelli. Recita straordinaria anche domenica 30 maggio

Azione Giovani Orvieto e Giovani della Sinistra Orvietana scendono in campo... un goal per Orvieto contro il Cancro

Dimissioni e manomissioni

Ancora sulla Musica. Il diritto al riposo e il diritto di esprimersi

Tessile. Nasce il polo produttivo IF Fashon. Ma la Grinta resta fuori

Auto impatta sul guard-rail lungo la Strada della Stazione. Illeso il conducente

Catiuscia Marini presenta la nuova Giunta Regionale

Controlli straordinari del Commissariato sul territorio. Decine di persone identificate e un fermato per guida in stato di ebbrezza

Il neo assessore Rossi: giusto assicurare adeguata rappresentanza a Terni nella Gointa regionale

L'amministrazione di Porano sul Bilancio. A breve l'approvazione del Consuntivo 2009

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni