cronaca

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

sabato 22 aprile 2017
Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

Non si può stare tranquilli nemmeno per una visita in ospedale. Brutta avventura per una giovane madre orvietana che nella mattinata di venerdì 21 aprile si è vista portare via da sotto il naso l’auto che aveva lasciato poco prima nel parcheggio del "Santa Maria della Stella" di Orvieto.

Tutto è successo in una manciata minuti, poco dopo le nove di mattina. La donna era arrivata in ospedale per una visita che richiedeva la consultazione di alcuni risultati medici che, purtroppo, si era dimenticata in auto. Il tempo di parcheggiare, salire in ambulatorio, confrontarsi con il medico che le ha chiesto di consultare i risultati, uscire dall’ambulatorio, ritornare nel parcheggio e accorgersi che la macchina era sparita.

Circa una decina di minuti e un ladro, probabilmente ben appostato, non ha fatto altro che aprire la portiera della macchina e darsi alla fuga. Ma il bello è che nella concitazione della fuga il malvivente ha ingranato la retromarcia e si è andato a schiantare contro un’altra autovettura.

La donna, infatti, mentre tentava di chiamare le forze dell’ordine si è accorta che poco lontano c’era la sua macchina addosso ad un’altra vettura con lo sportello aperto. Sul posto sono giunti gli agenti di Polizia che hanno effettuato i rilievi di rito. Una volta terminati gli accertamenti e avvertito il proletario dell’auto investita dal ladro in fuga le macchine sono state rimosse.

Un episodio che ancora una volta rimarca il caso della sicurezza ad Orvieto, specialmente aggiungendosi ad un altro furto di un’autovettura avvenuto pochi giorni fa in quartiere della città. Arrivare in ospedale per una visita e subire il frutto dell’auto in pieno giorno e di fronte ad uno dei luoghi più affollati della zona non è un fatto da sottovalutare.

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio