cronaca

È morto il vescovo Decio Lucio Grandoni

mercoledì 22 marzo 2006
di red.

Questa mattina a Todi, attorno alle 8.00, il Vescovo emerito Mons. Decio Lucio Grandoni all'età di 77 anni ha lasciato questa terra. Il 14 febbraio aveva presentato a Orvieto il suo libro "La mia vita per il ministero sacerdotale cattolico". Nel 1986 fu protagonista della fusione tra le diocesi di Orvieto e Todi. (sino ad allora rette separatamente). Nel novembre 2003, per sopraggiunti limiti di età, aveva consegnato il "pastorale" a Padre Giovani Scanavino.

Nel primo pomeriggio di mercoledì 22 marzo verrà aperta la camera ardente nella cripta della Concattedrale di Todi per rendere omaggio alla salma del Vescovo.
Le esequie saranno celebrate venerdì 24 marzo 2006 alle ore 15.00 in Duomo a Todi.
La salma sarà tumulata nella cripta del Duomo di Todi.

Grandoni era nato a Todi il 17 Aprile 1928; seguì il corso di studi presso il seminario vescovile di Todi e presso il seminario regionale di Assisi. Fu ordinato sacerdote nella cattedrale di Todi il 22 Ottobre 1950 per essere poi cancelliere vescovile, parroco nella parrocchia di S.Benedetto in Todi, ed infine canonico della Cattedrale. Nel maggio 1969, Mons. Ugo Poletti, amministratore Apostolico di Todi, lo nominò Vicario Generale ed il 5 luglio successivo fu designato dal Capitolo Cattedrale a Vicario Capitolare. Ha retto in tale qualifica la Diocesi tudertina, ricoprendo durante questo periodo, in seno alla Conferenza Episcopale Umbra, l'ufficio di segretario e di Delegato per le Pontificie Opere Missionarie e la Pastorale per il Lavoro e per la Ricerca socio-pastorale fino alla nomina del vescovo di Orvieto Mons. Virginio Dondeo a vescovo anche di Todi avvenuta con bolla pontificia il 2/7/1972. In pari data veniva resa nota l'elezione, da parte del S.Padre, di Mons. Decio Lucio Grandoni a Vescovo Titolare di Atella con deputazione ad Ausiliare di Mons. Siro Silvestri Vescovo di Foligno ed amministratore apostolico sede plena della diocesi di Nocera Umbra e Gualdo. Appena tre mesi dopo la scomparsa del vescovo Virginio Dondeo con bolla datata dicembre 1974, il S.Padre Paolo VI lo nomina vescovo di Orvieto e di Todi.

Nel 2003 fu nominato "cittadino onorario di Orvieto". Riportiamo parte del discorso che Grandoni pronunzio in quell'occasione dinanzi al Consiglio Comunale:

"Ho amato molto Orvieto che ho servito in quello che era il mio compito. Ho sempre riconosciuto la validità della laicità, senza imposizioni di alcun genere, neppure religiose perché ritengo il clericalismo una degenerazione della cattolicità. Nel corso della mia missione ho avuto ottimi rapporti con tutti gli amministratori pubblici che ho incontrato senza mai fare azione politica, poiché quello che conta è il valore delle persone. Ringrazio dunque il Consiglio Comunale di Orvieto per il riconoscimento che oggi mi conferisce, con una decisione che viene assunta all'unanimità; è questo un elemento molto importante. Da Vescovo ho lavorato per creare un rapporto più stretto a livello socio-economico fra Orvieto e Todi anche con il contributo di eminenti studiosi come il Prof. De Rita, convinto del fatto che trattandosi di territori di confine correvano il rischio della marginalizzazione rispetto a centri più grandi e importanti della nostra realtà regionale e extraregionale. Per queste ragioni sono rimasto fedele alla semplicità che ho sempre praticato, anche se talvolta poteva apparire sconveniente per un Vescovo, del resto però il mio scopo era ed è quello di servire, aiutare ed amare. Sono diventato amico di tutti, ho prestato ascolto ed aiuto a chi mi ha sottoposto richieste di aiuto".

La biografia ufficiale

Il sindaco Stefano Mocio ricorda il vescovo Grandoni

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 aprile

"Donne di potere tra il Medioevo e l'Età Moderna". Cresce l'attesa per il convegno

"Colore, Suono, Fiaba", un laboratorio per dipingere con l'emozione

"Un luogo in un secolo. Storia, immagini, identità. Bolsena e il suo Lago nel Novecento"

La Zambelli Orvieto combatte ma è superata dalla forte San Giovanni in Marignano

"Mosaico Verde", un progetto per l'ambiente

Il Tredici Gradi Slow Bar ospita "Il Signore dei Sussuri"

Studenti a lezione dal campione di ciclismo Luca Panichi

La Chiesa Cattolica Ortodossa Ecumenica denuncia il vescovo

"Chocomoments" addolcisce il lungo Ponte del Primo Maggio

L'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi aderisce alla Festa dei Boschi

Il parroco condanna i volantini affissi con il silicone sulla Chiesa di Sferracavallo

Primo Maggio, il programma della giornata

"Oltre le avversità, la volontà e la forza delle produttrici umbre del vino e dell'olio per il rinnovamento nel solco della tradizione"

La Zambelli Orvieto è pronta a rifarsi, il ds Iannuzzi chiama a raccolta i tifosi

Folta partecipazione a "La scuola ricorda… il 25 aprile e il 1° maggio"

Geotermia, lettera aperta di Nogesi alla presidente Marini e all'assessore Cecchini

"NarrAzioni", tre serate di musica e spettacoli per la terza edizione

Villa Rosa a "San Pellegrino in Fiore". "Non tutto ciò che è rotto è in realtà da buttare"

Vaccini, inadempienze nelle scuole. Barberini: "Rappresenteremo il problema al Governo, ma convinti dell'obbligatorietà"

Anche una rappresentana orvietana alla quinta edizione di "Maremma d'aMare"

Sicurezza sul lavoro. Inas, Patronato della Cisl, punta i riflettori sulle morti bianche

Piccole e medie imprese, pubblicato il bando regionale per contributi sugli investimenti

Ex Ospedale. De Vincenzi (Misto-Umbria Next): "Rischio di speculazione edilizia. La giunta regionale conferma il via libera"

"Modificare l'accordo per realizzare il Palazzo della Salute"

Contratto di Fiume interregionale per il Paglia. Vertice ad Orvieto di Umbria, Lazio e Toscana

L'Amministrazione presenta alla Conferenza Capigruppo il Progetto Culturale e Piano Eventi 2018

Riapre la pizzeria all'aperto del Ristorante "Al San Francesco"

Quella porta

Gli ebook sbarcano nel Sistema bibliotecario Lago di Bolsena

Furto sacrilego alla reliquia di San Teodoro Martire, comprotettore di Monteleone

Verso la fine dei vari campionati. Azzurra ancora in semifinale, verdetti in arrivo per le squadre orvietane

Tassare Internet sarebbe demenziale, piuttosto si riduca lÂ’Iva al 10%

“Cantico delle creature”. Dall’1 al 10 maggio personale di pittura di Don Ruggero Iorio

Acquapendente. Cava di basalto delle Greppe. Precisazioni del C.I.S.A.

Alcune considerazioni di Roberto Antonini, fotografo naturalista

Ottimi cervelli dell'Orvietano. Da Montegabbione Fabio Roncella insegue il sole per la Pirelli

1° Memorial nazionale di atletica leggera "Luca Coscioni". Orvieto ricorda il suo "maratoneta"

Per Luca, con Luca. Il messaggio di Maria Antonietta Farina Coscioni

Ddl Lavoro, Cgil mobilitata anche in Umbria. Lavoratori in piazza a Perugia e Terni

Brignano raddoppia al Mancinelli. Recita straordinaria anche domenica 30 maggio

Azione Giovani Orvieto e Giovani della Sinistra Orvietana scendono in campo... un goal per Orvieto contro il Cancro

Dimissioni e manomissioni

Ancora sulla Musica. Il diritto al riposo e il diritto di esprimersi

Tessile. Nasce il polo produttivo IF Fashon. Ma la Grinta resta fuori

Auto impatta sul guard-rail lungo la Strada della Stazione. Illeso il conducente

Catiuscia Marini presenta la nuova Giunta Regionale

Controlli straordinari del Commissariato sul territorio. Decine di persone identificate e un fermato per guida in stato di ebbrezza

Il neo assessore Rossi: giusto assicurare adeguata rappresentanza a Terni nella Gointa regionale

L'amministrazione di Porano sul Bilancio. A breve l'approvazione del Consuntivo 2009