ambiente

A proposito di gestione dei rifiuti e cambiamento climatico

mercoledì 6 marzo 2019
di Danilo Giulietti
A proposito di gestione dei rifiuti e cambiamento climatico

E' fuori di dubbio che la "Gestione dei Rifiuti" produca conseguenze importanti nel "Cambiamento Climatico" indotto dall'antropizzazione del Pianeta. Nel nostro Paese assistiamo da tempo ad un confronto ideologico fra due posizioni che si possono schematicamente così sintetizzare:

Prima posizione ideologica. L'attuale Società si basa sulla produzione e consumo di beni, che non deve essere frenata in alcun modo, in quanto il benessere della popolazione è legato alla crescita del PIL. Quindi anche la gestione dei rifiuti (urbani, agricoli, industriali) non deve intralciare questo meccanismo di sviluppo. I rifiuti, una volta selezionata la parte riciclabile e quella organica, debbono andare in un termovalorizzatore, che nel processo di incenerimento produce energia per la collettività. Le ceneri andranno poi in speciali discariche.

Seconda posizione ideologica. I termovalorizzatori sono inquinanti e pericolosi per la salute pubblica.  Se ne può fare a meno prevenendo la formazione di rifiuti (ad esempio riducendo o eliminando l'imballaggio delle merci), riutilizzando o riciclando la maggior parte di essi mediante la raccolta differenziata, inviando in discarica il resto.

Il confronto (o meglio lo scontro) fra queste due posizioni è alla base degli enormi problemi che la gestione dei rifiuti sta provocando nelle maggiori città (Roma, Napoli, Milano, ....) ed in particolare nel Sud Italia. Quasi quotidianamente abbiamo notizie di incendi dolosi di depositi di ecoballe, ritrovamento di discariche abusive di rifiuti speciali, manifestazioni di popolazioni che chiedono la chiusura di discariche, traffici illeciti di rifiuti verso Paesi più poveri (Africa) ovvero il Sud Italia (Terra dei Fuochi). E' ormai un dato di fatto che la gestione dei rifiuti in Italia sia in gran parte gestita direttamente o indirettamente dalla malavita (non solo la Mafia o la Camorra).

Per cercare di uscire da questa situazione che si sta progressivamente aggravando è necessario un approccio "laico" al problema.

La gestione virtuosa dei rifiuti, che ne prevenga prima di tutto la formazione, poi preveda il loro riutilizzo o riciclaggio, comporta comunque per il restante 15-20% il recupero energetico mediante termovalorizzatore (conseguenze negative: fumi e ceneri) o il conferimento in discarica (conseguenze negative: percolato, gas maleodoranti).

Come si può vedere, non vi è soluzione semplice al problema e comunque il costo finale della gestione dei rifiuti lo paga l'Ambiente. (vedi sempre su OrvietoNews.it del 24 Febbraio 2019 "Per uno sviluppo eco-compatibile")

Molte delle contraddizioni e delle problematiche legate alla gestione dei rifiuti si attenuerebbero se, come principio guida generale, la gestione del ciclo dei rifiuti fosse locale. Il che comporterebbe un coinvolgimento ed una partecipazione responsabile della popolazione, che produce i rifiuti stessi. Aggiungerei: un controllo diretto degli interessati sulla effettiva correttezza del processo di selezione e smaltimento.  Quindi escludere assolutamente di trasportare i propri rifiuti altrove o riceverne dall'esterno. Questo comporterebbe la gestione di discariche o termovalorizzatori locali, a seconda delle scelte liberamente fatte dalla popolazione. Non si guardi all'economicità del processo di gestione che ne risulterebbe. La gestione dei rifiuti è un servizio pubblico, pagato dai cittadini attraverso le tasse e non dovrebbe essere affidata a privati, attenti agli utili prima ancora che all'eco-sostenibilità.

Purtroppo quello a cui stiamo assistendo un pò ovunque è un atteggiamento del tipo NIMBY (Not In My Back Yard,  Non nel mio cortile), che trova uno sciagurato ascolto nella classe politica, incapace di prendere delle decisioni che siano lungimiranti, anche se talvolta non popolari. Non è un buon governare quello che si basa su Referendum o consultazioni on-line !

In estrema sintesi possiamo dire che una soluzione accettabile per cominciare ad uscire da questa emergenza passa per la responsabilizzazione di ogni comunità (piccola o grande) sui rifiuti che essa produce, visto che in loco dovrebbe smaltirli.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 aprile

Convegno sul Porto Romano di Pagliano. Riflessioni alla luce delle nuove scoperte

Passeggiata della Sicurezza. Cobas e Assemblea Antifascista: "No alla giustizia fai da te"

Concerto del Coro Polifonico "San Gavino Monreale" a Collevalenza

Conferenza nazionale sulle malattie infettive emergenti e riemergenti

"Wilcock, Lubriano e la Valle dei Calanchi. La visione, il sogno e l'ironia"

Torneo regionale di pallavolo integrato Anpis, vince l'entusiasmo di stare insieme

"Omaggio ad Elena". Cultura e gastronomia all'ombra di Castello Misciattelli Orsini

Izzalini in festa per i 100 anni di mamma Elena

"La Zambelli Orvieto continua a stupire nell'indifferenza delle istituzioni"

Gabriella Carlucci presenta il libro "Amarilla, appunti di un viaggio a sei zampe"

Campionato regionale tiro a volo Anlc. In estate le finali nazionali

L'arte per lanciare un messaggio di tutela dell'ambiente dal cuore di Civita di Bagnoregio

Bruciano sterpaglie, Vigili del Fuoco e Protezione Civile al lavoro

Turismo, Paparelli: "Ultime rilevazioni confermano trend positivo, 2018 anno della rinascita"

M5S Orvieto sul sit-in contro l'ampiamento della discarica: "Non accettiamo strumentalizzazioni"

Successo all'Unitus per l'Open Day delle lauree magistrali

Terminato al Csco il corso di "Tecnico specializzato in accoglienza per rifugiati"

Omaggio a De André al Mancinelli. Ad OCC il ricavato di "Bocca di rosa e gli altri"

Orvieto a Lussemburgo, proficuo incontro tra Comune e Ambasciata

Aderisce al sit-in anche Cittadinanza a 5 Stelle del Comprensorio Orvietano

A Luca Tomassini di Vetrya la Medaglia dell'Università per Stranieri

Andrea Bocelli in Piazza Duomo per la quarta edizione di "Orvieto4Ever"

"Allerona verso lo sviluppo di comunità". Conferenza al Centro Polivalente

Pedalando indietro, "La Carrareccia" raddoppia. A settembre, edizione dedicata a Barbara e Matteo

"Ben Hur" al Mancinelli. Paolo Triestino e Nicola Pistoia chiudono la stagione teatrale

Nuovo look per la rete elettrica, Enel installa i DY900/1 per cabine tecnologiche

Esasperati dall'accattonaggio molesto, gruppo di commercianti scrive al Comune

Post-sisma, la Regione incontra gli ordini professionali nelle zone terremotate

Al via il progetto "Rete amica". Unicef, istituzioni e scuole insieme per un web più sicuro

Teatro Null pronto al debutto di "Osteria da Shakespeare & Co"

Sale la febbre da Palio di Sant'Anselmo. Conto alla rovescia per la Sagra del Biscotto

Fondazione Cro: "Cassa di Risparmio Spa deve permanere punto di riferimento degli Orvietani"

APEritivo nell'Oasi di Alviano, con vista sulla palude

Allerona sempre più cardioprotetta, la comunità si dota di tre defibrillatori

Alfina in festa per San Giorgio Martire. Programma civile e religioso

Post-sisma, Marini ed Errani incontrano gli abitanti di Norcia, Castelluccio e San Pellegrino

Accademia Kronos a "Villaggio per la Terra", per la sensibilizzazione alla tutela del Pianeta

La Polisportiva Castel Viscardo organizza il primo raduno in MTB dei Monaldeschi

"Nonsololirica in Sala Eufonica", video-ascolto di Leonard Cohen

Disco verde al bilancio di previsione 2017/2019. Ampia discussione in consiglio

Sì unanime all'ordine del giorno "Albornoz, un bene comune da restituire alla città"

Nel triennio 2017/2019 opere pubbliche per oltre 23 milioni di euro

Quantità e prezzo di cessione aree per residenza ed attività produttive, le tariffe

Sì al Piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare

Ricognizione annuale delle società partecipate, presa d'atto in consiglio

Approvato il Documento Unico di Programmazione 2017/2019

Corso di formazione per volontari nella valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici della Diocesi

Ecco i giovani bomber della Coar Orvieto. Pronti per il II Memorial Papini.

Azzurra nella storia, Orvieto Basket salvezza conquistata, Orvietana un punto prezioso, argento Savrayuk

Rita Levi Montalcini, un'innata ottimista

Torna a riunirsi l'esecutivo PD del Comprensorio Orvietano. In discussione molti temi "caldi" di urgente attualità

Grande successo per "La Domenica del Vulcano 2010". Incontri ed escursioni nel territorio di San Venanzo

Il Sindaco Concina sul Bilancio: "Orvieto non può permettersi il commissariamento"

Pozzo di San Patrizio: il biglietto intero aumenta di cinquanta centesimi dal 1° giugno

Sferracavallo. Mercato sì, mercato no. Proroga della sperimentazione fino al 30 marzo 2011. Via alla "filiera corta"

Continuano i controlli del Commissariato sul rispetto degli orari di chiusura dei locali

SII. Cresce il front-office: in aumento accessi al sito e mail. Lattanzi: "Grande sforzo per accorciare le distanze tra utenti e società"

Pubblicato il bando TAC II: interventi di promo - commercializzazione turistica per prodotti d'area di progetti integrati collettivi

Suggerimenti per il "Buon Politico"... ovvero esortazione all'On. Trappolino

Aumenti per alcuni settori amministrativi del Comune: i Comunisti Italiani vogliono sapere. Qualche lume dalla conferenza stampa del Sindaco Concina

"Alla scoperta dell'antico Egitto": gli Egiziani innamorati della vita. La Dott.ssa Pozzi, egittologa, illustra la mostra laboratorio

Rinnovato l'apparato didascalico del Museo etrusco Claudio Faina. Ne parla la Dott.ssa Nancy Leo