ambiente

Marini risponde a Rohrwacher: "Non si affrontano certe questioni ponendo divieti"

giovedì 7 febbraio 2019
Marini risponde a Rohrwacher: "Non si affrontano certe questioni ponendo divieti"

Catiuscia Marini non coglie l'appello di Alice Rohrwacher a difesa del territorio dell'Alfina e si schiera dalla parte delle aziende. La dichiarazione che nell'Orvietano ha lasciato tutti di stucco è stata consegnata dalla presidente della Regione Umbria ad Agrisole, il quotidiano online del Sole 24 Ore. La governatrice è stata estremamente chiara: "Non è detto che le modifiche paesaggistiche si rivelino sempre dannose, come nel caso della trasformazione della nostra terra in realtà vitivinicola".

"Non si affrontano certe questioni ponendo divieti alle coltivazioni - precisa ancora la Presidente Marini ad Agrisole -  Le richieste poste da Alice Rohrwacher devono essere discusse in chiave condivisa e concertativa da tutti gli attori della filiera, senza dimenticare che alla base di ciascuna coltivazione c’è una valutazione di tipo ambientale".

Una presa di posizione netta che nell'articolo del Sole24Ore viene comunque accostata al fatto che in Umbria il Piano Nocciola Italia siglato a giugno da Ferrero Hazelnut Company prevede, entro il 2025, una superficie di 700 ettari dinuove piantagioni corilicole sul territorio regionale. A livello nazionale sono 20mila gli ettari previsti.

Dopo l’appello alle istituzioni locali lanciato da Orvietonews.it, la regista aveva deciso di rivolgersi direttamente a Catiuscia Marini, Nicola Zingaretti ed Enrico Rossi, presidenti rispettivamente delle Regioni Umbria, Lazio e Toscana, invitandoli ad agire per riprogettare le politiche di sviluppo e dicendosi fortemente preoccupata di fronte a “uno dei più drastici cambiamenti del territorio”.

In questi ultimi giorni in molti sono intervenuti a sostegno della posizione di Alice Rohrwacher ma, a quanto pare, la presidente Catiuscia Marini non è dello stesso avviso.

Appello di Alice Rohrwacher su Repubblica per salvare l'altopiano dell'Alfina

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 febbraio

Le Velette e Il Botto, nuova escursione ed assemblea dei soci per il CAI di Orvieto

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Nella Cripta del Santo Sepolcro. Dall'articolo su "MedioEvo" alle riflessioni in biblioteca

"Scoperte di Gusto", il calendario della seconda edizione

"Incredibili Ars e Arpat, sulla geotermia tirano dritti come nulla fosse"

Rubinetti a secco a Ciconia, sospensione dell'erogazione idrica dalle 22 alle 7

Corso di distillazione delle piante aromatiche ed officinali. Teoria e pratica a Villa Paolina

Collina e sole

L'opposta Elisa Mezzasoma felice per il primo posto della Zambelli Orvieto

Al Teatro Boni Seven Cults porta in scena "Maria Stuarda. Le donne e il potere"

"La Gazza Ladra" di Rossini apre il ciclo di ascolti "Nonsololirica in Sala Eufonica"

Il reparto manutenzioni del Comune si rafforza, in arrivo più mezzi e personale

Karate, 576 atleti in gara a Orvieto. Qualificazioni provinciali del Comitato FIK Viterbo

Nasce il "Circolo Arci Bene Comune Porano". Festa del tesseramento in Via Petrarca

Presentazione bandi regionali per le aziende. Incontro pubblico per micro, piccole e medie imprese

Il Cannara alza la voce, l'Orvietana fuori dalla Coppa

58° Charter Night del Lions Club di Orvieto, nuovi soci e rinnovati impegni

Corteo, la proposta di Ettore della Casa: "Rifare lo Statuto e abolire il collegio dei Decani"

Doppio gioco

A scuola con il tablet. Beneficiano dei vantaggi gli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado

Giallo di San Valentino. Indagini non escludono nessuna pista: disposta autopsia sulla 17enne

Sull'Alfina ritorna il sorriso per il Castel Giorgio Volley

Presente e futuro dell'ospedale di Acquapendente a 15 mesi dalla riapertura