politica

Garbini risponde alla minoranza. "Voglio garantire la possibilità di confronto"

sabato 21 marzo 2020
Garbini risponde alla minoranza. "Voglio garantire la possibilità di confronto"

"Ho letto con attenzione la lettera dei Capigruppo di Minoranza, condividendo il contenuto e lo spirito di responsabilità che anima tanto loro quanto i Consiglieri di Maggioranza. La prima lettera non inviata a me direttamente, ma all'ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale, è stata posta alla mia attenzione solo qualche giorno dopo grazie ad un messaggio del Capogruppo, Cristina Croce, in quanto l'ufficio risulta chiuso da giorni in via precauzionale.

Infatti, già due giorni prima avevo dato mandato per mia iniziativa agli uffici di poter trovare una soluzione tecnica per realizzare Commissioni in Video Conferenza e formale per permettere la convocazione e la riunione in forma telematica. Vista l'emergenza condivido la necessità di riunione della Capigruppo, dando la disponibilità sin da ora all'individuazione del giorno e dell'ora per riunire i Capigruppo, provando a garantire la completa registrazione e la verbalizzazione.

Se vi dovessero essere eventuali inadempienze del Regolamento Comunale in termini di tempi o modalità di svolgimento dovute a questa condizione, mi assumo tutte le responsabilità, ma voglio garantire la possibilità di dibattimento, confronto e informazione. La concretezza e lo spirito di collaborazione devono essere dimostrati sul campo in fase di riunione della Conferenza dei Capigruppo, questo perché mi aspetto da parte di tutti un confronto franco ma costruttivo.

Fino ad ora l'informazione da parte mia è stata pressoché inconsistente, in quanto io stesso sono esclusivamente a conoscenza con poco anticipo solo dei dati che compaiono sui giornali senza conoscere eventuali valutazioni in termini numerici o statistici sull'evoluzione della condizione del contagio.

La scarsa informazione è principalmente dovuta alla non completa conoscenza da parte degli studiosi delle modalità di contagio e delle possibile diffusione raggiunta, quindi all'impossibilità di fare stime o previsioni. Colgo l'occasione per rinnovare l'invito a non uscire di casa, se non per esigenze lavorative, per motivi di salute o per l'acquisto di beni di prima necessità. #iorestoacasa".

Umberto Garbini,
Presidente del Consiglio Comunale
Capogruppo Fratelli d'Italia