politica

L'opposizione chiede la convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo

sabato 21 marzo 2020
L'opposizione chiede la convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo

E' indirizzata al presidente del Consiglio Comunale di Orvieto, Umberto Garbini, la richiesta di convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo da parte delle forze di opposizione. Di seguito l'atto in forma integrale:

Egregio Presidente,

i sottoscritti consiglieri comunali, facendo seguito alla loro precedente lettera dello scorso 13 marzo, le chiedono di convocare con urgenza la conferenza dei capigruppo in modalità videoconferenza e, nel caso di difficoltà, anche in modalità informale, per le ragioni che di seguito esponiamo con stringatezza e semplicità.

C’è un problema di conoscenza della realtà per come effettivamente è. Giungono informazioni, certo parziali ma piuttosto preoccupanti, di carenze di diverso ordine e di diversa importanza che dalla data della precedente lettera si sono notevolmente aggravate: dalla carenza di personale in reparti di ospedale e in servizi territoriali a quella di materiale sanitario essenziale per gli operatori, fino a presìdi utili per i cittadini e garanzie per i servizi ordinari di medicina preventiva e ospedaliera. Su tutto ciò crediamo necessario un rapporto preciso e completo.

C’è un problema di informazione. Non tanto per noi, quanto per i cittadini, essendo le modalità attualmente in corso del tutto insufficienti.

C’è un problema di orientamento nella scelta di strategie di prevenzione e tutela della salute. Ci chiediamo se sia saggio continuare a limitare alle urgenze i tamponi e a limitare la distribuzione di materiale sanitario, che qualunque sia la ragione è comunque un serio problema. Se sia anche saggio continuare a negare l’importanza delle mascherine anche per i cittadini, che in mancanza si stanno arrangiando da soli.

C’è anche un problema di democrazia, che seppure in situazioni di emergenza, non può essere bypassato senza poi cadere in problemi non trascurabili proprio sul terreno di quella partecipazione attiva dei cittadini che è certamente una delle vie principali per vincere la straordinaria sfida che attanaglia la mente e il cuore di fronte alle tragedie cui dobbiamo assistere.

Noi ci poniamo in posizione di totale collaborazione. In questa fase conta solo il lavoro comune per obiettivi essenziali comuni. Noi ci siamo. Ma vogliamo essere messi in condizione di farlo. Presidente, le chiediamo di riunire presto la commissione dei capigruppo con le modalità che risulteranno possibili.

Chiediamo che vi partecipi il Sindaco, insieme anche a chi riterrà tecnicamente utile per una interlocuzione approfondita e completa, per riferire alla Commissione, in situazione istituzionale, con una relazione che resti agli atti, cosicché tutti possano sapere per vie ufficiali come stanno le cose, che cosa si è fatto e che cosa si intende fare, e perché con ciò si possa poi stabilire a tappe successive il punto di una situazione in continua evoluzione apportando via via anche le correzioni che si riterranno necessarie. In attesa di cortese urgente risposta, porgiamo cordiali saluti

I consiglieri

Franco Raimondo Barbabella
Cristina Croce
Giuseppe Germani
Federico Giovannini
Martina Mescolini

 

Commenta su Facebook