cultura

Prorogata fino al 23 gennaio la mostra "Il Bambin Gesù delle Mani" di Pinturicchio

sabato 8 gennaio 2022

Avrebbe dovuto concludersi domenica 9 gennaio ma verrà prorogata fino a domenica 23 gennaio la mostra "Il Bambin Gesù delle Mani" di Bernardino di Betto detto Pinturicchio allestita al Museo "Claudio Faina" di Orvieto. La decisione è stata assunta dagli enti promotori dell’evento: Fondazione Claudio Faina, Fondazione Guglielmo Giordano(proprietaria dell’opera) e il Comune di Orvieto a seguito del successo di pubblico sinora ottenuto e delle numerose richieste pervenute.  
 
L’inedito e misterioso capolavoro del Pinturicchio, incaricato di lavorare al Duomo di Orvieto, ma poi convocato a Roma da Papa Alessandro VI per affrescare i suoi appartamenti, svela affascinanti brani di storia rinascimentale.

Il frammento smurato in mostra è parte, infatti, di un affresco che raffigura Papa Borgia che tiene i piedi del Bambin Gesù tenuto in grembo dalla Madonna che, secondo le ricostruzioni, avrebbe il volto di Giulia Farnese, considerata l’amante del Papa. Il dipinto testimonierebbe l’origine del potere dei Farnese e l’ascesa al soglio pontificio del fratello di Giulia, Alessandro, divenuto Papa Paolo III e profondamente legato alla città di Orvieto.