cultura

Acquapendente riapre i luoghi della cultura. Visitabili i musei civici

venerdì 12 febbraio 2021
Acquapendente riapre i luoghi della cultura. Visitabili i musei civici

Strutture museali e attrazioni turistiche tornano fruibili, almeno ad Acquapendente dove, in attesa di sapere se da venerdì 5 marzo – data in cui scadrà l'ultimo Dpcm e relativi divieti tra cui le riaperture definitive dei musei anche nei giorni festivi – la Cooperativa "L'Ape Regina" fa il punto sulle nuove possibilità di visita che partiranno da lunedì 15 febbraio.

Accanto al Bosco Monumentale del Sasseto, gli amanti della natura avranno di che scoprire al Museo del Fiore, ospitato in un antico casale, ad appena 2 chilometri da Torre Alfina, uno de “I Borghi più belli d'Italia”, e all'interno della Riserva Naturale Monte Rufeno. Il museo è dedicato alla biodiversità del territorio e in particolare al “mondo dei fiori”.

Il percorso prosegue all'esterno con il Sentiero Natura del Fiore dedicato alla scoperta delle complesse relazioni della vita naturale della Riserva, ma anche al rapporto uomo-natura grazie all'incontro con un vecchio mulino ad acqua e un'arnia didattica. Museo e sentiero saranno visitabili dal lunedì al venerdì, solo su prenotazione.

Si snoda su tre piani e si arricchisce di collezioni di arte sacra come il busto di Innocenzo X Pamphilj, opera dell’Algardi, ceramiche frutto di scavi archeologici ed opere pittoriche tra cui la pala d’altare di Girolamo di Benvenuto, invece, il Museo della Città Civico e Diocesano di Acquapendente, che valorizza l’identità territoriale attraverso reperti. All’ultimo piano, una sezione dedicata alla Via Francigena riproduce le tappe principali dell'itinerario da Canterbury a Roma. Anche questa struttura è visitabile su prenotazione dal lunedì al venerdì.

Per ulteriori informazioni:
388.8568841 (anche WhatsApp) – eventi@laperegina.it