cronaca

Ordinanza del sindaco, le misure per contrastare la nuova ondata Covid

martedì 4 gennaio 2022

Martedì 4 gennaio il sindaco di Parrano, Valentino Filippetti, ha emessa un'ordinanza che stabilisce che gli uffici comunali rimangano chiusi al pubblico e all’utenza fino a lunedì 31 gennaio tranne che nella giornata del sabato nelle more delle espletande indagini epidemiologiche. La presentazione di atti, pratiche, domande e istanze al protocollo comunale dovrà avvenire solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico.

Stabilita, inoltre, un’attività di screening gratuito al rientro a scuola dalle vacanze di Natale, previsto per sabato 8 gennaio attraverso test antigenici gratuiti per gli studenti dell’asilo delle scuole elementari e personale scolastico concordato con l’Istituto Comprensivo Alto Orvietano. Restano valide poi tutte le altre prescrizioni dettate dalle decisioni di carattere nazionale e regionale prese nei giorni scorsi.

Ad oggi i casi positivi segnalati dal portale della Regione Umbria sono 8 "ma - afferma il primo cittadino - sicuramente sono almeno il doppio. Perciò rinnoviamo l’appello alla massima attenzione, a osservare il distanziamento e l’uso delle mascherine. Nei giorni scorsi, in accordo con gli organizzatori, abbiamo deciso di annullare le manifestazioni di domenica 26 e venerdì 31 dicembre e quella di giovedì 6 gennaio.

Abbiamo ripristinato la tensostruttura aperta  in piazza per dare ricovero ai cittadini che aspettano il medico o la farmacia. Abbiamo istallato il misuratore di temperatura ed il lettore Green Pass all’ingresso del Comune. Le iniziative promosse nei mesi scorsi su Fabro e il funzionamento dell’Ambulatorio sicuro hanno dato un contributo determinante. I dati:
- al Centro Salute di Fabro Scalo nell’ultimo anno sono stati fatti circa 26.000 tamponi (che hanno pesato a turno su tre dei sei operatori della struttura) e nell’ultimo mese sono stati fatti 1200 vaccini
- a Parrano sono stati fatti 574 tamponi di cui 102 l’ultimo mese che hanno svelato 5 positivi 
- sempre a Parrano sono stati fatti 17 vaccini e altri 12 sono programmati nei prossimi giorni

Lo sforzo è tanto e innanzitutto dobbiamo ringraziare gli operatori del Centro Salute, il nuovo direttore del Distretto, le Protezioni Civili che collaborano, la nostra Farmacia, i medici di famiglia. Ma ormai si impone un cambio di passo. All’ultimo Consiglio Comunale unanimemente lo abbiamo chiesto alla Regione dicendo:
• no alla riduzione dei Distretti Sanitari, ma mantenimento della situazione attuale
• freno alla privatizzazione della sanità
• rilancio dell’Ospedale di Orvieto".