cronaca

Anno Scolastico 2020/2021. Gli interventi anti Covid realizzati dal Comune

giovedì 10 settembre 2020
Anno Scolastico 2020/2021. Gli interventi anti Covid realizzati dal Comune

Nel rispetto delle misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 (contenute nel Dpcm 7 agosto 2020 e prorogate al 7 ottobre) lunedì 14 settembre prende il via il nuovo Anno Scolastico 2020/2021. Alla data di giovedì 10 settembre il numero degli iscritti nelle scuole del Comune di Orvieto (i dati potrebbero subire qualche variazione) è il seguente:

Istituto Omnicomprensivo Orvieto-Baschi
- Scuola dell’Infanzia – 180 alunni (80 Infanzia Regina Margherita, 80 Infanzia di Sferracavallo, 20 Infanzia di Canonica) 
- Scuola Primaria – 478 alunni (246 Primaria “Luigi Barzini”, 232 Primaria di Sferracavallo)
- Scuola Secondaria di 1° Grado – 394 alunni  (Media “Luca Signorelli”)

Istituto Omnicomprensivo Orvieto-Montecchio
- Scuola dell’Infanzia – 171 alunni (122 Infanzia di Ciconia, 49 Infanzia di Orvieto Scalo)
- Scuola Primaria – 359 alunni (234 Primaria di Ciconia, 125 Primaria di Scalo)
- Scuola Secondaria di 1° Grado – 256 alunni (Media di Ciconia)

Alle Scuole Superiori di Orvieto: Istituto d’Istruzione Superiore Artistica e Classica – IPSIA e Istituto d’Istruzione Superiore si hanno complessivamente 1.674 iscritti di cui: 765 nel complesso degli indirizzi di studio del Liceo Scientifico Majorana, 112 complessivamente all’Istituto Tecnico Ragioneria e Geometri, 229 al Liceo Artistico, 139 al Liceo Classico, 163 al Liceo delle Scienze Umane, 266 all’Istituto Professionale Manutenzione e Alberghiero).

Per la riapertura delle scuole in sicurezza, il Comune di Orvieto ha messo in atto un significativo impegno per adeguare gli edifici scolastici di propria competenza alle norme nazionali, attraverso la realizzazione di manutenzioni ordinarie e straordinarie delle Scuole comunali (Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado) che hanno riguardato e riguarderanno lavori interni ed esterni, revisioni, controllo e riparazione di impianti elettrici ed idraulico/sanitari, per un investimento complessivo di circa mezzo milione di euro.

Sintesi dei lavori

-  Scuola dell’Infanzia di Orvieto Centro “Regina Margherita”: interventi ai servizi igienici, installazione di paraspigoli di protezione dei muretti divisori, rifacimento del pavimento di una parte del corridoio e all’uscita di sicurezza sul giardino, sostituzione di maniglie nelle porte d’ingresso alle aule, tinteggiatura di aule, corridoi e palestra.

-  Scuola dell’infanzia “C. Collodi” di Sferracavallo: sistemazione degli intonaci e tinteggiatura delle aule, sistemazione delle maioliche dei servizi igienici, riparazione del tetto.

-  Scuola dell’Infanzia Primaria e di Orvieto Scalo: accorpamento di due aule al piano primo per ottenere un’unica aula con il ripristino della pavimentazione, finiture ed alcune sistemazioni dell’impianto di illuminazione, manutenzione di porte e tinteggiatura dei locali; all’esterno: sistemazione delle griglie per la raccolta delle acque meteoriche, realizzazione delle pavimentazioni antitrauma e sistemazione di giochi e sabbiere.

-  Scuola dell’infanzia di Ciconia: all’interno, sostituzione della pavimentazione antisdrucciolo nei servizi igienici e di quattro porte scorrevoli, con tinteggiatura dei locali, sistemazione di giochi e sabbiere all’esterno dell’edificio.

-  Scuola Primaria “L. Barzini” di Orvieto Centro: demolizione e rifacimento degli intonaci con intonaco deumidificante all’uscita del piano seminterrato verso il giardino esterno, ripresa degli intonaci e tinteggiatura nel locale sporzionamento, ed intervento sull’impianto idrico.

-  Scuola Primaria “E. Frezzolini” di Sferracavallo: riparazione dei canali di gronda per evitare infiltrazioni d’acqua nel locale biblioteca e conseguente sistemazione del soffitto di quest’ultima, sistemazione delle griglie di raccolta delle acque nel giardino in prossimità della serra e del muro e della recinzione all’ingresso del cancello principale.

-  Scuola Primaria “Sette Martiri” di Ciconia: accorpate due aule già esistenti al piano terra al posto dei locali destinati della direzione e dell’archivio per ottenere un’unica aula didattica dotata di illuminazione, isolamento acustico e nuove porte conformi a quelle esistenti; ampliate le tre finestre esistenti e modificata una quarta finestra per ottenere una porta d’uscita, in un piano è stato rifatto il servizio igienico e ripristinate le pavimentazioni, gli intonaci e le tinteggiature. Altre opere hanno riguardato, l’impianto di riscaldamento. All’esterno del fabbricato, sono stati realizzati una rampa di accesso al piano seminterrato ed altri interventi di miglioramento degli spazi all’aperto con il completamento di alcune parti della pavimentazione già esistente, il ripristino di un tratto del muro di cinta e la sostituzione della recinzione metallica, nonché la sistemazione della pavimentazione e del cancello d’ingresso.

-  Scuola Secondaria “L. Signorelli” di Orvieto Centro: sistemazione della pensilina all’ingresso principale della scuola e degli infissi della palestra con ripresa degli intonaci e relativa tinteggiatura della palestra e del locale ingresso.

-  Scuola Secondaria di primo grado “Ippolito Scalza” di Ciconia: per ottenere spazi maggiormente funzionali alle attività didattiche e del personale scolastico gli interventi hanno riguardato tutti i piani del plesso. Nel piano seminterrato sono state ottenute due aule isolate acusticamente e dotate di nuove porte uguali a quelle già esistenti; spostati i punti luce con l’aggiunta di nuove lampade per ottenere un’adeguata illuminazione artificiale all’interno di ciascuna aula; ripresi gli intonaci danneggiati, tinteggiata la palestra ed installate due campane elettromeccaniche una nella palestra e l’altra all’esterno del plesso. L’impianto  termico è stato adeguato con l’inserimento di nuovi radiatori. Al piano terra all’interno del blocco bagni è stato realizzato un locale ad uso lavanderia e un locale ad uso ripostiglio con piccoli adeguamenti dell’impianto elettrico. Al piano primo, infine, sono stati accorpati dei vani preesistenti per ricavarne tre aule per la didattica. 

I Servizi Scolastici di Mensa e Trasporti su Scuolabus funzioneranno regolarmente sin dal primo giorno di scuola sull’intero territorio comunale e le frazioni. Per accedere a tali servizi: http://www.comune.orvieto.tr.it/modulistiche/trasporto-scolastico-anno-202021 e http://www.comune.orvieto.tr.it/modulistiche/servizio-di-refezione-scolastica-informazioni.

Come negli anni precedenti, il servizio di trasporto scolastico per le scuole dell’infanzia e dell’obbligo viene effettuato su sette percorsi. Ai fini del contenimento del contagio, il trasporto sarà assicurato secondo le modalità stabilite dalle Nuove Linee guida sul trasporto scolastico che verranno osservate scrupolosamente:

- saranno ammessi al servizio di trasporto soltanto gli studenti che indossano la mascherina per la copertura di naso e bocca, ad eccezione degli studenti da 03 e 06 anni;

-  gli studenti dovranno entrate nello scuolabus uno alla volta e sanificare le mani con l’apposito gel disinfettante posto all’interno del mezzo;

- i genitori sono obbligati a misurare la temperatura corporea ai propri figli prima della salita sul mezzo di trasporto, con divieto assoluto di far accedere allo scuolabus studenti con temperatura superiore a 37,5° o che siano stati a diretto contatto con persone positive al Covid-19 nei 14 giorni precedenti.   

In questo senso, i genitori degli alunni che usufruiscono del servizio di trasporto sono obbligati a sottoscrivere il Patto di Corresponsabilità. Onde evitare gli assembramenti, nella prima settimana di scuola e all’esterno degli edifici scolastici, infine, il personale della Protezione Civile collaborerà con la Polizia Locale, distribuendo le mascherine e fornendo informazioni utili alle famiglie e agli studenti.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto


Questa notizia è correlata a:

Scuola, si riparte. Al via tra auguri e perplessità il nuovo Anno Scolastico