sport

L'Orvietana con l'Ellera cerca la conferma ai segnali di ripresa

venerdì 2 novembre 2018
di Roberto Pace
L'Orvietana con l'Ellera cerca la conferma ai segnali di ripresa

Dopo parecchi anni, allo Stadio "Luigi Muzi", torna l’Ellera, squadra del suburbio perugino, adesso matricola competitiva in Eccellenza. Quinta in classifica, annovera, nelle fila, Matteo Pero Nullo e Dario Tranchitella mettono insieme settantaquattro primavere e moltissima confidenza con la porta avversaria.

C’è anche Iacopo Farinelli, ormai portiere esperto, svezzatosi a Orvieto quale fuori quota in serie D. L’Orvietana, però, più che ai nomi deve guardare alla sostanza. Il morale è in crescita, nonostante il no contest di Lama, dove erano state create le premesse per un risultato clamoroso. Fiorucci ha iniziato a ricambiare fiducia verso i giocatori, arrivata ai limiti di guardia nella trasferta di Ponte Valleceppi, la cui condizione migliora e con essa si fa più importante l’ossigenazione del cervello.

Le gambe reagiscono agli input della materia grigia, col valore dei singoli avviato verso lo standard più abituale. Per carità, il lavoro da fare è ancora tanto, ma, sentendo il mister più possibilista, aumenta la fiducia. Complice il regolamento, davvero cervellotico, Frellicca, rimasto fuori a Lama per squalifica, farà da spettatore anche con l’Ellera.

Invece, Polidori, ammonito nella partita poi sospesa, vede pesare sul suo curriculum stagionale, il cartellino giallo di Lama. Stranezze del calcio, che lasciano perplessi. Giovedì, il tecnico ha chiesto e ottenuto una partitella con la juniores. Essendo arrivato da poco, ha inteso sincerarsi personalmente sulle qualità dei giovani, comprese quelle di giocatori lontani, fino ad adesso, dalla prima squadra. Tolta la sosta forzata di Frellicca, il resto della rosa è completamente disponibile. Dirigerà Daniele Agrò di Terni, collaboratori Malacchi e Baroni

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità