sport

Scarpinata a Monte Rufeno, "Il Pulpito del Diavolo" apre la 34esima edizione

venerdì 14 settembre 2018
di Davide Pompei
Scarpinata a Monte Rufeno, "Il Pulpito del Diavolo" apre la 34esima edizione

Acquapendente, Allerona e Trevinano come vertici dell'ideale "triangolo benedetto d'Italia" che lega Umbria, Lazio e Toscana. Trekking, escursionismo e nord walking come pratiche salutari, prima ancora che sportive, anche per chi abitualmente non cammina. E l'edizione numero 34 della Scarpinata a Monte Rufeno come rinnovata occasione per farlo, attraversando un ambiente unico, ricco di bellezze naturalistiche.

Alle porte dell'autunno, la manifestazione nazionale valida per i concorsi "IVV" e "Piede Alato FIASP", è organizzata anche quest'anno dall’Assessorato allo Sport e al Turismo del Comune di Acquapendente in collaborazione con la Riserva Naturale Monte Rufeno, le rispettive Pro Loco e i soci UniCoop Tirreno di Acquapendente. Nata nel 1984 su impulso dei podisti dell'Atletica Monte Rufeno, negli anni ha smussato il suo aspetto agonistico aprendosi a chiunque voglia partecipare.

Così come avviene da 28 anni a questa parte, sono tre le giornate in movimento. Si inizia venerdì 21 settembre ad Acquapendente. Raduno dei partecipanti alle 15.30 sotto i portici del Palazzo Comunale e alle 16 la partenza per il percorso circolare "Il Pulpito del Diavolo", lungo circa 10 chilometri. Al termine, intorno alle 19.30, cena con prodotti tipici locali. Secondo appuntamento, sabato 22 settembre, in terra umbra, ad Allerona.

Raduno ed iscrizioni in Piazza del Comune alle 9 e mezz'ora dopo la partenza per l'escursione di circa 12 chilometri. Alle 13.30 pranzo all'aperto, organizzato dalla Pro Loco e consegna di un riconoscimento a tutti i partecipanti. Alle 19.30, a Trevinano la presentazione della Scarpinata e una cena conviviale. Vigilia, questa, del grande giorno di domenica 23 settembre. Proprio dal borgo aquesiano, al Centro Culturale "Renato Giannotti" si dipanano i percorsi dell'edizione 2018.

Due, rispettivamente di 10 e 23 chilometri, a passo libero nei sentieri della Riserva Naturale Monte Rufeno dove saranno dislocati Guardiaparco, Carabinieri Forestali, volontari di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana e Guardie Volontarie Venatorie. L'iscrizione – a fronte di un contributo di 10 euro (gratuito fino a 10 anni), che comprende anche un riconoscimento, soste ristoro e il pranzo delle 12.30 organizzato dai volontari della Pro Loco di Trevinano – è a partire dalle 8.30, la partenza un'ora dopo.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
0763.7309206 – 339.2680840
turismo@comuneacquapendente.it 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire