sport

La Zambelli Orvieto ha messo in vetrina Irene Zonta

mercoledì 10 gennaio 2018
La Zambelli Orvieto ha messo in vetrina Irene Zonta

Che la fine del vecchio anno e l’inizio del nuovo fosse difficile lo sapeva bene la Zambelli Orvieto ed è per questo che fa drammi, per giunta penalizzata dall’affrontare le avversarie con qualche problema d’infermeria. Non avversarie qualsiasi, bensì le migliori della serie A2 femminile, quelle che lottano per la promozione come Mondovì e San Giovanni in Marignano, rispettivamente prima e quarta dell’attuale classifica. Se poi si affrontano in trasferta senza poter contare su due titolari come Aricò e Grigolo, i due terminali più prolifici delle tigri gialloverdi, allora si capisce che il compito era quasi proibitivo.

Ma pur in situazione d’emergenza le rupestri hanno dimostrato di tenere un positivo atteggiamento in campo e hanno venduto cara la loro pelle, meritando gli elogi del proprio staff tecnico e la considerazione delle avversarie. A ritagliarsi uno spazio importante nell’ultima gara è stata l’opposta Irene Zonta che dice: «Sapevamo che non era facile affrontare la squadra romagnola, una delle più in forma del campionato, e certo non ci ha aiutato la vigilia perché oltre agli infortuni si è aggiunta l’influenza che ha colpito altre compagne. Nonostante ciò siamo partite bene, abbiamo avuto ottime percentuali e questo ci ha permesso di portare a casa il primo set. Nel resto della partita abbiamo perso incisività, complice un'attenta difesa delle avversarie. Le assenze mi hanno permesso di debuttare da titolare, all’inizio confesso che ero parecchio tesa ma le mie compagne e soprattutto coach Solforati sono riusciti a trasmettermi sicurezza. Non sono mai contenta delle mie prestazioni perché vorrei dare di più ma spero, nonostante la sconfitta, di aver lasciato qualcosa di positivo nella gara e ripagato la fiducia».

Il prossimo appuntamento casalingo non farà differenza dato che tra le mura amiche del palasport Alessio Papini arriverà un’altra candidata al salto di categoria, quel Cuneo che si trova a guidare la graduatoria della seconda categoria nazionale. «Speriamo di recuperare velocemente l’intero organico in modo da poter lavorare con maggior intensità e preparare al meglio la partita di domenica prossima. Contro Cuneo torniamo a giocare davanti al nostro pubblico, sarà una partita difficile, loro sono attualmente in testa alla classifica, ma nonostante questo sono sicura che riusciremo a sfoderare un’altra prestazione importante».

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità