advertising
sport

Partita avvincente per la Libertas: 3-1 con l'Etruria Volley

martedì 23 ottobre 2007
di Ilaria Moscatelli
La neopromossa Libertas Orvieto ha tirato fuori una determinazione e un buon gioco che forse ha sorpreso i perugini. L’Etruria Volley abbandona il campo orvietano con una pesante sconfitta. Nel primo set l’Etruria sfodera i suoi colpi migliori con Tognellini, Menculini e Sarnari, ma nel secondo set, niente hanno potuto fare contro un muro orvietano che difficilmente non andava a segno. Bernardis, Pasquini Alessandro e Morleschi hanno reso vani gli attacchi di ragazzi di Montatomi grazie ad una difesa che si č conclusa spesso con un punto per gli orvietani. Dopo un secondo set in cui prevalgono nettamente i ragazzi di Ercolani, nel terzo un risveglio dell’Etruria lascia fino alla fine incerto il risultato. Con i fratelli Pasquini, nella formazione di Ercolani i migliori in campo, la Libertas Orvieto allunga verso il 25. Il quarto set č nuovamente targato Libertas che approfitta di un’ Etruria affannata che facilita il finale positivo. Ci provano i centrali perugini, ma sono pochi i punti che riescono a segnare per colmare lo svantaggio ormai accumulato. Dopo la sconfitta di Perugia, la Libertas Orvieto chiude la seconda giornata con tre punti nel sacco. Non sono tre punti qualsiasi, visto che l’Etruria rientra in quell’elenco di squadre favorite per i play-off. Gli orvietani hanno stravolto i pronostici e battuto la squadra che nella prima giornata ha strappato un punto al Selci, squadra accreditata per la vittoria del campionato e che ha concluso la passata stagione piazzandosi seconda e sfiorando il passaggio in serie B. Il pubblico presente alla palestra di Ciconia I. Scalza, ha potuto assistere una partita avvincente in cui si č vista giocare un ottima pallavolo. LIBERTAS ORVIETO: Bernardis, Bracaletti, Carotta, Morleschi, Moscatelli, Muccifori S, Muccifori R., Pasquini A., Paquini L.,Tassoni. All.Ercolani. ETRURIA VOLLEY: Antonioli, Caronico, Chiappini, Ciancottini, Menculini, Santificetur, Sarnari, Tognellini, Dagloni. All. Montazomi. ARBITRI: Sellani e Milardi di Terni. PARZIALI: 3-1 ( 21-25; 25-15; 25-23; 25-17)

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità