sport

L'Orvietana spezza l'incantesimo al Muzi vincendo con la prima della classe

domenica 12 gennaio 2003
Scandurra spezza la serie non vincente al Luigi Muzi e l' Orvietana sorride. L'Orvietana tira fuori le unghie proprio con il Tolentino, primo nel girone. Primo tempo noioso con poco gioco, disturbato dal vento gelido che ha influito sull'andamento della gara. Per le prime emozioni bisogna aspettare il 40° quando Della Monica di testa su cross di Chiasso impegna severamente il portiere ospite. L'occasione mancata scuote la squadra di mister Borrello che un minuto dopo sfiora il vantaggio con una spendita girata di Scandurra. L'attaccante è una continua spina nel fianco nella difesa e si batte come un leone, l'unico forse a credere nella vittoria contro il blasonato Tolentino.

Tutti i tifosi si aspettano una ripresa con i biancorossi all'arrembaggio ed invece l'andazzo è quello del primo tempo. Poche azioni importanti, vento forte, e sbadigli dalla tribuna. Ma come è accaduto nella prima metà l'Orvietana si sveglia sul finale e Scandurra scattando sul filo del fuorigioco infila l'incolpevole portiere avversario. Esplode lo stadio. Due minuti dopo azione dubbia in area ospite, Varchetta viene atterrato da Zabel e l'attaccante recrimina l'estrema punizione. Niente rigore ma in compeso si accende una scaramuccia, subito placata dal direttore di gara..Nel finale ancora Orvietana pericolosa con Dettori che sfiora il raddoppio.

L'Orvietana conquista tre punti preziosi e risale la china. Riesce a battere la prima in classifica e tocca quota 24 punti che la piazzano a metà classifica.

Orvietana Tolentino: il dopo gara.


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio