sport

Boccata d'ossigeno per la Coar, vittoriosa a Magione..

domenica 17 novembre 2002
di Dav.Bre.
La Coar espugna Magione e dopo la vittoria casalinga con il Palombina Ancona guadagna altri tre preziosi punti per compiere un altro piccolo passo in classifica.
Partita tuttaltro che facile, combattuta dall'inizio alla fine e fortemente innervosita da un arbitraggio di quelli che preferiremmo sempre evitare. Risultato finale 7-6 per la Coar, ma dato importante da sottolineare è che i locali, delle 6 reti segnate, solo una è derivata da una azione, le rimanenti provengono da 2 rigori e 3 tiri liberi. La gara, che inizialmente parte su toni corretti, pian piano viene alterata a causa di eccessivo rigore o di eccessiva leggerezza dei direttori di gara, cosi che i biancorossi nel prossimo turno dovranno fare a meno di Medaglia di Salucci espulsi e di Mariano Lima ammonito, ma gia in diffida. Mr. Zappone spera di recuperare Fabio Lima e Pirati.
La gara ha visto gli ospiti andare in vantaggio per primi, ma poi gli orvietani hanno recuperato sino al 2-1 e di qui sono riusciti a non andare di nuovo in svantaggio sino al termine dalla prima frazione (2-2) e fino a fine gara (7-6).
"Non si è visto molto bel gioco, ma cio che conta è il risultato", commenta Zappone; " sia noi che loro dovevamo vincere e l'abbiamo spuntata noi e questo è cio che conta; daltronde in queste gare decisive si cerca di fare risultato senza badare troppo all'aspetto tecnico. Spero di recuperare Fabio Lima e Pirati per la prossima gara con il Pescara, senno con tutte queste assenze saremmo proprio messi male".
Grande gara per Pazzaglia (foto), che, 4 gol a parte, è stato un autentico trascinatore dei suoi; 2 gol anche per Fabbri che presenta segni di miglioramento rispetto al suo esordio ed in fine 1 gol per M.Lima.

Commenta su Facebook