sociale

S.Maria della Stella, donati apparecchiature e dispositivi di protezione individuale

venerdì 20 marzo 2020
S.Maria della Stella, donati apparecchiature e dispositivi di protezione individuale

Solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari in prima linea dell’ospedale di Orvieto “Santa Maria della Stella” viene testimoniata concretamente da numerose donazioni di imprese, attività commerciali e cittadini del territorio. Si rafforza la catena della solidarietà e l’adesione alla raccolta fondi promossa dall’Azienda Usl Umbria 2 con una lunga lista di donazioni.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto ha acquistato e messo a disposizione della struttura ospedaliera un letto per rianimazione, un aspiratore chirurgico da utilizzare per molteplici applicazioni in campo medicale, dall’aspirazione bronchiale a impieghi di sala operatoria, una lavaferri e lavastrumenti chirurgici, un armadio portafarmaci e un evoluto videolaringoscopio per consentire agli operatori di migliorare al massimo il tasso di successo al primo tentativo minimizzando i casi di danno che possono verificarsi durante l’intubazione.

Un sentito ringraziamento alla Fondazione CRO per questa importante donazione, di grande utilità, da parte della direzione strategica dell’Azienda Usl Umbria 2 e dal dr. Pietro Manzi (nella foto), responsabile della direzione medica ospedaliera. Al “Santa Maria della Stella” di Orvieto sono in arrivo anche dispositivi di protezione individuali, 2500 mascherine chirurgiche e 100 tute idrorepellenti donate alle strutture complesse di Diagnostica per Immagini, diretta dal dr. Ugo Ciammella e Chirurgia Generale, diretta dal dr. Massimo Buononato.

La direzione dell’Azienda Usl Umbria 2, la direzione ospedaliera e i due primari ringraziano, per il gesto lodevole, l'enoteca La Loggia srl di Orvieto che risponde "E' un piccolo gesto, ma crediamo che in queste situazioni tutti siamo tenuti a fare quello che possiamo. Nella speranza di aver contribuito alla protezione degli operatori sanitari, Vi ringraziamo infinitamente per il lavoro che state facendo. Siamo nelle vostre mani".

Commenta su Facebook