sociale

La Maestà, un appuntamento di fede e di amore

lunedì 18 novembre 2019
La Maestà, un appuntamento di fede e di amore

A Ficulle il 21 novembre, memoria liturgica della Presentazione al Tempio della Beata Vergine Maria, si celebra solennemente la Festa della Madonna della Maestà. Una ricorrenza amata e cara a tutti i ficullesi, residenti o emigrati, che conservano sempre una profonda devozione , ed anche a molti abitanti dei paesi limitrofi.

Il giorno della festa moltissimi fedeli si recano al Santuario, che diviene per l’intera giornata meta di pellegrinaggio, e partecipano ai Sacramenti della Confessione e dell’Eucarestia grazie all’intercessione e all’Amore materno di Maria. Quello tra la Maestà e i ficullesi è un sincero e profondo rapporto di Amore che nasce nel passato e ogni anno si rinnova a testimonianza di un legame intimo e indissolubile che sancisce ed esalta l’essere Comunità.

Giovedì 21 novembre, la giornata di festa è scandita dal susseguirsi delle celebrazioni, con la prima S.Messa che si celebra alle 5 della mattina, come da tradizione legata al mondo rurale e contadino del passato, quando la partecipazione alla Prima Messa dell’alba si conciliava poi con il lavoro quotidiano nei campi.

Le celebrazioni si susseguono poi ogni ora fino alle 11.30 con la S.Messa solenne; nel pomeriggio riprendono alle 16 con il S.Rosario e la Benedizione Eucaristica fino ai Vespri e alla S.Messa conclusiva celebrata alle ore 18. Nella celebrazione delle ore 17, che quest’anno sarà presieduta da Sua Eccellenza Mons.Vescovo Benedetto Tuzia, è rivolto un invito particolare ai giovani ed ai ragazzi del catechismo.

Domenica 24 novembre, Solennità di Cristo Re dell’universo, alle ore 11.30 la S.Messa di Ringraziamento e nel pomeriggio alle ore16,30 la festa degli Anniversari di matrimonio, a cui sono invitate tutte le coppie dell’Unità Pastorale, con la S.Messa presieduta dal Vescovo e la solenne benedizione degli sposi.

Il Comitato Parrocchiale

Commenta su Facebook