sociale

Corso "Jabbok" per giovani oltre i 17 anni a Collevalenza

lunedì 28 ottobre 2019
Corso "Jabbok" per giovani oltre i 17 anni a Collevalenza

Da venerdì 1° a domenica 3 novembre si terrà presso il Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza il corso "Jabbok" per giovani oltre i 17 anni che desiderano affrontare con verità le incertezze e i dubbi della propria fede per riscoprire una relazione autentica con il Signore. Il corso si ispira alle parole di Papa Francesco nella Christus vivit.

“La parola ‘inquietudine’ riassume molte delle aspirazioni dei cuori dei giovani. Come diceva san Paolo VI, ‘proprio nell’insoddisfazione che vi tormenta […] c’è un elemento di luce’. L’inquietudine insoddisfatta, insieme allo stupore per le novità che si presentano all’orizzonte, apre la strada all’audacia che li spinge a prendere la propria vita tra le mani e a diventare responsabili di una missione. Questa sana inquietudine, che si risveglia soprattutto nella giovinezza, rimane la caratteristica di ogni cuore che si mantiene giovane, disponibile, aperto” (Cv, 138).

Jabbok nasce dalla certezza che questa “sana inquietudine” è preziosa per vivere una fede autentica che non censuri alcuna domanda, che non dia nulla per scontato. Una fede in cui ogni esitazione può essere presupposto per camminare più in profondità, per crescere in una relazione piena e matura con il Signore.

“Insieme faremo – affermano gli organizzatori – un cammino di consapevolezza accompagnati dalle figure bibliche e dall’esempio della beata Madre Speranza. Per lei, come per molti santi, la fede è stata ricerca e lotta. Madre Speranza guardava con verità la realtà ed è stata per questo capace di rendere viva la propria fede. Saremo allo Jabbok insieme a Giacobbe, Mosè, Pietro, Giuseppe, Madre Speranza e tutti i giovani che non si arrendono al buio ma vogliono accendere la luce della fede in Cristo nella loro vita e nel mondo. Vi aspettiamo!”.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook