sociale

Riabilitazione Intensiva, completati gli interventi strutturali ed impiantistici

mercoledì 18 settembre 2019
Riabilitazione Intensiva, completati gli interventi strutturali ed impiantistici

A distanza di pochi giorni dall’installazione del sistema radiologico digitale completo di ultima generazione nella struttura complessa di Diagnostica per Immagini e dei lavori di restyling e ammodernamento del reparto di Cardiologia, proseguono in modo spedito gli interventi strutturali e impiantistici nell’ambito dei programmi di potenziamento del Presidio Ospedaliero “Santa Maria della Stella” di Orvieto dell’Azienda Usl Umbria 2.

Dopo i lavori di manutenzione ambientale, dalla giornata di lunedì 16 settembre è di nuovo operativo il Reparto di Riabilitazione Intensiva che conta un totale di 14 posti letto. L’utenza di riferimento è rappresentata da pazienti portatori di disabilità complesse, che interessano organi e apparati, di recente insorgenza e modificabili a seguito di intervento migliorativo e portatori di disabilità segmentarie transitorie anch’esse modificabili con il trattamento riabilitativo.

Si tratta principalmente di disabilità a carico dei sistema nervoso centrale, dell’apparato osteo-mio-articolare secondarie ad interventi chirurgici o patologie su base traumatica, di carattere generale conseguenti a ipomobilità. Oltre alla riabilitazione motoria, training deambulatorio, riabilitazione ortopedica, nel reparto del "Santa Maria della Stella" diretto dal dr. Fabrizio Mosca vengono svolte anche attività di addestramento con indicazioni ergoterapiche per facilitare la ripresa delle attività quotidiane.

“L’obiettivo - spiega il commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 dottor Massimo Braganti - è di rendere più moderna e funzionale una struttura ospedaliera, come quella di Orvieto, strategica nell’ambito del sistema sanitario regionale e in grado di ricoprire un ruolo centrale ed attrattivo anche per utenti extraregionali. Gli interventi effettuati nella struttura di Riabilitazione Intensiva – conclude - renderanno il reparto più confortevole e accogliente per familiari ed utenti che necessitano di riabilitazione motoria”.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook