sociale

Accetti-amoci, il "Midossi" riflette su disturbi alimentari e disagio giovanile

giovedì 25 ottobre 2018
di Marina Mastrangeli
Accetti-amoci, il "Midossi" riflette su disturbi alimentari e disagio giovanile

Come ti vedi allo specchio? Ti piaci? Ti vergogni? Ciò che vedi è la tua vera immagine o la proiezione di come la società e i media ci vogliono? Mercoledì 24 ottobre presso il Teatro ‘Ex Cinema Comunale di Vignanello’ si è tenuta la mensile assemblea degli studenti del Liceo Artistico Midossi di Vignanello. Gli alunni hanno scelto di ospitare l’attrice Nadia Accetti, fondatrice e presidentessa dell’associazione Donna Donna onlus, associazione volta a sostenere le donne, e non solo, nel percorso di accettazione di se stessi e della propria unicità.

Partendo dalla sua esperienza personale, la Accetti ha affrontato con i ragazzi il delicato e attualissimo tema dei disturbi alimentari. Con la vivace partecipazione di alunni e docenti, si è giunti a descrivere anoressia e bulimia come la punta dell’iceberg di un disagio, di una strozzatura dell’anima che si manifesta sempre più spesso nel rapporto distorto con il cibo. “La vita è straordinaria, ma a volte violenta”, “Cadere è facile, ma ci si può rialzare, tornare a amare la vita”, dice Nadia.

Dalla relazione con il cibo si è poi giunti a discutere di cosa sia la bellezza, che non coincide con un modello imposto, ma che è una percezione che nasce nella persona da un atto di coraggio, dal doloroso divenire consapevoli di se stessi e della propria unicità. L’incontro è stato inoltre l’occasione per presentare il progetto “Accettiamoci con gioia e con arte” promosso da Donna Donna Onlus, dal coordinamento del Liceo artistico di Vignanello e sostenuto dal Comune di Vignanello con la partecipazione, che prevede un’azione di sensibilizzazione e informazione sul tema dei disturbi alimentari, bullismo e cyberbullismo, violenza e discriminazione che porterà alla produzione di opere fotografiche, figurative e multimediali sul tema, per poi confluire in una mostra conclusiva ed esplicativa.

Sull’onda della positiva risposta degli studenti, il Dirigente Franco Chericoni ha inoltre proposto un percorso di informazione rivolto a tutte le sedi del Midossi sui disturbi alimentari coadiuvato da medici e psicologi. La sentita partecipazione della comunità scolastica è stata molto apprezzata dalla presidentessa di Donna Donna onlus che ha espresso la volontà di intraprendere una proficua collaborazione con gli studenti del Midossi, esortandoli a usare la loro arte per rendere il mondo migliore.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"