sociale

"Anche i sordi possono telefonare", operativo il servizio di comunicazione per non udenti

sabato 8 aprile 2017
"Anche i sordi possono telefonare", operativo il servizio di comunicazione per non udenti

“Anche i sordi potranno telefonare”. Anzi, da oggi possono telefonare grazie alla alla nuova piattaforma informatica inaugurata questa mattina a Todi, dove è stata realizzata la sala operativa che consentirà a tutti i cittadini non udenti di poter comunicare. Il progetto, demoninato “comunic@Ens”, realizzato grazie ad una sinergia tra Regione Umbria, Distretto sanitario ASL1 di Todi, comitato umbro di Croce Rossa Italiana e sezione umbra dell’Ente nazionale sordi, è un servizio al passo con la tecnologia, che abbatte le barriere della comunicazione utilizzando le tecnologie più avanzate e grazie ad esse il nuovo ed innovativo servizio – tra i primi in Italia – consente, attraverso una nuova piattaforma, ai non udenti di utilizzare la video-chat, il video interpretariato e l’accessibilità da qualsiasi browser e da qualsiasi ausilio tecnologico.

Con una semplice APP ci si potrà mettere in contatto anche da uno smartphone o tablet e i sordi saranno liberi di comunicare senza alcuna difficoltà soprattutto in situazioni di emergenza, per poter accedere ai servizi di emergenza sanitaria, ma anche a tutti gli altri servizi del sistema sanitario regionale, o per un quotidiano bisogno. Il sistema, inoltre, consentirà ai non udenti di poter entrare in contatto diretto con chiunque. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il presidente regionale della Croce Rossa Italiana, Paolo Scura, il presidente del consiglio regionale dell’Ente nazionale sordi, Luciana Rossetti, presenti anche il sindaco della città, Caro Rossini, l’on. Pietro Laffranco, e rappresentanti della Croce rossa di Todi e dell’Ente nazionale sordi.

“Il servizio che si inaugura oggi – ha detto la presidente Marini – è di grandissima importanza prima di tutto per le persone non udenti perché abbatte quelle barriere che fino ad oggi hanno impedito ai sordi di poter comunicare e di poter, da soli e in autonomia, richiedere interventi del nostro sistema sanitario, sia in casi di emergenza che per tutte le altre prestazioni. Dunque, si accresce ulteriormente la qualità del nostro servizio sanitario. Una qualità che viene declinata con servizi concreti che mirano all’inclusione di tutti i cittadini. Una inclusione che, in questo caso, non è un semplice slogan, ma una realtà concreta. Ritengo questo nuovo servizio davvero prezioso perché consente ai sordi di poter comunicare e dialogare, oltre che offrire loro maggiore sicurezza ed anche privacy in quanto in assenza di questo servizio è sempre necessaria una mediazione ed in un settore come la sanità molto spesso si devono comunicare dati sensibili cui si deve garantire la massima riservatezza. Un servizio di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi”. Grazie a questo servizio, inoltre, la Regione Umbria recepisce anche i contenuti di specifiche direttive europee per l’accessibilità ai servizi per cittadini con disabilità varie.

In precedenza il presidente della Croce rossa umbra, Paolo Scura, ha voluto raccontare invece come si è giunti al traguardo odierno: “è stato un lavoro lungo e complesso – ha detto Scura - , nato dalla intuizione di Emanuele Storti (responsabile della sezione tuderte della CRI), che ha trovato da subito il convinto sostegno della Regione Umbria e delle sue strutture sanitarie, e della stessa presidente Marini che lo ha fortemente condiviso. Ora ‘Comunic@ENS’ è per l’Umbria, e soprattutto per i tanti non udenti, realtà. Il progetto, infatti, è già operativo e stiamo anche proseguendo nell’attività di formazione degli operatori della sala operativa”. Il progetto in questione, è stato ricordato, era stato oggetto di uno specifico “protocollo d’intesa” sottoscritto nel giugno del 2016, tra Croce Rossa, Ente nazionale sordi e Regione Umbria, che si impegnava a garantire le risorse necessarie alla sua realizzazione.

“Per tutti noi sordi – ha affermato Luciana Rossetti, tradotta da una interprete della lingua dei segni - oggi è una giornata bellissima e carica anche di emozione. Da oggi ci sentiamo meno soli. E’ stato difficile il percorso per realizzare questo progetto, ma ci siamo riusciti e sento di dover ringraziare per questo la presidente Marini e con lei tutte le strutture e gli uffici della Regione e del servizio sanitario che hanno reso possibile il raggiungimento di questo obiettivo. Oggi ci sentiamo anche più sicuri, perché finalmente, e grazie a Cominic@ENS, possiamo da soli metterci in contatto con le strutture sanitarie a partire da quelle dell’emergenza. Ed i recenti terremoti ci hanno confermato la grandissima importanza di questo servizio. Abbiamo, infatti, avuto diversi casi di non udenti che in Valnerina hanno vissuto grandi difficoltà e momenti di apprensione per le difficoltà di comunicare. La giornata di oggi, quindi, per noi è davvero bella e storica”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 giugno

Convegno sulla Grande Battaglia di Montegabbione del '44

A Benevento il 4° Festival della Poesia italiana della LietoColle. Tema privilegiato: "L'ustione nella poesia"

Presidio ospedaliero: scontento, petizioni, problemi su problemi. Ne parliamo con il consigliere regionale Fausto Galanello

L'interrogazione del cons. regionale Galanello sulle carenze dell'Ospedale di Orvieto e le criticità del modello socio-assistenziale comprensoriale

Preoccupazione di OCC per il depotenziamento del Day Hospital Oncologico dell'Ospedale di Orvieto. Chiesto un incontro al Direttore generale

Valorizzazione del Lago di Corbara. Passa per tre fasi la proposta orvietana di restyling

La Compagnia di Teatro Integrato “Amleto in Viaggio” al Festival di Cultura Contemporanea (Ac)Cenni 2010

Assemblea programmatica per l'associazione Promogest. Si parlerà di progetti, iniziative, consuntivi, prospettive

A Monteleone tutto pronto per la "Notte dei Luminari", festa caratteristica in onore dei Santi patroni Pietro e Paolo

Ieri, oggi e domani

Sciopero generale, venerdi 25 giugno l'Umbria si ferma per otto ore

Due viterbesi sospettati dei furti di Sferracavallo e Castel Viscardo

Criticità dell'Ospedale di Orvieto. Un gruppo di cittadini orvietani invita a sottoscrivere una petizione

GENTE CHE PASSA. Orvietani dal vero tratteggiati dalla penna degli alunni di una classe della media Scalza - Signorelli

SUPER BOY

LA  SIGNORA  DEI SOGNI

Acqua: una merce o un bene comune? Ne parla sabato Luca Martinelli di Altraeconomia

Meteo

sabato 24 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 30.0ºC 38% buona direzione vento
15:00 33.4ºC 31% buona direzione vento
21:00 22.5ºC 54% buona direzione vento
domenica 25 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 29.7ºC 46% buona direzione vento
15:00 31.8ºC 39% buona direzione vento
21:00 22.6ºC 69% buona direzione vento
lunedì 26 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 29.5ºC 41% buona direzione vento
15:00 33.4ºC 31% buona direzione vento
21:00 24.2ºC 61% buona direzione vento
martedì 27 giugno
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 30.7ºC 34% buona direzione vento
15:00 33.2ºC 27% buona direzione vento
21:00 22.0ºC 57% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni