sociale

I Terzino d'Italia si ritrovano a Carnaiola. In 105 con lo stesso cognome

martedì 14 giugno 2016
I Terzino d'Italia si ritrovano a Carnaiola. In 105 con lo stesso cognome

Si è tenuta domenica 12 giugno a Carnaiola il "Terzino Day", una bella rimpatriata da tutta Italia, a cui hanno partecipato oltre 105 persone tra nonni, padri, figli, cugini, nipoti e tanti parenti con il cognome "Terzino". Molti di loro, chiaramente non si conoscevano. L'evento è stato organizzato dal sindaco di Fabro Maurizio Terzino con la collaborazione del cugino Livio, che per l'occasione ha realizzato il disegno di un albero genealogico con radici nel 1767 - capostipite, Francesco Terzino - per giungere fino a Lorenzo, ultimo nato nel 2015.

Dopo i saluti, gli abbracci, le foto di rito e la visita del borgo, la carovana si è spostata per ritrovarsi poi tutti insieme a Poggiovalle. Nel corso della giornata, sono stati premiati i più saggi e la più saggia presenti (Umberto e Giuseppina) ma soprattutto le tre Terzino (Sveva, Matilde e Gaia) ed i tre Terzino più giovani (Lorenzo, Diego ed Alessio). Particolarmente simpatica è stata la premiazione del più giovane: Lorenzo, di appena un anno premiato dal suo omonimo di 22 anni.

Nell'occasione, il sindaco Maurizio Terzino ha finalmente conosciuto il suo omonimo di Perugia, così come divertente è stato l’incontro tra due Luca, rispettivamente di 14 e 46 anni. Particolarmente gradita, infine, è stata la presenza di Gerarda che da Nocera Inferiore ha percorso quasi 400 chilometri per esser presente a questa iniziativa. Questione di "appartenenza".

Commenta su Facebook