sociale

Nuova ambulanza per la Croce Rossa con il ricavato del Presepe Vivente di Civita

mercoledì 13 gennaio 2016
di Davide Pompei
Nuova ambulanza per la Croce Rossa con il ricavato del Presepe Vivente di Civita

Il mondo si è accorto di Civita di Bagnoregio. Della sua esistenza, della sua bellezza, della sua unicità. E, tra la fine di un anno e l'inizio di un altro, per sei sere - sabato 26 e domenica 27 dicembre e ancora venerdì 1, sabato 2, domenica 3 e mercoledì 6 gennaio, insieme ai Magi - ci si è riversato, arrampicandosi su per i trecento metri di ponte che ad oggi costituiscono ancora l’unica via d'accesso all'arroccato borgo dell'Alto Lazio. Eccezionalmente illuminato di rosso, di giallo o di blu.

Sotto le stelle della Valle dei Calanchi hanno trovato posto un mercato di stoffe, di frutta e spezie, un insediamento romano, una serie di accampamenti beduini e residenze nobili, la lunga via degli artigiani rischiarata dalla luce delle fiaccole. Dal lazzaretto al castrum, passando per il suq arabo, in cerca della cometa hanno sciamato duecento figuranti in costume. Fascino e suggestione ma anche impegno sociale per l’edizione 2015/16 del Presepe Vivente, organizzato stavolta dal Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Bagnoregio e Lubriano. Incassi e contribuzioni volontarie concorrono, infatti, ad acquistare una nuova autoambulanza attrezzata per il trasporto e cure più urgenti.

Ai quasi 12.800 biglietti da 5 euro staccati si aggiungono circa 4.000 ingressi liberi, effettuati da altrettanti bambini. Fuori dall'orario della rappresentazione sono state contate 15.000 presenze, il doppio se si considera l'evento nel suo complesso, 630.000 durante tutto il 2015 che hanno pagato 1,5 euro per accedere alla frazione solitamente abitata da una sparuta decina di abitanti e qualche celebrità. La buona riuscita dell'evento si è lasciata presagire fin dagli inizi. Il pomeriggio di maggiore affluenza per il presepe è stato il primo. Quello più modesto, a causa anche di qualche incertezza climatica, l'ultimo.

"Probabilmente - afferma soddisfatto il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti - è stata una delle edizioni che ha ottenuto maggior successo di pubblico. Senza nulla togliere alle passate organizzazioni, è stato uno spettacolo impeccabile. Grazie alla Croce Rossa che ha curato l’organizzazione e a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, hanno collaborato e contribuito alla sua realizzazione. Quest'anno abbiamo scommesso sul potenziamento del primo intervento sanitario e con l'acquisto dell'ambulanza si concretizza un importante rafforzamento, in termini di mezzi, della Croce Rossa locale". E se l'affluenza di visitatori incoraggia, il miglioramento dei servizi per i cittadini - annunciata anche la realizzazione di una Casa della Salute - gratifica. Per l'autoambulanza, dal Comune è arrivato un contributo di 13.000 euro.

Dettaglia il rendiconto generale - sottraendo ai 75.420 euro totali i 23.313,50 euro delle spese, ottenendo così un netto di 52.106,50 euro - il presidente Stefano Bizzarri, a conclusione di un'esperienza "unica e straordinaria che ha consentito un grandissimo passo avanti per l'acquisto di una nuova autoambulanza". "La Croce Rossa Italiana, Comitato Locale di Bagnoregio e Lubriano - dice - ringrazia l'Amministrazione Comunale per la fiducia riposta, il Comitato Permanente Processione Venerdì Santo per la messa a disposizione di mezzi e vestiario, le Forze dell’Ordine, la Polizia Locale, la Protezione Civile, il personale locale della PromoTuscia per l'importantissimo contributo nella gestione dell'ordine pubblico e dell'afflusso a Civita".

E ancora: "Tutto il personale dipendente esterno e interno del Comune di Bagnoregio, sempre disponibile ad ogni nostra richiesta, tutti gli abitanti e i titolari della attività di Civita che con calma e pazienza hanno saputo sopportare la nostra invasione di luoghi pubblici e privati, il Parroco di Civita sempre disponibile ad ascoltare ogni nostra richiesta, la Confraternita di Civita, la Compagnia Ippica Bagnorese e tutti i figuranti che hanno saputo interpretare la parte assegnata con serietà e sacrificio. Grazie alle tante persone che, a titolo personale, si sono impegnate per la buona riuscita di questa eccezionale manifestazione. E' stato un grande sforzo organizzativo ma aver centrato l'obiettivo fissato ci ripaga ampiamente. Acquistare un'ambulanza nuova è una spesa considerevole, difficilmente concretizzabile con le risorse ordinarie di un Comune. Specie se di piccole dimensioni, sotto il punto di vista del numero degli abitanti. Ora siamo in grado di garantire maggiore sicurezza sul pronto intervento sanitario nel territorio".

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 gennaio

Complanare, nuova fase di spinta oleodinamica del ponte in acciaio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il terzo numero dell'aperiodico di Letteralbar

Azzurra Ceprini A1. Palla a due al PalaPorano con San Martino di Lupari

Montelone, la Provincia scioglie il silenzio. La prossima settimana, il bando per i lavori stradali

In manette 22enne, rubò chioccia con tutti i pulcini

Larocca interrompe lo sciopero: "L'amministrazione continuerà a vigilare"

Approvato l'odg per inserire il "reato di tortura" nell'ordinamento italiano. Il plauso di Amnesty International

Esce "Studi Interrotti", l'album d'esordio de "Gli Scontati". Il 28 gennaio al Valvola

Sfilata di maschere e carri allegorici per la "Festa di Carnevale" di Porano

Torna a luglio la seconda edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano"

Tir si ribalta in Autostrada, code e disagi bloccano il traffico

Due ristoranti "nostrani" alla sfida Tv di Alessandro Borghese

Lasciavano le auto su "quattro ceppi" e scappavano, beccata la banda del cric

Regione contro l’inceneritore in Umbria, ma i comitati chiedono garanzie sulle discariche

Garbini lascia, si dimette il sindaco di Castel Giorgio

Bollo per i veicoli di interesse storico o collezionistico: dal primo gennaio riduzione del 10 per cento

Auto alluvionate, Sacripanti (FdI-An) sollecita un nuovo bando per il risarcimento dei danni

Consiglio regionale, respinta la mozione sul "sostegno alla famiglia naturale"

Punti nascita, la presidente Marini rassicura: “Non sono previste altre chiusure”

"Ravensbrück. Il lager delle donne", gli scatti di Ambra Laurenzi al Palazzo del Popolo per il Giorno della Memoria

A Città della Pieve nasce il liceo musicale. Open Day di presentazione

"Internet e le nuove generazioni: ripartiamo dalla famiglia". Incontro conclusivo per "Famiglie al centro"

Differenziata lumaca, ora la Regione corre ai ripari: obiettivo 60% entro l'anno

Piano comunale di classificazione acustica, nulla di fatto. In standby le controdeduzioni

Kino-Workshop al Centro Viva. A lezione di linguaggio cinematografico

Incontro informativo sull'iniziativa comunitaria "Garanzia Giovani"

Jasmine Rossini: "Per la Zambelli Orvieto il campionato è aperto"

Cardinali al Sindaco: "Sul parco del Paglia ci dica cosa bolle in pentola"

Sanità, la giunta regionale umbra sospende il ticket intramoenia

Folklore e tradizione si incontrano per la seconda "Giornata delle Pasquarelle"

Il vescovo presiede i funerali di don Adelmo Ciurletti

Sacripanti (FdI-An) propone l'istituzione di un forum civico in materia di assistenza socio-sanitaria

Dall'orto al piatto. Dalla collaborazione fra le scuole, un progetto sperimentale

La Regione investe quasi 3 milioni di euro per finanziare la competitività delle aziende vitivinicole

Centro Studi, via allo "Spring Semester" della Kansas State University e della University of Arizona

Orvieto tra le sezioni Cai che hanno collaborato alla rete sentieristica-escursionistica umbra

Furti e atti vandalici al Fanello. Tardani: "L'amministrazione si attivi per garantire la sicurezza ai cittadini"

Il Consiglio dei Ministri commissaria L'Umbria e decide per la chiusura anticipata della caccia

Ballo in maschera al Teatro Boni. Musica e divertimento, come in una favola

Luciani sollecita la riqualificazione di Piazza del Commercio: "Come si sta muovendo il Comune?"

Il Comune ricorrerà al Consiglio di Stato, Germani: "Il terzo calanco non si farà"

Lo Sportello del Consumatore chiude i battenti: riflessioni sulla conclusione di un'esperienza

Rometti: "Per la Regione su Orvieto non ci sono assolutamente esigenze di ampliamento della discarica al terzo calanco"

L'assessore Cecchini: "Si è fatta ricadere sulle Regioni l’incongruenza fra le norme nazionali ed europee"

Contratti di Fiume, Minervini chiarisce la posizione delle associazioni private: "Fuori dalla Cabina di Regia".

Galanello Pd: "No al terzo calanco, l'obiettivo dell'Umbria è la minimizzazione dello smaltimento in discarica"

Il Circolo Pd di Orvieto Scalo al lavoro per la riqualificazione del quartiere

Scopetti e Taddei Pd: "No categorico al terzo calanco, Comune e Regione non devono mollare"

Il teatro amatoriale colora Monteleone. La rassegna al Teatro dei Rustici compie vent'anni