sociale

La Fondazione Cro assegna tre borse di studio a tre studentesse del territorio

venerdì 20 novembre 2015
La Fondazione Cro assegna tre borse di studio a tre studentesse del territorio

Sono state assegnate venerdì 20 novembre presso l’Auditorium di Palazzo Coelli, le tre Borse di Studio messe a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto per i diplomati nell’anno scolastico 2014/2015 che sono state consegnate, a nome dell’Ente, dal Presidente Vincenzo Fumi alle tre studentesse aggiudicatarie. Si tratta di Lucrezia Manieri (Istituto di Istruzione Superiore Scientifico e Tecnico di Orvieto ed iscritta a Ingegneria dell’Automazione presso il Politecnico di Milano), Cecilia Santori (Liceo Classico “F. A. Gualterio” ed iscritta a Scienze Farmaceutiche presso la Sapienza Università di Roma) e Michela Seccafien (Istituto di Istruzione Superiore Scientifico e Tecnico indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing” ed iscritta a Economia Aziendale presso l’Università degli Studi della Tuscia).

"L’intento di questa iniziativa, la terza in 5 anni, durante i quali sono state assegnate ben 12 Borse di Studio a studenti del nostro territorio - ha sottolineato il presidente della Fondazione CRO Vincenzo Fumi - è quello di sostenere la prosecuzione degli studi dei neodiplomati meritevoli dopo la scuola superiore accompagnandoli, in presenza di risultati positivi, per l’intera durata legale di ciascun corso triennale, o per i primi tre anni nel caso in cui il corso prescelto abbia durata superiore. Il bando emanato dalla Fondazione testimonia la vicinanza dell’Ente orvietano alle esigenze di crescita delle comunità territoriali e la concreta volontà di favorire, con progetti concreti, lo sviluppo socio-culturale del territorio ricco di potenzialità.

È da sempre in quest’ottica che la Fondazione opera al fianco del territorio per promuoverne e sostenerne la crescita con importanti progetti nel settore di intervento “Istruzione e formazione”.
Attraverso questo settore la Fondazione ha realizzato e continua a realizzare progetti in grado di contribuire in maniera significativa alla promozione delle attività didattiche e formative del nostro territorio, favorendone la crescita qualitativa; questo perché si ha la convinzione che la qualità del sistema educativo d’istruzione e formazione sia una condizione fondamentale per la crescita culturale dell’individuo e di conseguenza dell’intera società.

È per questo che l’Ente orvietano, che considera centrale il ruolo assunto dall’istruzione e dalla formazione nei processi di crescita e modernizzazione delle società civili evolute e da sempre attento ai temi dell’istruzione e della formazione, rivolge un’attenzione particolare al mondo della scuola e dell’istruzione in generale come testimoniano i molteplici interventi a favore degli istituti scolastici del nostro territorio".

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"