sociale

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

lunedì 21 luglio 2014
Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", situata a pochi chilometri da Orvieto, nell’area naturale protetta dell’Elmo Melonta, è in corso fino al 31 luglio l'esperienza di scambio internazionale "Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1" presentato dall'associazione Artemide e approvato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani. I paesi coinvolti sono: Romania, Italia, Turchia, Ungheria ed Estonia.

L’obiettivo principale del progetto è avviare un processo di crescita personale attraverso la condivisione di un'esperienza collettiva. I temi di questo scambio sono infatti l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva per rafforzare lo spirito di iniziativa dei giovani, la loro creatività e la loro imprenditorialità, la solidarietà e la capacità a collaborare oltre e con le differenze. La simulata di cittadinanza attiva ha come fine quello di fornire ai partecipanti nuovi strumenti, utili per affrontare la loro crescita personale e di gruppo, pone le sue basi sulla metafora - concetto di come un “neo nato Villaggio” si organizza, cresce, lavora, condivide regole, bisogni, obbiettivi e percorsi.

E’ in programma l’incontro con la municipalità e la pro loco di San Venanzo e con il Comune di Orvieto. In questa occasione sarà presentato il programma europeo Erasmus+ e il progetto in svolgimento e sarà data visibilità alle certificazioni Youth Pass, strumento che valorizza e certifica l’esperienza dei giovani all’interno dei programmi europei a loro dedicati.

Associazioni partner
L’associazione Artemide si occupa di educazione non formale, collabora con centri di solidarietà e ascolto per giovani in difficoltà, opera nel campo della formazione per formatori, gestisce corsi di teatro educazione, workcamp internazionali, organizza percorsi artistici su vari temi in collaborazione con professionisti provenienti da tutto il mondo. In questi anni ha sviluppato collaborazioni con numerosi paesi europei, come da obiettivi ha realizzato scambi internazionali per i giovani in accoglienza e in invio. Questo percorso, iniziato nel 1998, ha visto la maggioranza dei paesi europei coinvolti e accolti presso la loro struttura,questo grazie allo scambio di buone prassi nella promozione delle reti associative.

Per l’Italia parteciperà l’associazione Gis Marameo che opera su tematiche di disagio sociale con progetti di educazione non formale.
Sviluppa in periferia di Roma progetti di educativa di strada per i giovani. Utilizza lo strumento dell’incontro e confronto con altri giovani attraverso scambi internazionali.

Per la Turchia il partner è Genç Birikim Derneği fondata a Mus al fine di contribuire allo sviluppo sociale e personale dei giovani. Obiettivi dell’ associazione: migliorare il rispetto, l'amicizia e la tolleranza tra i giovani, aiutarli a diventare individui coscienti, sostenere i talenti dei giovani attraverso percorsi di formazione, aiutare i giovani a partecipare nella vita professionale e civile con successo, sensibilizzare i giovani sul tema della salute,soprattutto sul cancro. Per realizzare tali obiettivi collaborano con le famiglie,gli enti locali, scuole primarie, scuole superiori e delle università.

Per la Romania il partner è l’associazione Universitur, associazione giovanile non-profit il cui scopo è ridurre il divario tra istruzione formale e non formale, promuovendo la partecipazione dei giovani e la sensibilizzazione verso le tecniche di apprendimento non formale in un contesto di istruzione formale. Collaborano con varie associazioni condividendo le esperienze per creare nuovi kit di strumenti per l'inclusione sociale.
Sono attivi con progetti per giovani a disagio a Bucarest e nella regione meridionale della Romania.

Per l’Ungheria il partner è il gruppo informale Miskolc Városi Diákönkormányzat, si occupa di volontariato giovanile,politiche giovanili, scambi di giovani, diversità culturale, tutela ambientale e la cura della salute dei giovani. Promuovono la cittadinanza attiva, la responsabilità sociale e la conoscenza e accettazione delle altrui culture per riuscire a creare una società europea. Dal 2006 il gruppo informale ha organizzato il Modello di Parlamento europeo a Miskolc, con obiettivo di coinvolgere e rendere consapevoli i ragazzi sul funzionamento delle commissioni europee.

Per l’Estonia il partner è l’associazione giovanile ESTYES una ONG non-profit fondata con lo scopo di sviluppare scambi culturali giovanili e promuovere attività educative non formali per una migliore comprensione tra i paesi e le persone. Organizza corsi di formazione, campi di lavoro e scambi giovanili. Gruppo target sono i giovani con minori opportunità. Ha progetti di volontariato e di inclusione sociale per bambini e adolescenti ospiti in istituzioni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"