sociale

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

lunedì 21 luglio 2014
Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", situata a pochi chilometri da Orvieto, nell’area naturale protetta dell’Elmo Melonta, è in corso fino al 31 luglio l'esperienza di scambio internazionale "Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1" presentato dall'associazione Artemide e approvato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani. I paesi coinvolti sono: Romania, Italia, Turchia, Ungheria ed Estonia.

L’obiettivo principale del progetto è avviare un processo di crescita personale attraverso la condivisione di un'esperienza collettiva. I temi di questo scambio sono infatti l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva per rafforzare lo spirito di iniziativa dei giovani, la loro creatività e la loro imprenditorialità, la solidarietà e la capacità a collaborare oltre e con le differenze. La simulata di cittadinanza attiva ha come fine quello di fornire ai partecipanti nuovi strumenti, utili per affrontare la loro crescita personale e di gruppo, pone le sue basi sulla metafora - concetto di come un “neo nato Villaggio” si organizza, cresce, lavora, condivide regole, bisogni, obbiettivi e percorsi.

E’ in programma l’incontro con la municipalità e la pro loco di San Venanzo e con il Comune di Orvieto. In questa occasione sarà presentato il programma europeo Erasmus+ e il progetto in svolgimento e sarà data visibilità alle certificazioni Youth Pass, strumento che valorizza e certifica l’esperienza dei giovani all’interno dei programmi europei a loro dedicati.

Associazioni partner
L’associazione Artemide si occupa di educazione non formale, collabora con centri di solidarietà e ascolto per giovani in difficoltà, opera nel campo della formazione per formatori, gestisce corsi di teatro educazione, workcamp internazionali, organizza percorsi artistici su vari temi in collaborazione con professionisti provenienti da tutto il mondo. In questi anni ha sviluppato collaborazioni con numerosi paesi europei, come da obiettivi ha realizzato scambi internazionali per i giovani in accoglienza e in invio. Questo percorso, iniziato nel 1998, ha visto la maggioranza dei paesi europei coinvolti e accolti presso la loro struttura,questo grazie allo scambio di buone prassi nella promozione delle reti associative.

Per l’Italia parteciperà l’associazione Gis Marameo che opera su tematiche di disagio sociale con progetti di educazione non formale.
Sviluppa in periferia di Roma progetti di educativa di strada per i giovani. Utilizza lo strumento dell’incontro e confronto con altri giovani attraverso scambi internazionali.

Per la Turchia il partner è Genç Birikim Derneği fondata a Mus al fine di contribuire allo sviluppo sociale e personale dei giovani. Obiettivi dell’ associazione: migliorare il rispetto, l'amicizia e la tolleranza tra i giovani, aiutarli a diventare individui coscienti, sostenere i talenti dei giovani attraverso percorsi di formazione, aiutare i giovani a partecipare nella vita professionale e civile con successo, sensibilizzare i giovani sul tema della salute,soprattutto sul cancro. Per realizzare tali obiettivi collaborano con le famiglie,gli enti locali, scuole primarie, scuole superiori e delle università.

Per la Romania il partner è l’associazione Universitur, associazione giovanile non-profit il cui scopo è ridurre il divario tra istruzione formale e non formale, promuovendo la partecipazione dei giovani e la sensibilizzazione verso le tecniche di apprendimento non formale in un contesto di istruzione formale. Collaborano con varie associazioni condividendo le esperienze per creare nuovi kit di strumenti per l'inclusione sociale.
Sono attivi con progetti per giovani a disagio a Bucarest e nella regione meridionale della Romania.

Per l’Ungheria il partner è il gruppo informale Miskolc Városi Diákönkormányzat, si occupa di volontariato giovanile,politiche giovanili, scambi di giovani, diversità culturale, tutela ambientale e la cura della salute dei giovani. Promuovono la cittadinanza attiva, la responsabilità sociale e la conoscenza e accettazione delle altrui culture per riuscire a creare una società europea. Dal 2006 il gruppo informale ha organizzato il Modello di Parlamento europeo a Miskolc, con obiettivo di coinvolgere e rendere consapevoli i ragazzi sul funzionamento delle commissioni europee.

Per l’Estonia il partner è l’associazione giovanile ESTYES una ONG non-profit fondata con lo scopo di sviluppare scambi culturali giovanili e promuovere attività educative non formali per una migliore comprensione tra i paesi e le persone. Organizza corsi di formazione, campi di lavoro e scambi giovanili. Gruppo target sono i giovani con minori opportunità. Ha progetti di volontariato e di inclusione sociale per bambini e adolescenti ospiti in istituzioni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunità

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilità. Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano