sociale

Politiche di genere, approvato il ddl regionale, primo passo contro discriminazioni e violenza

martedì 25 giugno 2013

"Basta scorrere i diversi Titoli del disegno di legge regionale sulla parità di genere per comprendere come questo provvedimento abbia l'ambizione di presentarsi come un sistema organico di interventi per superare quegli impedimenti, anche di carattere culturale, che ancora oggi sono causa di discriminazione": così la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha commentato l'approvazione da parte della Giunta regionale dell'Umbria del ddl "Norme per le politiche di genere e per una nuova civiltà delle relazioni tra donne e uomini".

"Il provvedimento - ha aggiunto Marini - propone una visione innovativa delle politiche di genere, non più intese settorialmente, ma come elemento imprescindibile e trasversale a tutte le altre politiche pubbliche, nel campo della salute, dell'organizzazione del lavoro, dell'economia, della formazione, del welfare, della diffusione della cultura e delle politiche di genere, mettendo al centro la vita nella complessità dei suoi bisogni. L'obiettivo è coinvolgere l'intera società civile, nelle sue diverse articolazioni, in un comune impegno sociale e politico. E' per questo che ogni azione, ogni decisione dovrà essere valutata e assunta anche tenendo conto dell'impatto differenziato sulla vita delle donne e degli uomini. Voglio sottolineare - ha proseguito la presidente - che un intero Capo (V) della normativa è dedicato ai servizi di contrasto alla violenza degli uomini contro le donne che la Regione riconosce come violazione dei diritti umani fondamentali in qualsiasi forma essa si manifesti, fisica o psicologica. Da qui l'intento di realizzare un articolato sistema che, coinvolgendo tutti i soggetti interessati, assicuri il diritto alla protezione, accoglienza, soccorso e sostegno alle donne vittime di violenza maschile e ai loro figli minori. Tra le misure previste per contrastare la violenza degli uomini contro le donne l'istituzione dei Centri antiviolenza, dei punti di ascolto, di emersione e di accoglienza qualificati, la costituzione di Case rifugio e soluzioni abitative temporanee e la possibilità per la Regione Umbria di costituirsi parte civile nei processi per femminicidio, una esigenza - ha concluso Marini - resa ancor più drammaticamente stringente dagli efferati fatti di cronaca di cui siamo sempre più spesso testimoni, e che non hanno certo risparmiato l'Umbria". 

Il disegno di legge, realizzato con il contributo di un apposito Comitato scientifico e frutto di un'ampia partecipazione, rappresenta un punto importante nel percorso attuativo delle linee programmatiche di legislatura. Il provvedimento, che verrà ora inviato alla competente Commissione del Consiglio regionale per la definitiva approvazione si compone di cinque Titoli e 51 articoli.

Nel Titolo I vengono definiti i principi e gli obiettivi della legge. Il titolo II è articolato in tre Capi, il primo è relativo alle competenze delle donne e alla loro presenza nei luoghi di decisione, il secondo ala diffusione della cultura e delle politiche di genere, il terzo introduce azioni territoriali per il miglioramento delle relazioni tra generi e per nuovi stili di vita.

Il Titolo III dà corpo all'attuazione del "mainstreaming" di genere intervenendo sulle politiche regionali con l'introduzione di interventi mirati alla realizzazione di pari opportunità. Il Capo I è dedicato all'istruzione ed i successivi Capi alla salute, al lavoro formazione ed impresa, alla conciliazione e condivisione e ai servizi di contrasto alla violenza degli uomini contro le donne.

Il Titolo IV norma le misure rivolte alla piena realizzazione dell'integrazione delle politiche, quali il coordinamento delle risorse, le valutazioni e il bilancio di genere, studi, ricerche e statistiche di genere oltre a definire ulteriori compiti per il Centro per le pari opportunità. In questo Titolo è previsto anche un gruppo tecnico di coordinamento per le politiche di genere prevalentemente interno alla regione con funzioni di supporto alla programmazione e di verifica e valutazione delle azioni regionali per la realizzazione del mainstreaming di genere.
Il Titolo V relativo alle norme finali e transitorie chiude la legge.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"