sociale

La sospensione delle attività extra-curricolari impoverisce l'offerta formativa. I genitori della Scalza-Signorelli scrivono al Ministro

domenica 21 aprile 2013

I genitori della scuola secondaria di primo grado Scalza-Signorelli prendono posizione sulla sospensione delle attività extra curriculari determinata dalla protesta sindacale degli insegnanti e del personale ATA e, ritenendole fondamentali per la loro crescita formativa e un corretto sviluppo degli alunni, chiedono al Ministro dell'Istruzione di "dare all'interno delle sue attribuzioni, responsabilità e funzioni, concrete e rapide risposte/proposte per porre rimedio a queste deficienze e impoverimenti dell'offerta formativa scolastica in ambito locale".

Di seguito la lettera inviata:

Al Dirigente Scolastico
Al Ministro dell'Istruzione Università e Ricerca Scientifica
Alle RSU territoriali: FLC,-CGIL; CISL; UIL; COBAS; GILDA
Ai rappresentanti delle istituzioni territoriali
Agli organi di stampa
e p.c.
Ai Docenti e ATA della Scuola Secondaria di 1°grado" Scalza e Signorelli" di Orvieto

OGGETTO: documento di posizione dei genitori degli studenti Scuola Secondaria di 1° grado "Scalza e Signorelli" di Orvieto rispetto alla sospensione attività extra curriculari

visti
- il DPR 24 giugno 1998 n. 249 , segnatamente all'Art.2 comma 5,6 e 7, riguardante i diritti degli studenti e i doveri della scuola, e il valore delle offerte formative aggiuntive e integrative ,
- il Patto educativo di corresponsabilità(Circolare min. Prot.n.,3602/PO del 31 luglio 2008, che evidenzia ruoli e responsabilità di ciascuna componente della comunità scolastica, docenti, dirigenti scolastici, studenti e genitori,
- il DPR 8 marzo 1999, n. 275 Regolamento in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche,
- i diritti costituzionali inerenti il diritto allo studio con criteri di equità e di pari opportunità per tutte le scuole garantiti dal Miur
- il POF presentato ad inizio d'anno,

tenuto conto
- della protesta sindacale messa in atto dai docenti e ATA della Scuola secondaria di primo grado Scalza Signorelli di Orvieto, firmata in data 29/11/2012 in occasione della assemblea sindacale di Istituto, che per il taglio consistente dei fondi sull'istruzione, ha comportato la sospensione temporanea delle attività aggiuntive e non obbligatorie,
- che tale azione non consente di attuare completamente quanto previsto dal POF/elenco attività per l'anno scol. 2012-13, e che ciò lede i diritti acquisiti dagli studenti,
- che tale azione per i nostri figli si configura come una significativa perdita di opportunità, accrescimenti e strumenti, importanti per la loro crescita formativa,
i genitori firmatari

 

  • nell'intento di sostenere la scuola nella richiesta dell'assegnazione dei fondi (FIS e MOF) come negli altri anni scolastici che permettano le necessarie attività al di fuori dalle ore curriculari, e al contempo assicurare ogni legittima richiesta di opportunità formative per i loro figli,
  • esprimono solidarietà ai docenti rispetto ai contenuti evidenziati nella loro richiesta sindacale, per la quale non si intende interferire in nessun modo
  • ribadiscono il loro impegno a partecipare attivamente alle attività scolastiche secondo un loro specifico diritto/dovere, considerando la scuola stessa una "comunità di dialogo", 

chiedono al Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Scientifica

  • di prendere immediata coscienza delle ripercussioni determinate dalla sospensione delle attività extra curriculari, e assicurare il sostegno necessario per un corretto sviluppo degli alunni. Ciò in considerazione anche dell'aggravarsi del quadro di sistema dovuto ad una rapida globalizzazione della Società che impone ritmi, strumenti e modalità sempre più aggiornati e adeguati, creatività nell'offerta formativa, sperimentazione crescente intra ed extra scolastica,
  • di dare all'interno delle sue attribuzioni, responsabilità e funzioni, concrete e rapide risposte/proposte per porre rimedio a queste deficienze e impoverimenti dell'offerta formativa scolastica in ambito locale

f.to
I genitori della Scuola secondaria di 1° grado Scalza Signorelli di Orvieto

Commenta su Facebook