sociale

A Castel Giorgio via al progetto "Merenda a Scuola". Obiettivo: educare i più piccoli ad una sana alimentazione

martedì 24 gennaio 2012

Con l'iniziativa denominata "Merenda a scuola", avviata all'inizio di questo anno scolastico, l'Amministrazione comunale di Castel Giorgio ha inteso favorire lo sviluppo di una cultura condivisa tra scuola, famiglia, territorio e strutture sanitarie, al fine di attivare alleanze e collaborazioni affidabili e competenti nel campo dell'educazione alimentare e, più in generale, dell'educazione alla salute, con particolare riguardo ai bambini della scuola dell'infanzia.

Nello specifico l'iniziativa si è concretizzata nell'offerta ai bambini, senza alcun costo per le famiglie, di una sana e adeguata colazione composta da alimenti equilibrati e facili da digerire, a base di frutta, latte yogurt e pane. "I bambini - dice l'assessore ai Servizi Scolastici, Gianpiero Tilli - hanno sicuramente gradito la novità, apprezzando soprattutto il fatto di poter fare un'esperienza comune e condividendo la merenda con i compagni; inoltre, per qualcuno, è stata un'occasione per scoprire sapori sconosciuti e assaggiare cibi nuovi."

"Per il prosieguo dell'anno scolastico - spiega una nota stampa - l'Amministrazione comunale, al fine di favorire una "cultura comune" di promozione della salute sostenibile nel tempo, favorendo l'acquisizione ed il mantenimento di sani stili di vita nei bambini, intende proseguire nel cammino intrapreso, mantenendo il servizio di offerta della merenda a scuola compresa nel costo del buono pasto e promuovendo nel contempo azioni condotte nell'ottica di un processo partecipativo e condiviso dove tutti gli agenti coinvolti nel progetto, ognuno per le proprie competenze, forniscano un contributo."

Agli operatori sanitari si chiede dunque che, attraverso incontri con bambini e genitori, diano indicazioni corrette affinché le abitudini dei bambini siano in sintonia con le "Linee guida per una sana alimentazione". Alla Scuola si chiede invece di lavorare al fine di accrescere le conoscenze dei bambini riguardo al valore di una sana e corretta alimentazione e sui comportamenti alimentari errati, rendendoli, in tal modo, consapevoli delle proprie scelte alimentari anche facendo conoscere i prodotti alimentari biologici, riconoscendone il valore sociale e favorendo l'acquisizione e il mantenimento di sani stili di vita nei bambini.

Ruolo fondamentale - continua Tilli - dovrà essere quello dell'Amministrazione comunale, proponendo, in un prossimo futuro, l'offerta della merenda di metà mattina nel servizio di ristorazione scolastica per la scuola primaria, con modalità che saranno definite e concordate con le famiglie, assicurando la presenza delle materie prime stabilite in collaborazione con l'Azienda Sanitari, verificando l'accettabilità del menù da parte dei bambini e, nel caso, in collaborazione con l'Azienda Sanitaria, modificando le preparazioni in accordo con la ditta fornitrice.

Infine - conlude Tilli - i genitori saranno parte attiva nel progetto preparando una adeguata prima colazione per il proprio figlio, sostenendo e assicurando il suo consumo, non integrando con nessun altro cibo la merenda fornita dalla scuola."

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 ottobre

Premio ai Manetti Bros. al quinto Festival del Cortometraggio "Filoteo Alberini"

Quindici punti all'ordine del giorno per la nuova seduta del Consiglio Comunale

Eventi "da paura" al Moby Dick di Orvieto Scalo. Si inizia con la mostra "Joker: Caos & Follia"

Federconsumatori: "Pendolari ancora penalizzati e la Regione non risponde"

"In Biblioteca", letture a tempo di rock e focus sulla beat generation

Il sottosegretario del Mibact Ilaria Borletti Buitoni in visita al Castello di Alviano

Azzurra Ceprini manca l'appuntamento, Alghero domina

Michela Ciarrocchi commenta la prima vittoria della Zambelli Orvieto

"Tre sere d'autunno", rassegna al femminile. Natalia Magni porta in scena "Un cottage tutto per sé"

Le Crete. "Immediata, la convocazione della Commissione Capigruppo"

Riparte "I Venerdì della Biblioteca". Domenico Starnone presenta il libro "Scherzetto"

La rivista Mastro Pulce sceglie il crowdfunding. Come diventare sostenitori

Nuovo progetto ampliamento 2° Calanco, Cecchini: "Comune sarebbe disponibile"

De Vincenzi (RP) sui rifiuti: "Umbria da cuore verde d'Italia a discarica a cielo aperto"

Premio "Umbria in Rosa 2017". Quindici, le donne umbre che riceveranno il riconoscimento

"Biblioteche come luogo di comunità e conoscenza"

Volantinaggio al "Gualterio". Solidarietà dell'amministrazione comunale alla dirigenza

Al Palazzo del Popolo la conferenza dell'Associazione HHT per la Teleangectasia Emorragica Ereditaria

Sì del Consiglio Provinciale al Piano di riorganizzazione della rete scolastica e offerta formativa

Orvieto tra le dieci città dell'Umbria che aderiscono alla Giornata Regionale della Sicurezza Stradale

"Viabilità e parcheggi, per quell'idea di città che non si intravede all'orizzonte"

Nevi (FI): "Smentite le promesse della Giunta Marini. E i 5 Stelle dove sono?"

Sarà recepito anche in Umbria il protocollo Anci-Fnsi sugli uffici stampa pubblici

Associazione Stampa Umbra, eletto il nuovo direttivo. Marco Baruffi presidente

Lotta all'evasione fiscale, rafforzati gli interventi da parte del Comune

Via al ciclo di conferenze "Un caffè con la storia". Il calendario degli incontri

"Corso internazionale per accoglienza e gestione flussi profughi e rifugiati"

Allarme Libreria dei Sette. Qualche considerazione e qualche domanda a Gnagnarini

Le scuole di 11 Comuni in campo per "Conoscere il Lago di Bolsena"

"Governo e Poste Italiane penalizzano i cittadini, i sindaci si uniscano e dicano no!"